sabato, 4 Dicembre 2021

Cibo

Home Food Cibo Pagina 34
Notizie e informazioni sugli alimenti e sulla nutrizione

Chiacchiere al forno senza glutine: ecco come farle

Chiacchiere al forno senza glutine

Chiacchiere al forno senza glutine? Nessun problema, facilissime da fare con la nostra ricetta!

Stiamo entrando a grandi passi nel carnevale ed è arrivato il tempo dei dolci tipici di questa festa. Le regine sono le chiacchiere: fragranti e profumate.

Di seguito vediamo come farle leggere e deliziose, senza glutine, con procedimento normale ed utilizzando il Bimby.

Secondo fonti storiche, questo dolce risale all’epoca romana, venivano preparati dalle donne per i Saturnali (il nostro carnevale) ed erano dolcetti a base di uova e farina chiamati “frictilia” che venivano fritti nel grasso del maiale.

Una leggenda napoletana invece vuole che fossero nate alla corte della Regina Savoia che mentre era intenta a chiacchierare con gli ospiti chiese al cuoco di preparare un dolce sfizioso per i suoi ospiti.

Come fare le chiacchiere al forno senza glutine?

Ovviamente ci serve una farina senza glutine.

Ingredienti:

  • 400 gr di farina senza glutine
  • 200 gr di fecola di patate
  • 100 gr di zucchero
  • 4 uova
  • 60 gr di burro
  • zucchero a velo

Preparazione

Mescolare le farine setacciate e lo zucchero. Unire le uova ed il burro ammorbidito. Impastare fino ad ottenere un composto elastico e liscio. Farne una palla e lasciarla riposare in frigorifero per circa 30 minuti.

Stendere l’impasto in una sfoglia e ricavate dei rettangoli di 10 cm x 5 cm. All’interno di ogni rettangolo fare 2 incisioni centrali per il verso della lunghezza, in modo da ricreare la forma classica delle chiacchiere di Carnevale.

Passarle in forno a 170°C per circa 20 minuti ed infine cospargerle di zucchero a velo.

Chiacchiere al forno senza glutine con il Bimby

Questa ricetta è ancora più semplice!

Versare tutti gli ingredienti e azionare per 60 secondi a velocità 4, fino a ottenere un impasto piuttosto morbido (se lo è troppo basta aggiungere un po’ di farina). Lasciamo riposare l’impasto e seguiamo la ricetta per stenderlo e cuocere le nostre chiacchiere senza glutine in forno.

Nelle varianti si possono aggiungere un goccio di liquore, del cioccolato o anche del miele al posto dello zucchero a velo.

Tramezzini ricette con il salmone

Tramezzini ricette con il salmone: freschi e sfiziosi, adatti all’estate.

Che siate al mare o in montagna non scordatevi di portar con voi uno spuntino. Il salmone è perfetto per l’estate: sapido, ricco di omega 3 e proteine.

Ecco le nostre idee.

Tramezzini ricette con il salmone: il classico

Per questo tramezzino potete optare per il pane bianco a fette, il pan carrè ed il pane integrale.

  • Salmone e maionese

Ingredienti: salmone a fette, pane per tramezzino, maionese

Spalmate le fette di pane con la maionese, poggiateci sopra il salmone, chiudete e mettete in frigo.

  • Rucola e salmone

Ingredienti: rucola, salmone, maionese, pane integrale, olive verdi snocciolate

Spalmate le fette di pane con la maionese, poggiateci sopra il salmone, la rucola, le olive senza nocciolo schiacciate, chiudete e mettete in frigo.

  • Uova e salmone

Ingredienti: uova sode, uova di lompo, pomodori, maionese, pan carrè

Spalmate le fette di pane con la maionese, poggiateci sopra il salmone, le uova sode a fette, il pomodoro a fette e concludete con un cucchiaino di uova di lompo, chiudete e mettete in frigo.

Salmone e Philadelphia

Ingredienti: salmone a fette, pan carrè, Philadelphia e lattuga

Spalmate le fette di pane con il Philadelphia, aggiungere le fette di salmone e le foglie di lattuga ben lavate ed asciugate. Chiudete e mettete in frigo.

Tramezzini ricette con salmone arrotolato

Per fare queste due ricette avete bisogno di fette di pane morbido bianco, carta da forno e un mattarello.

Per prima cosa occorre stendere un foglio di carta da forno, poi ci si adagia sopra la fetta di pane, quindi un altro foglio. Si passa il mattarello avanti e indietro per appiattire bene il pane.

