lunedì, 18 Gennaio 2021

Cibo

Home Food Cibo Pagina 3
Notizie e informazioni sugli alimenti e sulla nutrizione

Dieci spuntini della salute (FOTO)

Alcuni li avrete solo sentiti nominare, altri magari li conoscete già e, come il cioccolato, ne siete proprio ghiotte.
Blog di Lifestyle suggerisce dieci spuntini alleati della vostra salute.

Avocado

Dieci spuntini della salute (FOTO)

Gli avocado sono alleati della nostra salute poiché aiutano a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue, riducendo il rischio di malattie cardiache e infarti. Questi frutti esotici sono infatti ricchi di magnesio e potassio, entrambi d’aiuto nel regolare la pressione sanguigna. Contengono inoltre più magnesio di venti altri tipi di frutta, inclusi banana, kiwi e fragola. È possibile utilizzarlo sia come ortaggio, nell’insalata insieme al pomodoro, o come frutta, mangiando col cucchiaino la sua polpa cremosa, magari aggiungendo un pizzico di sale e qualche goccia di limone.
Esiste anche l’olio di avocado, e pare che faccia meraviglie per il corpo. Una ricerca messicana ha indicato che quest’olio ha il potere di combattere alcune molecole d’ossigeno “cattive” che tendono a distruggere le membrane cellulari, le proteine e lo stesso DNA. Sei un salvezza, avocado!

Mele e miele

Dieci spuntini della salute (FOTO)

Il famoso detto popolare “Una mela al giorno leva il medico di torno” ha ragion d’essere: la mela è considerata un farmaco della natura, un rimedio per moltissimi problemi, date la sue innumerevoli proprietà benefiche. È infatti ricca di vitamine, povera di grassi e proteine, facilita la digestione, protegge le mucose della bocca e dell’intestino, rinforza capelli e unghie, abbassa il colesterolo cosiddetto “cattivo” e aumenta quello buono, anche in pochissimo tempo, ed è considerata preziosa nella prevenzione di ictus e tumori.
Avete mai provato a mangiarla con il miele?
Se il miele è conosciuto come cibo degli dei un motivo ci sarà. Certo, il suo apporto energetico è di 320 Kcal per 100 gr. di prodotto, motivo per cui è controindicato per le persone che hanno problemi di diabete e per tutti coloro che vogliono intraprendere una dieta ipocalorica. Ma allo stesso tempo sono molteplici le sue proprietà terapeutiche: antinfiammatorio per la gola, antiasmatico, antisettico. Un cucchiaino di miele e tornano subito le energie. Mele e miele, connubio perfetto.

Semi di zucca

Dieci spuntini della salute (FOTO)

I semi di zucca, nonostante le loro piccole dimensioni, possono essere considerati come un alimento ricco di proprietà benefiche e come uno spezza fame salutare, da sostituire ai classici snack confezionati, da consumare crudi oppure tostati in forno. Sono ottimi anche caldi e possono essere conditi con un pizzico di sale. Tra i componenti nutritivi presenti nei semi di zucca vi è il magnesio, un elemento che contribuisce a regalare al nostro organismo una sensazione di relax. Il magnesio è infatti considerato come una sostanza naturalmente calmante e rilassante, oltre ad essere ritenuto benefico per la corretta attività cardiaca. I semi di zucca presentano un contenuto elevato di proteine altamente digeribili che contribuiscono a mantenere regolari i livelli di zuccheri nel sangue, quando essi vengono consumati nel corso della giornata come snack. Mantenere i livelli degli zuccheri stabili può essere fondamentale quando si cerca di perdere peso. Ecco perché i semi di zucca sono spesso consigliati anche a chi segue una dieta dimagrante.

Budino di semi di chia

Dieci spuntini della salute (FOTO)

I semi di chia sono considerati un superfood grazie alle loro numerose proprietà nutritive. Contengono infatti fibre, omega 3 e proteine: apportano tutti i 9 aminoacidi essenziali. Una miniera di benessere racchiusa in un granello: aiutano a mantenere il colesterolo sotto controllo, ad aumentare i livelli di energia, supportano il sistema immunitario e quello digestivo. Assorbono liquidi per una volume pari a 9 volte il proprio peso e questa caratteristica li rende perfetti per garantire un ottimo livello di idratazione al corpo.
Sapete come preparare un gustoso e nutriente budino di chia in pochi minuti?
Semplicemente aggiungendo 3 cucchiai da tavola di semi di chia a mezza tazza di liquido, come ad esempio: latte di cocco, latte di soia alla vaniglia o al cioccolato ma anche a frullati. Aggiungete anche un pizzico del vostro dolcificante naturale preferito, mescolate bene, lasciate riposare in frigorifero per qualche ora prima di servire e il gioco è fatto.

