martedì, 5 Luglio 2022

Make Up

Home Beauty Make Up

Dalla Cina i rossetti che contengono fiori (FOTO)

www.kailijumei.tictail.com

Siete pazze per il make-up? Adorate le novità in fatto di trucco e bellezza? Beh, allora benvenute nel mio club, ovvero quel luogo tutto rosa nel quale si procede all’acquisto di qualsivoglia forma di prodotto estetico. Senza badare a spese, ovviamente. Eh si, perché alcune donne sarebbero capaci di contrarre debiti pur di non farsi mancare nel beauty case questo o quel nuovo prodotto. Non importa la sua utilità effettiva: certe donne amano fare l’appello ogni santa mattina e constatare la presenza di ogni cosmetico in commercio nel proprio beauty personale.

Bene, questa chiamata si rivolge a voi, care integraliste della bellezza. Avete sentito parlare delle novità in fatto di prodotti per la bellezza delle labbra? Dalla Cina sta prendendo piede una nuova moda, ovvero quella dei rossetti che contengono fiori. Pare che queste nuove invenzioni stiano letteralmente spopolano su Instagram (l’hashtag da seguire è #kailijumei); si tratta di lipstick che contengono un piccolo fiore ‘annegato’ nella texture.
La loro formula contiene burro di cacao, estratti botanici, cera d’api, olio d’oliva, olio di semi d’uva, olio di lavanda e una speciale sostanza che reagisce con il calore delle labbra, colorandole. Insomma essi si adattano al colore della pelle: più le labbra sono calde più il colore risulterà intenso.


I flower lip balm di Kailijumei sono già diventati best-seller: essi si possono ordinare sul relativo sito web e stanno andando letteralmente a ruba, tanto che alcune colorazioni sono già out of stock.
Cosa aspettate per provarli? Non dovete fare altro che visitare il sito www. kailijumei.tictail.com e scegliere quale lip balm faccia al vostro caso.

Make-up: perché ci trucchiamo ogni mattina? (FOTO)

photo credits: Pinterest

Esistono dei riti e delle abitudini ritenuti improrogabili e necessari da ogni donna. Sono azioni e comportamenti a cui non possiamo rinunciare -come portare in borsa una make-up bag contenente un intero negozio MAC-. Ai primi posti di questa classifica, troviamo la necessità di iniziare la giornata proprio truccandoci.
I motivi di questa diffusissima abitudine, sono tra i più vari e disparati. Vediamo insieme i principali.

Perché il make-up ci salva la faccia

pinterest
Parliamoci chiaro, di donne appena sveglie senza occhiaie ne ho viste poche e quelle poche erano tutte protagoniste di spot pubblicitari e film.
Nel mondo reale, ogni donna che esce di casa solo avendo lavato la faccia subisce almeno 300 domande nel corso della giornata sul perché è così pallida e sbattuta. Il passaggio verso sua eccellenza il correttore mi pare, quindi, obbligatorio.

Perché ci fa sentire in ordine

popsugar
Truccarsi, se vogliamo, è un po’ pettinarsi. Ogni mattina, prima di uscire di casa, ci assicuriamo di avere i capelli in ordine e ben pettinati. Lo stesso vale per la pelle del viso: se non utilizziamo make-up per renderla più omogenea ed opacizzata, ci sembra di essere in disordine. Ovviamente il concetto si rafforza per le ragazze con i capelli ricci, che pettinate non lo sono mai.

Perché ci rende serene con noi stesse

elle
Senza alcun dubbio, truccarsi può rivelarsi un’operazione di una noia mortale. Soprattutto al mattino, quando l’unica cosa che vorremmo davvero è tornare a dormire. Nonostante ciò, quei minuti tra pennelli e mascara ci rendono più sicure e più belle. Sorridere di lunedì mattina, risulta un gesto semplice da compiere se indossiamo il nostro rossetto preferito.

Perché ci piace

fashion
L’effetto che il make-up dona al nostro viso ci fa sentire più sicure e convinte ad affrontare tutte le maratone della giornata. Cominciando da autobus e treni perennemente in ritardo, passando per traffico, code interminabili ed ore lavorative che non ne vogliono sapere di scorrere veloci.
Il make-up al mattino è un momento veloce per noi stesse e un’armatura per affrontare tutti gli impegni della giornata. Ecco perché ne abbiamo tremendamente bisogno e tremiamo al solo pensiero di uscire di casa senza qualche minuto passato davanti allo specchio. Che si tratti di un make-up naturale e impercettibile o sofisticato ed evidente poco importa, l’importante è sentirsi belle. Perché ce lo meritiamo.