A questo punto rimossa la carta si spalma e si aggiunge il condimento. Si arrotola il pane su se stesso e si taglia a fette in modo da ottenere delle girelle.

Le farciture da accompagnare al salmone sono: mousse di tonno, mousse di polpa di granchio, fettine di avocado e di cetriolo tagliato sottilissimo con la mandolina.

Seppia: ricetta saporita con troccoli

seppia

Seppia: ricetta saporita con troccoli, un primo sfizioso che sorprenderà tutti.

Se amate i profumi del mare ed un buon piatto di pasta, questa è la ricetta che fa per voi. Di origine pugliese prevede troccoli con seppie ripiene.

Prima di parlare del piatto vero e proprio vediamo come procedere nella pulizia delle seppie.

Come pulire una seppia

Per prima cosa estrarre l’osso: spingere con le dita sulla testa fino a farlo uscire.

Staccare i tentacoli dalla testa ed estrarre la vescichetta gialla e quella nera, con l’inchiostro (se intendete utilizzarla in cucina attenti a non romperla).

Lavare la seppia ed asciugarla.

Con un taglio appena sopra gli occhi eliminarli insieme il becco.

Sollevare il lembo della parte alta della sacca e staccatela con delicatezza dalla carne.

Ricetta di troccoli e seppia ripiena

Ingredienti per 4 persone

  • 4 seppie
  • 1 spicchio aglio
  • 8 cucchiai olio di oliva
  • prezzemolo q.b.
  • sale q.b.
  • 1 cipolla
  • 400 grammi di troccoli
  • 40 grammi pane mollica
  • 20 pomodirini
  • pepe q.b.

Procedimento

Pulire le seppie come da descrizione. Sminuzzare i tentacoli con il prezzemolo e l’aglio la mollica sbriciolata, un cucchiaio di olio, sale e pepe. Mescolare bene e riempire le seppie.

In una padella capiente versare 4 cucchiai di olio, lavare i pomodorini e tagliarli a metà, quindi rosolarli a fiamma bassa con un pizzico sale. Unire le seppie e farle cuocere a fuoco basso con il coperchio (aggiungere due bicchieri d’acqua).

Porre una pentola d’acqua sul fornello, quando bolle salarla leggermente e farvi cuocere i troccoli.

Scolare i troccoli al dente e versarli in padella, far insaporire per cinque minuti a fiamma alta e terminare con un trito di prezzemolo.

Servire con del pane fresco ed un buon vino bianco.

Vi piace questa la ricetta?

Ricette di mare: ragù di polpo

Ricette di mare: ecco il ragù di polpo.

Una domenica mattina, con mio marito, ci dedichiamo all’esplorazione del frezeer e ci ricordiamo che avevamo acquistato due bei polpi, un chilo in totale. Decidiamo quindi di fare un bel ragù per condirci la pasta.

Noi siamo dei fan dei primi piatti di mare e soprattutto del polpo che è il principe di questa ricetta.

Il ragù di polpo: le ricette di mare

Ecco che ingredienti ci servono per 4 persone:

  • 400 gr di pasta corta
  • 1 polpo da 1 kg
  • gambi di prezzemolo
  • aglio
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • 1 bicchiere di passato di pomodoro
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • mezza cipolla
  • olio evo
  • sale

Le ricette di mare: come fare il ragù di polpo

Per prima cosa è importante che il polpo sia congelato da almeno 24 ore in questo modo sarà più tenero (mi raccomando prima di congelarlo va pulito). Va fatti scongelare diverse ore prima.

In una casseruola versare dell’olio evo a cui va aggiunto l’aglio e i gambi di prezzemolo.

Tagliare il polpo a pezzetti, non troppo piccoli, e farlo rosolare in padella. Deve rosolare prima a fiamma alta, e poi bassa, per almeno mezz’ora.

Togliere l’aglio e il prezzemolo.

Alzate la fiamma e sfumate con il vino rosso, lasciar evaporare l’alcol.

Aggiungere il trito di cipolla, sedano e carota. Aggiungere anche la passata, abbassare il fuoco e far cuocere per un’altra mezz’ora. Aggiustare di sale, aggiungere un trito di prezzemolo fresco.

Cuocere al dente la pasta, scolarla e farla saltare insieme al ragù.

Se volete potete aggiungere del peperoncino piccante.

Volendo potete usare anche il polpo fresco e non congelato ma ci vorrà di più per cucinarlo e quindi farlo diventare tenero.