Yogurt greco e frutti di bosco

Dieci spuntini della salute (FOTO)

Lo yogurt greco è uno di quei prodotti di cui poche persone conoscono i miracolosi benefici in una dieta: con una consistenza densa e cremosa, lo yogurt greco può trasformarsi in un alleato affidabile della silhouette e della salute, perché agisce direttamente sui piccoli problemi che impediscono di avere un aspetto filiforme, esattamente come desideriamo.
A differenza di altri prodotti lattiero-caseari che si trovano sul mercato, lo yogurt greco è meno elaborato e mantiene più qualità nutrizionali. Favorisce la combustione dei grassi, scaccia la fame, ha un basso contenuto di calorie e migliora il transito intestinale. Proprio per questo motivo, i nutrizionisti dicono che dovrebbe sempre trovarsi sulla nostra lista della spesa.
È un prodotto versatile e si può usare in decine di modi. Certo, bisogna stare attenti ai prodotti con i quali si combina: se vogliamo perdere peso, possiamo preparare una deliziosa insalata tzatziki con yogurt greco magro, aglio, cetrioli e un po’ di olio d’oliva. Nei giorni in cui sentiamo il bisogno di rinfrescarsi, possiamo preparare un frullato con yogurt greco e frutti di bosco, ricchi di vitamine, fibre e sali minerali.

Foglie di cavolo

Dieci spuntini della salute (FOTO)

Il cavolo è ricco di sostanze nutritive, ferro, vitamine e minerali che favoriscono il benessere del corpo e anche la salute dei capelli, rendendoli più forti e lucidi.
Avete mai provato a fare delle deliziose e croccanti patatine di cavolo? È semplicissimo. Basta disporre su una teglia le foglie del cavolo tagliate a pezzetti, spennellarle con un po’ di olio, una spolverata di sale e semi di sesamo ed infornarle per 15 minuti a 200 gradi. Il risultato sarà sorprendente.

Cioccolato fondente

Dieci spuntini della salute (FOTO)

Ebbene si, anche il tanto amato cioccolato è nella lista. Tra i componenti del cioccolato fondente che hanno riscosso maggiore interesse per le loro proprietà benefiche ci sono, primi fra tutti, gli antiossidanti. Questi proteggono e riparano le cellule dall’ossidazione causata dai radicali liberi, molecole pericolose per l’organismo poichè danneggiano le cellule e possono essere causa di malattie croniche come il cancro. Il cioccolato fondente è inoltre ricco di rame, zinco e ferro, minerali che promuovono il processo di crescita del rinnovamento cellulare e aumentano inoltre il flusso d’ossigeno e sangue al cuoio capelluto, che rende i capelli più sani e forti.

Cantalupo

Dieci spuntini della salute (FOTO)

Il melone cantalupo ha proprietà dissetanti, diuretiche e rinfrescanti. La presenza di vitamina A conferisce al melone proprietà antiossidanti in grado di apportare benefici nel contrastare l’attività nociva dei radicali liberi. La presenza di betacarotene nel melone stimola l’organismo alla produzione di melanina, il pigmento principale della nostra pelle, mentre la vitamina B svolge un ruolo attivo nei confronti degli stati depressivi. Anche le ossa traggono benefici dall’assunzione del melone, infatti l’abbondanza di fosforo e di calcio svolgono un’attività protettiva nei confronti dell’osteoporosi. Infine, la buona percentuale di potassio presente nella sua polpa ha effetti benefici sulla circolazione e sulla pressione arteriosa. Un vero toccasana insomma.

Burro di mandorle

Dieci spuntini della salute (FOTO)

Le mandorle si possono facilmente utilizzare in quasi tutte le ricette, dolci o salate, e sono sempre irresistibili. Sono inoltre senza glutine, hanno un indice glicemico basso, contengono grassi buoni, sono altamente proteiche, nutrienti e anche, made in Italy. Per preparare un ottimo burro di mandorle fatto in casa ecco cosa occorre: mandorle, un robot da cucina, e tanta pazienza. Basterà intiepidire il forno a 30-50 gradi e riscaldare, ma non tostare, le mandorle per qualche minuto. Successivamente frullarle fin quando non si saranno del tutto polverizzate rilasciando il loro tipico olio che andrà a formare una crema morbida e omogenea.

