sabato, 4 Dicembre 2021

Turismo

Home Turismo Pagina 3
News sul turismo, viaggi, vacanze, luoghi da sogno, strutture. Turismo 2.0

Tutti pazzi per il mare della Puglia (FOTO)

La Puglia domina le classifiche di tutta Italia, spopola sul web e manda in tilt le agenzie viaggi. Amata per i suoi colori, il suo mare e le spiagge, il paesaggio e il cibo, la Puglia è la regina dell’estate, anche sui social.

Già a fine giugno, Trivago aveva lanciato su Twitter la sfida #ReginaDellEstate e la Puglia si era aggiudicata il primo posto con 6mila tweet. Tantissime, infatti, le immagini postate sul social. Ma la Puglia già nel 2014 era stata incoronata come la “regione più bella del mondo” dal National Geographic, e nello stesso anno “California del sud” da Tripadvisor. Tra le città e i luoghi turistici più postati ci sono Vieste, Peschici e Rodi Garganico, nel nord del tacco; nel centro Trani, Bari, Monopoli e Polignano, che ha ottenuto il massimo riconoscimento nella “Guida blu” redatta da Legambiente e Touring club per aver “il mare più bello d’Italia” e viene ricordata per la sua conformazione originale e mozzafiato, con rocce, strapiombi e altezze vertiginose, da cui ogni anno migliaia di atleti di tutto il mondo si lanciano, toccando anche altezze di 26 metri. E come dimenticare il bellissimo Salento? Sia nella costa occidentale che sull’Adriatico, la terra de “lu sule, lu mare e lu ientu” regala panorami da cartolina.

Viaggi da paura: i 10 luoghi più spaventosi al mondo (FOTO)

Credit photo: bizzarrobazar.com

Se amate i rischi e le avventure, questo è il post giusto per voi. Non so se li avete mai visti, ma in giro per il mondo ci sono dei posti veramente paurosi, da far venire i brividi per la loro atmosfera inquietante. Non sarà la stessa cosa che vederli dal vivo, ma sicuramente vi lasceranno un po’ impauriti: ecco i 10 luoghi più spaventosi al mondo.

Catacombe dei Cappuccini, Palermo

Credit photo: bizzarrobazar.com
Credit photo: bizzarrobazar.com

Questo cimitero, nella città di Palermo, è stato costruito alla fine del ‘500. Le salme presenti al suo interno, anche se i corpi non sono mai stati inventariati in maniera ufficiale, sono circa 8 mila: nobili, borghesi e clero che hanno abitato nel capoluogo siciliano.

Isola delle Bambole, Città del Messico

Credit photo: blog.libero.it
Credit photo: blog.libero.it

L’Isola delle Bambole è diventato un vero e proprio luogo di interesse turistico. Ma sapete la vera storia delle bambole? A situarle all’interno dell’isola è stato Julian Santa Barrera, con lo scopo di allontanare gli spiriti malvagi.

Ospedale Militare, Beelitz

Credit photo: maguardacherobamag.altervista.org
Credit photo: maguardacherobamag.altervista.org

L’ospedale di Beelitz, che si trova vicino alla città di Berlino, è stato costruito all’inizio del 20° secolo per curare la tubercolosi che si stava diffondendo sempre più in Germania. L’ospedale si trova lontano dalla città per aiutare nella guarigione, ma il problema è che per arrivarci occorre passare attraverso una foresta veramente paurosa.

Veijo Rönkkönen Sculpture Garden, Finlandia

Credit photo: www.patsaspuisto.net
Credit photo: www.patsaspuisto.net

Nel giardino di Veijo Rönkkönen ci sono 500 sculture a figura umana, realizzate da lui stesso. Tutte le statue hanno un particolare significato: rappresentano, infatti, le varie tappe della vita. Ma mentre alcune sono armoniose – e mostrano la ricerca di un equilibrio – altre sono più spaventose.

