venerdì, 31 Maggio 2024

Turismo

Home Turismo
News sul turismo, viaggi, vacanze, luoghi da sogno, strutture. Turismo 2.0

In viaggio negli USA: quanto costa una vacanza negli States?

Visitare gli States è un desiderio che accomuna moltissime persone. Dal fascino delle big city alla vastità dei parchi, dalle immense praterie ai luoghi dei film hollywoodiani, tutto sembra far parte di un sogno ancora prima di partire. Eppure non è così semplice organizzare un viaggio negli USA, poiché lo spostamento richiede un investimento non da poco. Sarà per questo che gli Stati Uniti sono tra le mete favorite per i viaggi di nozze, un momento in cui si ha tempo e disponibilità economica per potersi permettere viaggi lunghi e lontani.
Grazie alla rete e a qualche consiglio utile, si possono però ridurre i costi senza rinunciare alle esperienze che devono assolutamente rientrare in una vacanza negli States.
Scopriamo quali sono le spese da tenere in considerazione e come si possono ottimizzare.

Prenotazione del volo
La prima grande voce di costo è il volo, nonostante le tariffe si siano abbassate negli ultimi anni. Il prezzo varia in base alla destinazione, al periodo dell’anno, al numero di scali e alla compagnia scelta.
Un volo per New York costa in media tra i 500/650 euro andata e ritorno, ma in bassa stagione si possono anche trovare offerte più vantaggiose. Se si decide invece di partire in alta stagione le tariffe possono anche sfiorare i 1,000 euro.
Se la destinazione è San Francisco o Los Angeles, il viaggio è più lungo e quindi si parte dai 600 euro di media per un volo andata e ritorno.
Per risparmiare, il segreto è prenotare con largo anticipo e scegliere un periodo di bassa stagione.

I pernottamenti negli Stati Uniti

Per i pernottamenti il prezzo dipende dal tipo di alloggio e dalla localizzazione. Nelle grandi città le tariffe sono alte anche negli alberghi considerati economici, mentre pernottare lungo tragitti che portano da una città all’altra è molto meno dispendioso. Bisogna considerare che negli Stati Uniti gli ostelli sono pochi e i costi sono vicini a quelli di hotel e motel economici. Una strategia per risparmiare è alternare soste per la notte in grandi città a soste in luoghi un po’ dislocati. Anche in questo caso prenotare in anticipo permette di risparmiare.

Polizza viaggio
Negli USA non c’è un sistema di sanità pubblica e questo basta per rendere necessaria l’assicurazione per un viaggio negli Stati Uniti che copre eventuali spese sanitarie. Vista la lunghezza del viaggio, è consigliato anche assicurare i bagagli per lo smarrimento e/o il furto. Per viaggiare in totale serenità, è utile anche assicurarsi per la cancellazione del volo.
 

Come muoversi
Per gli spostamenti in America bisogna tenere conto di due cose: le distanze e il tempo di permanenza nelle grandi città. Se il viaggio prevede diverse tappe, è fondamentale capire se è necessario prenotare un volo interno e recuperare tanto tempo per lo spostamento o se procedere in macchina con il servizio noleggio e fare delle tappe intermedie. Quando si sosta, invece, nelle grandi città si può usufruire dei mezzi pubblici, che sono molto funzionali, e non hanno costi eccessivi.

Dove mangiare
Il cibo è una spesa su cui si può risparmiare con facilità. L’America è infatti nota per i fast food, le tavole calde e i supermercati fornitissimi con pietanze a pochi dollari. In più, i ristoranti di fascia media propongono menù a 15 dollari, pari a circa 12 euro. In quasi tutti i ristoranti infine si può richiedere l’acqua del rubinetto gratuitamente.

Viaggi e intrattenimento oggi in Italia: cosa è importante sapere

Le prime statistiche turistiche che ritroviamo alla fine dell’estate 2022 confermano il grande successo dell’Italia, un risultato che sicuramente conforta gli operatori del settore, provati da un periodo non facile.

Il turismo, da sempre fiore all’occhiello del nostro paese, ha fatto registrare milioni di visitatori che si sono dati appuntamento nei luoghi più suggestivi della penisola – e vedremo che le persone non si sono limitate solo al “solito” mare, ma hanno davvero spaziato.

Il grande successo dell’estate

La posizione invidiabile dell’Italia, e la voglia di viaggiare e rilassarsi di tutta la popolazione italiana e straniera, hanno reso il nostro paese una delle mete preferite a livello mondiale. E questo successo è stato amplificato dai moderni mezzi di comunicazione via internet che hanno contribuito a rendere questo successo ancora più eclatante.

Quello che accade online moltiplica l’attenzione del pubblico. Esattamente come la qualità dei casino online e il loro lavoro di comunicazione attraverso la rete hanno fatto diventare anche i casino fisici una vera e propria tendenza (tant’è che in Italia si sta esaminando la possibilità di aprirne altri oltre ai quattro già in attività), i servizi dei vari blog e testate giornalistiche trasmessi sulla rete hanno spinto tanti turisti a considerare l’Italia come meta delle proprie vacanze.

