lunedì, 12 Aprile 2021

Benessere

Home Beauty Benessere Pagina 3
Consigli e notizie su come stare bene e rilassarsi all'insegna del benessere

Foot pilates, la gym specifica per ondeggiare sui tacchi alti

Come gli uomini, sono in grado di farci impazzire, e, come loro, anche di farci soffrire. Ma noi donne li perdoniamo sempre, senza tentennare, perché niente può farci sentire belle come un tacco 12.

Ondeggiamo sicure, convinte che quei centimetri in più servano a mostrare la nostra audacia al mondo, ma dopo qualche ora la voglia di mostrarsi viene prontamente sostituita dalla voglia di sedersi. Caldo, piante che più doloranti non si può, gonfiori: questi alcuni degli effetti dei tacchi alti sui piedi.

Ma visto che prevenire è meglio che curare, il dottor Scholl, con l’aiuto della personal trainer Simona Musocchi, ha perfezionato una ginnastica specifica per aiutare il gentil sesso ad ondeggiare senza sofferenza sui tacchi.

Il suo nome è foot pilates e prevede semplici esercizi che già dopo una settimana influiranno positivamente sulla tenuta da tacco a spillo.

Prima del tacco 12

Fase uno. Sdraiati sul pavimento tenendo un cuscino sotto il polpaccio. Scrivi nell’aria, con la punta del piede, i numeri dall’1 al 10. Ripeti con l’altra gamba.

Fase due. A gambe unite, in piedi, alzati sulle punta dei piedi per almeno dieci volte.

Fase tre. Stretching del polpaccio: Porta una gamba davanti all’altra, con i piedi in linea a circa 20 cm di distanza, e piega il ginocchio avanti mantenendo la gamba posteriore ben dritta. Tieni la posizione almeno un minuto per gamba.

Durante il tacco 12

Fase uno. Appena hai modo di sederti e non essere guardata, togli le scarpe ed effettua delle circonduzione delle caviglie in entrambi i sensi.

Fase due. Per dici volte effettua un punta tacco sul pavimento, allungando i muscoli e riattivando la circolazione.

Dopo il tacco 12

Fase uno. Dopo un pediluvio rinfrescante, cammina a piedi nudi per casa, alternando andature sulle punte, sui talloni, sulla parte interna e su quella esterna dei piedi.

Fase due. Lascia rotolare sotto la pianta del piede e per una decina di volte una pallina da tennis.

Fase tre. Massaggia i piedi liberamente, in modo da rilassarli.

Poche e semplici mosse per soffrire meno e prevenire anche le rughe d’espressione, l’espressione del dolore. Che il foot pilates sia con voi.

Dedicati un’ora per rilassarti

A causa dei ritmi frenetici che la vita impone difficilmente si riesce a trovare un momento, anche solo un piccolo momento tutto per sé, per staccare un attimo, per rilassarsi.
I secondi, i minuti passano troppo veloci, e le giornate, poi, sembrano avere sempre troppe poche ore per le innumerevoli faccende che abbiamo da fare. Così il sistema nervoso ed il corpo, accumulano ogni giorno stress che sembra inevitabile.

Questi ritmi frenetici portano alla sensazione che risulta impossibile, quasi eretico, fermarsi un attimo; così tutte queste tensioni si ripercuotono sulla salute. Ma basta un’ora, un’ora soltanto per allontanarsi dal tran tran quotidiano e rilassarsi quel che basta per poter tornare attivi – o almeno più di prima – nella vita.

L’idea migliore per estraniarsi – purtroppo momentaneamente – dal mondo è quella di spegnere il telefono mentre si fa scorrere l’acqua calda. Una bella doccia, oppure se si ha un pochino più di tempo a disposizione, anche un bel bagno caldo, con l’aggiunta di qualche olio essenziale come lavanda o vaniglia, può essere davvero molto utile, soprattutto se arricchite l’acqua con sali minerali che fanno bene alla circolazione.
Abbassate le luci, e magari accendete qualche candela profumata. Ascoltate musica lounge. Preparatevi un bel tè alle erbe. Assicuratevi che nessuno vi possa disturbare e dimenticate tutto il mondo.