“Sfido la Nutella con la crema di Giffoni”: parole di Sal De Riso

Credits photo: alimentipedia.it

“Sfido la Nutella con la mia crema alle nocciole di Giffoni all’evo senza grassi idrogenati e olio di palma”: così esordisce Sal Del Riso, noto pasticciere salernitano ai microfoni di radio Club 91 durante l’intervista dal programma “Sapori di Sera”, attaccando e mettendosi in concorrenza con la conosciuta e amata crema della Ferrero. Ma questa è stata solo la prima di tante rivelazioni.

Molti lo avranno visto per la prima volta nell’edizione 2014/2015 della Prova del Cuoco, altri avranno assaggiato la sua Torta Delizia al Limone Salernitana o frequentato regolarmente la pasticceria di cui è proprietario a Minoti (Sa), Sal De Riso ha un lungo curriculum enogastronomico alle spalle e non lascia nulla al caso, nemmeno fuori dalla cucina.

Nel corso dell’intervista a Radio club 91, non solo ha testimoniato l’alta qualità della sua crema alle nocciole di Giffoni, ma ha anche rivendicato l’origine salernitana della sfogliatella e ha rivelato, come ultima cosa ma non per importanza, di aver collaborato con la Ferrero per il Gran Soleil. Ma andiamo con ordine.

Per chi non lo sapesse, la crema alle nocciole di Giffoni è nata nel 2006 e la sua composizione si distingue dalla nutella per l’utilizzo di ingredienti certificati e di origine protetta, quali la crema di nocciole giffoni IGP e l’olio extra vergine a marchio Dop. Quest’ultima però a differenza della sua concorrente, a causa dell’elevato costo degli ingredienti, ha ancora un minor riscontro positivo sul mercato, almeno su quello italiano.

“Esporto in Corea, San Pietroburgo e Arabia Saudita” è quanto afferma infatti Sal De Riso, lanciando senza mezzi termini la sfida nei confronti del cult delle donne in crisi, la Nutella.

La sua, però, non è solo una rivendicazione versus il prodotto che più di altri si serve di olio di palma piuttosto che di vere nocciole (solo il 13%), ma anche nei confronti delle produzioni dolciarie locali che sono state esportate nelle provincie limitrofe.

Il riferimento è alla sfogliatella di cui non tutti conoscono la vera storia. “La sfogliatella non è napoletana. La sfogliatella è salernitana, dopo oltre un secolo è arrivata a Napoli. È nata prima la frolla e poi la riccia. Le sue origini risalgono al ‘600 sulla costiera amalfitana“: è quanto spiega Sal De Riso.

Più precisamente la sfogliatella è nata presso Conca dei Marmi nel Conservatorio di Santa Rosa e solo nell’800 è arrivata a Napoli, dove il pasticciere Pintauro l’ha trasformata in sfogliatella riccia.

La differenza maggiore è che la seconda risulta più leggera, senza crema pasticcera e amarene in superficie, ma per i veri salernitari, come Sal De Riso, la prima ricetta rimane pur sempre l’originale.

Ma che ci faceva allora Sal De Riso con la Ferrero? Il pasticciere salernitano ha collaborato per il Gran Soleil, dessert al limone che il consumatore doveva congelare e consumare a casa. Questo prodotto non ha raggiunto però i consensi necessari per rimanere nel mercato e dopo qualche anno è stato ritirato proprio dalla Ferrero. Chissà he ne penserà l’attento pasticciere.

Dimmi il tuo paese e ti dirò il tuo livello di salute (FOTO)

Quando si parla di buona salute, in cima alle priorità mondiali c’è il dormir meglio piuttosto che mangiare bene, mantenersi in forma e prendere integratori alimentari. Uno studio rivela come il 66% della popolazione mondiale preferisca il riposare, il 59% mangiare sano, e il 57% praticare sport regolarmente. Un esempio? Gli indonesiani sono le persone più riposate, mentre i polacchi e i russi se la cavano con un occhio chiuso e uno sveglio, preferendo non esagerare con il sonno per restare in salute.

Lo studio, condotto dall’organizzazione tedesca GFK (Gesellschaft für Konsumforschung, in inglese Society for Consumer Research), è stato svolto su un campione di 28 mila persone in 23 paesi diversi, chiedendo loro quali attività svolgessero regolarmente per mantenersi in forma.

Il primo grafico mostra la percentuale delle persone in ogni paese che dormono a sufficienza (rosso), mangiano cibo sano (verde) e praticano sport (blu).