Tanti italiani, ma anche gli stranieri hanno fatto la loro parte

La libertà di viaggiare facilmente nel Belpaese ha indubbiamente favorito l’ingresso di molti turisti stranieri, specialmente americani. Infatti, la recente crescita del valore del dollaro rispetto alla valuta europea ha improvvisamente reso l’Europa in generale, e l’Italia in particolare, una destinazione perfetta per i turisti USA.

I risultati del periodo hanno confermato le aspettative: 9 italiani su 10 hanno scelto di restare in Italia durante le vacanze. Oltre ai 28 milioni di italiani previsti, gli arrivi dall’estero  sono stati 92 milioni, con un gettito finale atteso da parte del governo di circa 26,4 miliardi, in aumento dell’11% rispetto all’anno precedente.

Cosa fanno i turisti in Italia

Se andiamo ad esaminare nello specifico i dati, ci accorgiamo che le attività preferite sono state, come facile da ipotizzare, quelle di relax e di svago, ma con diverse sorprese.

Al primo posto come meta turistica troviamo il Veneto, ma la regione è tallonata da Trentino Alto Adige, Emilia Romagna e Toscana. Le altre regioni italiane invece sono più staccate. Questo ci dice che i visitatori in Italia non hanno solo preso d’assalto le spiagge, ma anche le valli e le montagne della nostra bella nazione, nonché i laghi e tutte le località meno “scontate” per trascorrere le proprie vacanze.

Secondo ISTAT, hanno segnato invece un po’ il passo le visite nelle città d’arte e le visite legate all’intrattenimento, come a concerti, eventi e manifestazioni sportive: ma questo era ampiamente prevedibile, data la voglia delle persone di uscire e stare all’aria aperta, soprattutto a causa del caldo torrido che si è registrato a luglio. E si spera che l’onda lunga delle vacanze continui anche perché tanti amano partire in vacanza a settembre.

Cosa si prevede per il futuro

Il Ministro Garavaglia, commentando questi dati, aveva espresso un cauto ottimismo a proposito della stagione, che si è rivelato essere giustificato. Per favorire l’afflusso, Garavaglia ha lavorato per mettere in campo anche una revisione sostanziale delle procedure per il Tax Free Shopping, un elemento importante anche in Europa, che potrebbe risultare molto gradito agli stranieri che si recano in Italia (anche) per questo motivo, visitando le le città più belle.

Nonostante sia considerato un settore a bassa redditività e specializzazione, il turismo rappresenta una delle vocazioni più interessanti per gli italiani, grazie anche all’investimento limitato necessario per iniziare ad operarvi. Se il governo che uscirà dalle urne il prossimo 15 settembre confermerà questa linea di sostegno verso il comparto, prevediamo un inverno 2022/2023 in grande spolvero. E facciamo anche il tifo per delle temperature un po’ più fredde per imbiancare un po’ le nostre montagne.

Cose da fare quando visiti a Parigi

Parigi, la città dell’amore, uno dei luoghi più incantevoli al mondo è sempre un’esperienza incredibile visitarla, come se fosse sempre la prima volta. Le luci, i palazzi, l’atmosfera che potrai vivere a Parigi è unica e con se anche le esperienze che potrai provare e i monumenti che potrai visitare. Da single, da fidanzati, in famiglia o con gli amici, Parigi è una meta turistica molto ambita da milioni di persone ogni anno. Nei prossimi paragrafi andremo a vedere insieme tutte le principali attrazioni di Parigi da visitare.

Tour Eiffel

La Tour Eiffel è il monumento simbolo di Parigi e della Francia, è stata inaugurata nel 1889, in occasione della decima EXPO e in concomitanza con il centenario della Rivoluzione Francese. L’imponente torre sarebbe dovuta essere completamente smantellata vent’anni dopo l’inaugurazione, ma come ben sappiamo così non è stato.  Infatti, da oltre 130 anni è parte integrante della storia francese e mondiale ed è una delle mete turistiche più visitate al mondo, con oltre sei milioni di persone ogni anno. Pensare che inizialmente era mal vista dai francesi sembra quasi un’utopia, inizialmente era stata anche chiamata come una “superflua e mostruosa”. Avrai anche la possibilità di visitarla internante e salendo fino in cima, nel caso tu volessi salire ti consigliamo di prenotare i biglietti con largo anticipo.

Arco di trionfo

Un altro importante simbolo di Parigi dopo la Tour Eiffel è l’Arco di Trionfo. Situato a Place Charles De Gaulle, fu commissionato da Napoleone Bonaparte e realizzato dal famoso architetto Jean Chalgrin. 