Lo stress prolungato e accumulato provoca, poi, sempre tensione a livello muscolare, tensione che deve essere sciolta con il rilassamento.
“Alla sera ripristinate l’ordine energetico e sciogliete le tensioni della giornata con i classici allungamenti muscolari dello stretching e con qualche posizione yoga” suggerisce Fabio Tozzi, fitness manager del Caroli Healt Club.
Mai dimenticare, poi, di inspirare ed espirare regolarmente. Sarebbe meglio inspirare con il naso, trattenere l’aria per qualche secondo e poi buttarla fuori dalla bocca; è un esercizio davvero benefico.
Spesso, infatti, siamo in apnea senza rendercene conto, causando accumulo di tensione e di tossine. Ripetete l’esercizio di respirazione con naso e bocca, e ripetetelo anche ad occhi chiusi e in una posizione comoda: questa è una tecnica che aiuta il rilassamento.

Dopo gli escamotage “fisici”, serve un rilassamento mentale. Indubbiamente il metodo più efficace consiste nella meditazione, spesso accompagnata da particolari posizioni yoga. L’idea che la meditazione richieda sforzo e concentrazione è errata, senza preoccuparsi della lancetta dell’orologio bisogna lasciar andare la mente senza focalizzarsi sui pensieri che affollano la testa. L’importante è non forzare la mente a fare nulla.


Anche riposare fa bene, e ha effetti non solo sulla salute, ma anche sulla bellezza. Se sentite il bisogno di chiudere un po’ gli occhi, anche solo per mezz’ora, fatevi un bel massaggio rilassante al cuoio capelluto, ai polsi e alle tempie, e prendetevi il cuscino che ritenete più comodo.

Ma per finire in bellezza la giornata liberandosi completamente – o quasi – dallo stress, svolgere la propria attività preferita è senza dubbio il modo migliore. Che sia correre, camminare a passo svelto o andare in palestra per sfogarsi fisicamente, che sia rilassarsi davanti ad un buon film o leggere un buon libro, che sia giocare con i propri figli o portare fuori il cane, che sia bere un caffè con gli amici o cucinare con il partner, ciascuno sa bene cosa lo rilassa.

L’importante è ritagliarsi ogni giorno un certo spazio di tempo, perché si tratta di gesti d’amore nei nostri confronti, che non dovrebbero mancare mai nella nostra vita quotidiana.

[Credit: VanityFair]

Il pomodoro, alleato di salute e benessere per la pelle

Una pelle bellissima, giovane e sana? Il sogno di tutte le persone che provano ad avere questo mix di benessere usando creme o facendo trattamenti estetici.
Un fattore da non tralasciare è lo stress, che di certo non aiuta in questo intento.

Ma ci sono delle novità fresche fresche che possono regalare un elisir di salute e benessere alla pelle.

Di fatti uno studio inglese condotto dai ricercatori dell’Università di New Castle, ha scoperto che una sostanza di cui è ricchissimo il pomodoro, il licopene, ha un effetto straordinario sulla nostra pelle, meglio di molti prodotti cosmetici costosi.

Per dimostrate gli effetti benefici di questa sostanza, i ricercatori hanno coinvolto ben 20 volontarie, tutte donne, di età comprese tra i 21 e i 47 anni, dividendole in 2 gruppi. Al primo sono stati fatti assumere 55 g di passata di pomodoro con l’aggiunta di 10 g di olio d’oliva, mentre al secondo solo l’olio d’oliva.
Il tutto per 20 giorni durante i quali il campione di donne è stato esposto anche all’azione dei raggi del sole.

Ma quale gruppo di volontarie è apparsa con la pelle meno arrossata e più bella e giovane?
Ovviamente quelle che hanno mangiato anche la passata di pomodoro.

Secondo gli scienziati, non solo il licopene contenuto nei frutti ha creato una sorta di filtro solare naturale, ma ha anche stimolato la produzione del pro-collagene, un enzima precursore del collagene, sostanza che mantiene giovane ed elastica la pelle, ed evitato danni al DNA delle cellule epidermiche.
Insomma, un vero toccasana.