Il secondo grafico, suddiviso per genere, mostra le cinque attività più praticate al mondo da uomini e donne per mantenersi in forma.

attività fisica

Il terzo grafico mostra la lista delle 14 attività richieste dallo studio, dallo sport alla meditazione. Il Messico e la Cina hanno il numero più alto di persone che fanno sport per mantenersi in forma (rispettivamente il 68& e il 67%), mentre il Giappone e la Russia hanno pochi appassionati di fitness (rispettivamente il 39% e il 40%).

uk

Nel Regno Unito, le attività che gli inglesi svolgono per mantenersi in salute sono colorate in celeste, mentre quelle globali in blu. In cima al grafico, gli inglesi preferiscono passare più tempo con la famiglia all’aria aperta piuttosto che dormire o mangiare sano.

usa

Anche gli americani, come gli inglesi, preferiscono passare più tempo con la famiglia e gli amici (71%), ma sono poco amanti dei cibi sani e di diete specifiche (17% contro il 18% della media globale).

australia

Infine, in Australia si preferisce prendere integratori e vitamine (45% contro il 32% della media globale), e non sono molto propensi a massaggi o trattamenti nelle SPA (12% contro la media globale del 14%).

Il cibo che mangiamo svela chi siamo (FOTO)

Capita spesso di avere periodi impegnativi oppure di noia, o ancora di equilibrio ma profonda insoddisfazione: ciò che accomuna tutti questi momenti della nostra vita è sicuramente il cibo. Infatti, qualunque sia la nostra situazione psicologica non riusciamo affatto a rinunciarci e le abitudini alimentari che assumiamo svelano chi siamo nella vita quotidiana.

Lo svela uno studio della Dott.ssa Deanna Minich: se c’è una persona che non riusciamo a comprendere, dunque, le informazioni da lei raccolte sull’associazione tra cibo e carattere potranno certamente sciogliere tanti dubbi. Compreso ciò, riflettete sulle vostre abitudini alimentari, quelle cui non riuscite davvero a rinunciare e osservate le conclusioni dell’esperta.

Piatto di carne più verdure

Credits photo: blog.giallozafferano.it
Credits photo: blog.giallozafferano.it

Piatto di carne più verdure come contorno, l’abbinamento perfetto. Se vi riconoscete, avete le idee davvero chiare sui vostri obiettivi. Secondo quanto affermato dall’esperta, infatti, dal vostro modo di saziarvi, si capisce che desiderate una stabilità economica, un lavoro sicuro, una casa e una famiglia.

Pietanze tradizionali e pochi colori

pietanza tradizionale

Chi dice che nel cibo contano aspetto e varietà? Di sicuro non voi che amate andare sul sicuro con pietanze tradizionali e non troppo ricche di ingredienti o colori. Una delle vostre qualità è sicuramente la saggezza nell’offrire consigli nella vita, insieme ad un forte senso di responsabilità.

Attenzione però perché si tratta di un’arma a doppio taglio: potreste tendere ad essere troppo prudenti e non correre mai dei rischi per paura delle delusioni. Scarso senso dell’avventura.

Pane e pasta

Credits photo:
Credits photo:rispostafacile.it

Un cibo che non può mai mancare nella vostra dieta è la pasta, insieme al pane. Ebbene, secondo la dottoressa Minich fate parte di quel gruppo di persone che amano l’abbondanza (in questo caso di carboidrati) come simbolo di energia. Non si tratta, in effetti, di un puro vizio, perché la vostra vita è piena di impegni e siete anche abbastanza stressati, dunque la serotonina contenuta in questi alimenti incrementerà la vostra sensazione di felicità.

Dolci

Credits photo: blog.giallozafferano.it
Credits photo: blog.giallozafferano.it

La maggioranza delle persone ama concedersi un dolce ma c’è chi lo considera addirittura come il proprio cibo preferito. Per gli inguaribili golosi, come voi, la spiegazione è davvero semplice: soffrite di carenze sopratutto affettive per cui cercate ristoro in questo alimento ricco di zuccheri. Secondo l’esperta però, il dolce può essere sostituito da un momento di giovialità con i propri amici: è sufficiente infatti una risata per dimenticarsi della voglia di dolce.

Cibo salato

Credits photo: yourself.pianetadonna.it
Credits photo: yourself.pianetadonna.it

Da un lato c’è chi eccede con gli zuccheri, dall’altro chi si lascia andare con il sale, ma dite la verità, avete assaggiato il cibo nel vostro piatto prima di prendere in mano la saliera? Se la risposta è no, il sale è il vostro punto debole. Probabilmente non siete soddisfatti appieno della vostra vita e avete bisogno di un cambiamento che renda il vostro futuro più movimentato – lo dice l’esperta.