Porta dell’Inferno, Turkmenistan

Credit photo: ideeviaggi.zingarate.com
Credit photo: ideeviaggi.zingarate.com

La porta dell’inferno è uno dei luoghi turistici più frequentati: si tratta di un cratere nato a causa di una perforazione – fatta per cercare petrolio – che ha aperto una via di fuga al gas naturale. La porta dell’inferno si è creata nel 1971, per un incidente.

Great Blue Hole, Belize

Credit photo: www.mynatour.org
Credit photo: www.mynatour.org

La cosiddetta Grande Voragine Blu è una grandissima dolina carsica subacquea, che si è formata dopo un periodo di glaciazione. Le sue dimensioni sono da fa paura: più di 300 metri di diametro e circa 124 metri di profondità.

Haw Par Villa, Singapore

Credit photo: www.pinterest.com
Credit photo: www.pinterest.com

L’Haw Par Villa è un parco a tema, costruito nel lontano 1937. Al suo interno questo bellissimo parco ha più di mille statue, tutte costruite sullo schema della tradizione mitologica e fiabesca della Cina.

Ossario di Sedlec, Repubblica Ceca

Credit photo: it.123rf.com
Credit photo: it.123rf.com

Nella Repubblica Ceca si trova un grande ossario, in una cappella gotica. A decorarlo sono i resti di 40 mila persone: le loro ossa formano degli oggetti conosciuti, tra cui lampadari, piramidi, croci e stemmi.

Kawah Ijen Volcano, Indonesia

Credit photo: imgkid.com
Credit photo: imgkid.com

Un vulcano molto particolare questo dell’Indonesia: il colore della sua lava, infatti, cambia se è giorno o notte. Durante la giornata, la lava è di un rosso molto intenso, mente di notte diventa blu fosforescente, lanciando anche fiamme molto alte.

La Città Fantasma, Consonno

Credit photo: bizzarrobazar.com
Credit photo: bizzarrobazar.com

Altra città italiana, Consonno, in provincia di Lecco, tra le città abbandonate, ormai da 40 anni. Consonno è un antico borgo medievale che l’8 giugno 1962 viene comprato dal Conte Mario Bagno, con l’obiettivo di costruire un paese dei balocchi, cacciando gli abitanti e radendo al suolo l’intero paese.

6 mete invernali per chi ama il freddo e la nudità (FOTO)

Credits: www.chillisauce.co.uk

Con l’arrivo dell’inverno, in molti non vedono l’ora di indossare, sopra i vestiti ordinari, le tute da scii; altri, invece, non vedono l’ora di togliersi tutto.

Per chi ha fatto del nudismo uno stile di vita, che non pratica per esibizionismo o particolari voglie, ma semplicemente per sentirsi libero, si moltiplicano le mete per mettersi letteralmente a nudo davanti agli altri.
Nell’immaginario comune quando si pensa al nudismo, ciò che viene in mente è una spiaggia assolata piena di persone senza vestiti. Mentre in realtà esistono anche mete invernali dove chi ama la nudità e la pelle d’oca può recarsi.

Helsinki, Finlandia

Credits: google.it
Credits: google.it

La Finlandia è la patria della sauna, che è il modo migliore per vivere questo paese. Un vero Finn, insieme agli amici, dopo una passeggiata nella neve e una sauna caldissima si getta in una vasca naturale di acqua gelata, il tutto, naturalmente, senza vestiti.
Ad Helsinki è possibile vivere questa esperienza in una sauna tipica risalente al 19esimo secolo.
Per capire meglio di cosa si tratta, è possibile visitare il sito internet della struttura, chiamata “Kaurila Sauna“.

Braunlage, Germania

Credits: mashable.com
Credits: mashable.com

In questo piccolo paesino tedesco vanno in scena da cinque anni i “campionati di slittino nudi“. E così una trentina, tra ragazzi e ragazze, si sfidano, nudi, a chi arriva prima. In palio ci sono veri soldi ma, ai cinquemila iscritti di quest’anno, i giudici hanno lanciato un avvertimento: per i concorrenti “di bell’aspetto” avranno un occhio di riguardo.