Estate: più naturali con il tantouring (FOTO)

credits: http://d.repubblica.it

Il tantouring è una nuova tecnica di make up, il cui nome è un gioco di parole che mette insieme “tan” (abbronzatura) e “contouring”. Il tantouring infatti non è altro che un’evoluzione del contouring, un must di questi ultimi anni, reso noto dalla celebre Kim Kardashian.

Ricordiamo che il contouring è una tecnica di make up utilissima sia per nascondere le imperfezioni del volto (come il doppio mento o il naso largo), sia per garantirne una certa tridimensionalità ed esaltarne le sfumature che perdiamo quando, con il fondotinta, andiamo ad uniformare la pelle.
Grazie a questa tecnica è possibile avere quella pelle perfetta che abbiamo sempre invidiato alle modelle in passerella. Le star infatti amano questo tipo di make up che, grazie a Kim Kardashian, è uscito dai backstage di moda ed ha raggiunto le donne comuni.

Ma che differenza c’è quindi con il contouring?
Si tratta di una tecnica molto più naturale e più adatta alla stagione estiva. Il tantouring si declina in due modi: nontouring e tantouring. Il primo, più vicino allo strobing, è amato da star come Gigi Hadid e Kendall Jenner, famose proprio per la loro semplicità e il loro look nude, e dona più luminosità al volto, permettendo un effetto più leggero, fresco e naturale. Il risultato del tantouring invece è molto simile a quello del contouring, ma la differenza sta nel modo di applicarlo. Infatti, al posto del fondotinta e del correttore, si utilizza un autoabbronzante, che garantisce al viso una luce maggiore e un incarnato abbronzato.
Un altro suo vantaggio, rispetto al contouring, è quello di essere semi- permanente e il suo effetto rimane sulla pelle per qualche giorno.

Tuttavia, bisogna avere una certa pazienza ed essere consapevoli che questa tecnica richiede una quantità di tempo maggiore rispetto alla solita routine quotidiana. La difficoltà è quella di stare molto attente alle zone che vogliamo esaltare e sulle quali applicare questo abbronzante. La dose inoltre deve essere piuttosto ridotta e bisogna stenderla perfettamente in modo da non creare macchie. Anche gli strumenti sono importanti e l’ideale è utilizzare pennelli larghi ma piatti, adatti agli zigomi.

Volete anche voi un incarnato come quello delle star? Con un po’ di pazienza e di buona volontà il vostro desiderio potrà diventare realtà.

Eyeliner: istruzioni per l’uso (FOTO)

eyeliner

Truccare gli occhi è molto importante per una donna e la tecnica dell’eyeliner negli anni ha resistito e cambi di mode e tendenze. La ritroviamo infatti sempre rinnovata come la nuova tendenza eyeliner per questo inverno 2015 che si chiama winged eye, letteralmente occhio alato. In questa nuova tecnica il tratto può essere spesso o fine, lineare o tratteggiato, nero o colorato, ma la cosa importante è far proseguire i tratti oltre l’estremità dell’occhio per realizzare un vero sguardo alato.

eyeliner

Qual è però la differenza tra questa tecnica e quella del cat eye che prende come riferimento la piega immaginaria dell’occhio? Entrambe le tecniche hanno il vantaggio di ingrandire e aprire lo sguardo, ma mentre nell’occhio di gatto la linea di pochi millimetri che prosegue oltre il termine naturale dell’occhio deve essere all’insù, nello sguardo alato la linea è quasi dritta.

eyeliner

Per realizzare entrambi gli stili si parte disegnando la classica riga il più vicino possibile a rima ciliare superiore dell’occhio. A questo punto si disegna la linea esterna all’occhio che non deve essere più lunga di 4 millimetri oltre il confine dello stesso. Si chiama invece bat wing eye il cossi detto effetto “pipistrello” che si ottiene tracciando la linea esterna per circa 3 millimetri puntando verso l’alto, si torna poi indietro al punto di partenza ottenendo l’ala di un pipistrello che si riempie con il colore.