Si sa che per poter sfoggiare una pelle del viso davvero perfetta bisogna agire dall’interno, ovvero da quelle sostanze che si introducono nel corpo, e non solo da creme idratanti o protettrici.
Se l’obiettivo è quello di far risplendere il volto, allora si può contare su un prezioso alleato di bellezza: il pomodoro.

Proteggono il cuore riducendo la pressione, contrastano la crescita delle cellule del cancro alla prostata e aiutano la pelle a mantenersi giovane e bella: sono queste le caratteristiche essenziali del frutto rosso tanto amato nel bel paese.
Soprattutto per quanto riguarda la pelle, i benefici di questo regalo dell’orto non sono racchiusi solo nel prodotto fresco, ma anche nei suoi derivati, come ketchup, salse, zuppe e succhi.
Quindi anche per i bambini che non amano le verdure non ci sono freni.

Mark Birch-Machin, autore della ricerca che ha svelato queste proprietà del pomodoro, ha spiegato che nelle donne che hanno seguito una “cura” a base di salsa di pomodoro per 12 settimane i rossori sono stati ridotti del 33%, una protezione equivalente a quella offerta da un solare con fattore di protezione 1,3.

Per quanto riguarda il DNA, i maggiori benefici riguardano quello presente all’interno dei mitocondri, così Birch-Machin ha spiegato che “l’effetto protettivo del consumo di pomodoro sui nostri mitocondri è importante perché sono i produttori di energia in tutte le cellule del nostro corpo, incluse quelle della pelle. Perciò è probabile che essere premurosi nei confronti dei nostri mitocondri possa contribuire a una migliore salute della pelle e, di conseguenza, avere effetti anti-invecchiamento

Insomma ora col pomodoro si potrà essere belli sia fuori che dentro.

Modi alternativi (ed efficaci) per dimagrire

Credit: oggi.it

Diete estreme? Ore e ore di appiccicoso sudore in palestra? Se tutto questo non fa per voi, ma la prova costume vi mette troppa ansia, tranquille, esistono metodi alternativima con un riscontro scientificoper dimagrire in vista dell’estate.

Ecco alcuni consigli:

1. Usate piatti rossi. Secondo alcuni studi questo specifico colore aiuterebbe il cervello a far partire prima lo stimolo del senso di sazietà

2. Annusate – ogni tanto – della menta. Aiuta a far diminuire il senso di fame e a non cedere ai fuoripasto

3. Sedetevi a capotavola. Il posto d’onore per eccellenza è in genere anche il più scomodo per raggiungere il cestino del pane e i piatti da portata. Statisticamente chi siede a capotavola tende a mangiare meno, anche per non dover continuamente scomodare i commensali

4. Distraetevi con i videogiochi. Concentrarsi su un determinato genere di immagini visive può ridurre fino al 24% il desiderio di mangiare e bere

5. Pianificate le giornate. Pensare al futuro sarebbe la condizione psicologica adatta per mangiare sano e dimagrire

6. Fatevi ipnotizzare. Si impara a gestire meglio i momenti di stress, tensione e fame nervosa

7. Dormite otto ore a notte. Rinunciare alle canoniche otto ore di buon sonno si traduce in un aumento esponenziale dell’appetito, soprattutto nei confronti di cibi ricchi di carboidrati e di calorie

8. Abbassare la temperatura durante il sonno. Dormendo senza che la temperatura superi i 21 gradi aiuta a dimagrire perché i brividi bruciano calorie in modo paragonabile allo sport

9. Tenete in ordine i vostri oggetti. Avere una scrivania pulita, una stanza in ordine e nulla fuori posto grazie alla mentalità ordinata aiuta a scegliere cibi sani. Al contrario il disordine e lo sporco fanno optare per il junk food

10. Pagate in contanti. Il segreto per evitare gli acquisti compulsivi al supermercato è quello di pagare in contanti perché aiuterebbe a scegliere cibi più sani, per via dell’idea di non sprecare i soldi

Non resta che provare.

[Credit: marieclaire.it]