Ramsau, Austria

Credits: alnaturale.it
Credits: alnaturale.it

Gästehaus Lührmann è la località più importante per gli appassionati del nudismo invernale. Si può godere di una piscina coperta e sauna, champagne, barbecue settimanali, degustazioni di vini, uscite guidate ed escursioni con racchette da neve, slittino, nightskiing e, ovviamente, sci di fondo e sci alpino “al naturale”.

Mléčná dráha, Repubblica Ceca

Credits: hotfmodels.com
Credits: hotfmodels.com

Mléčná dráha – che si traduce in Via Lattea – è un villaggio naturista per tutto l’anno, che è convenzionato con una scuola di sci locale, dove i visitatori possono prendere lezioni di sci senza vestiti.
Dopo una lunga giornata di sci in costume adamitico, inoltre, è possibile godere del tepore del camino del bar o andare a fare una passeggiata tra i castelli circostanti.

Cap d’Agde, Francia

Credits: mashable.com
Credits: mashable.com

Il villaggio naturista nel sud della Francia, posto in una località marittima, non può essere al sole tutto l’anno, ma è sempre aperto.
Ogni 31 dicembre, per festeggiare il nuovo anno, le persone affollano Cap d’Agde per un tuffo comune in acque gelide, naturalmente, nudi.

Woodstock, Connecticut

Credits: mashable.com
Credits: mashable.com

Il Solair Nudist Resort è un resort per famiglie, aperto per Capodanno, feste di compleanno, San Valentino e per la stagione invernale. Per godersi la piscina e i sentieri escursionistici in famiglia, con indosso solo un sorriso.

E per chi ama l’Italia e le sue bellezze, esistono anche nel Belpaese terme e Spa dove rilassarsi al naturale, come al Villaggio della Salute Più di Castel San Pietro Terme (Bo), dove si svolgono serate nudiste il sabato o all’Aquarena di Bressanone (Bz) che dedica un’area riservata per l’esperienza naturista. O ancora, sulle Dolomiti, a Ortisei (Bz), il Mar Dolomit, aperto 330 giorni l’anno offre vasche esterne o interne.

Tra le mete, italiane e non, c’è solo l’imbarazzo della scelta, per un inverno all’insegna della libertà di essere se stessi senza la mediazione de vestiti.

[Credits: mashable.com]

Addio caldo, Dubai sarà interamente climatizzata (VIDEO)

Credits photo: travelrefreshment.com

Il caldo eccessivo di Dubai diventerà presto un ricordo. Non c’entra il cambiamento climatico, bensì un maxi progetto ad opera del primo ministro della nazione, lo sceicco Mohammed bin Rashid al-Maktoum che ha in mente una vera e propria rivoluzione che non ha precedenti.
La città sarà interamente climatizzata: centri benessere, alberghi, un parco a tema, cinema tutto confluirà in un mega centro commerciale che di fatto si sovrapporrà alla città con il nome di Mall of the World.

Un record assoluto, quindi, anche se a Dubai in quanto a centri commerciali si gioca in casa: il più grande centro commerciale del mondo si trova infatti proprio nell’emirato e si tratta del Dubai Mall, che occupa oltre 340.000 metri quadrati.

Il Mall of the world invece prevede una superficie adibita ai negozi di quasi 750.000 metri quadrati. E ancora, come se non bastasse, verrà realizzato il più grande parco a tema esistente, che godrà di una climatizzazione interna d’estate, mentre di inverno quando il caldo umido terminerà sarà aperto.

Anche gli alberghi confluiranno nel Mall of the world attraverso un percorso, anch’esso climatizzato, dall’aspetto fortemente tecnologico.
Massimo riserbo su tempi e costi di realizzazione, ma la Dubai Holding che su occupa del progetto non ha dubbi: il Mall of the world attirerà oltre 180 milioni di visitatori all’anno.