L’architetto, però non vide mai la sua opera conclusa, in quanto morì solamente cinque anni dopo l’inizio dei lavori che si conclusero a distanza di ben trent’anni, nel 1836. Napoleone volle fortemente la realizzazione di questo arco, perché fu ispirato dal Arco di Tito a Roma. Il significato è infatti lo stesso, dimostrare la grandezza e l’importanza dell’impero napoleonico. Nel 1921 alla base dell’Arco di Trionfo venne sepolto il Milite Ignoto, per ricordare tutti i defunti d’Oltralpe caduti durante la Prima Guerra Mondiale. Da quel momento in poi è diventato il simbolo e il punto di partenza di tutte le più importanti parate di Stato. La principale parata che inizia da lì è il 14 Luglio, il giorno della presa della Bastiglia, festa nazionale che simboleggia l’inizio della caduta della monarchia del tempo.

Crociera sul Senna

Passando invece ad esperienze leggermente differenti e meno legate alla storia, ti consigliamo vivamente di fare una crociera sul Senna a Parigi. Solamente così potrai provare l’emozione di salire su un tipico battello francese e vedere Parigi da un punto di vista unico. I caratteristici canali del Senna sono un’esperienza unica da visitare.  Esistono diversi percorsi e tipologie di crociere. Potrai fare dei viaggi più brevi di pochi minuti o scegliere di vivere una giornata in battello, con tanto di pasti. Noi ti consigliamo di passare più tempo possibile sul battello, così da vedere come cambia il paesaggio in base alle ore del giorno, alle luci e ai riflessi che potrai ammirare lungo il fiume. Per maggiori informazioni riguardanti le varie tipologie di crociere clicca qui.

Louvre 

Il Louvre è considerato dalla maggior parte delle persone il museo più bello del mondo. Grazie alla sua collezione piena di opere d’arte potrai ammirare dipinti e sculture che prima d’ora avevi visto solo sui libri di storia dell’arte. Giotto, Beato Angelico, Botticelli, Leonardo, Michelangelo e Caravaggio, questi sono solo alcuni degli artisti italiani presenti nella galleria d’arte più famosa del mondo. Oltre all’arte italiana potrai ammirare anche pezzi di storia indelebile di civiltà passate, come per esempio: Egizi, arte greco-romana o addirittura arte medio-orientale. Milioni di persone ogni anno vanno a vedere le oltre 30.000 opere presenti nel museo. Un’opera su tutte, il dipinto più famoso del mondo è la Monna Lisa, realizzata da Leonardo Da Vinci è visionabile solo in questo luogo ricco di cultura e storia.

Non solo interamente è bellissimo il Louvre, ma anche la sua stessa architettura esterna è unica. L’ingresso, infatti è una piramide progettata dall’architetto Ieoh Ming Pei, realizzata completamente in vetro e acciaio.

Notre dame

La Cattedrale di Notre Dame è il monumento più visitato di Parigi, insieme, come detto precedentemente alla Tour Eiffel e al Louvre. La cattedrale risale addirittura al 1163, anno in cui il vescovo Maurice De Sully commissionò il progetto di  simboleggiare lo status della città di Parigi anche dal punto di vista religioso. Per la realizzazione ci vollero più o meno due secoli e una mano d’opera molto importante, migliaia e migliaia di lavoratori e operai. Tutto ciò, però ne è sicuramente valsa la pena, infatti ancora a distanza di centinaia di anni è un capolavoro a livello mondiale e il suo stile gotico incanta sia gli esperti di arte sia chi di stori dell’arte non sa assolutamente nulla. Nel corso dei secoli Notre Dame ha avuto numerosi ritocchi e restaurazioni, più o meno grosse. In alcuni casi sono stati lavori di manutenzione ordinaria, in altri dei lavori più corposi e consistenti, l’ultimo in ordine cronologico è avvenuto proprio pochi anni fa in seguito ad un incendio. Lacattedrale è ed è stata il simbolo di Francia e dell’intera Europa, ospitando diversi avvenimenti che hanno segnato in maniera irreversibile il corso della storia. Nel 1991 è stata anche nominata patrimonio dell’UNESCO.

Disneyland Paris

Dopo aver visto pezzi di storia e di arte, ti vogliamo consigliare un luogo dove svagarti in famiglia e passare una giornata all’insegna del divertimento. Disneyland Paris è il parco-divertimento più grande d’Europa e tra i primi 10 al mondo. Inaugurato nel 1992, ospita milioni di persone ogni anno provenienti da tutto il mondo. Nonostante non sia vicinissimo al centro di Parigi, circa 30 chilometri di distanza, è collegato molto bene sia dal servizio navetta che dalla metropolitana. Le attrazioni presenti in questo incredibile parco divertimenti sono molteplici. Disneyland Paris è suddiviso in due differenti aree tematiche completamente autonome, con due con ingressi e orari indipendenti. La prima area è Disneyland Park, una zona completamente dedicata al mondo delle fiabe e ai personaggi Disney. La seconda area invece, si chiama Walt Disney Studios Park, ed è una zona tematica riguardante il cinema, l’animazione e gli effetti speciali. 

Reggia di Versailles

Un ultimo luogo che ti vogliamo consigliare di visitare è la reggia di Versailles. Un luogo mistico, dove potrai ammirare la potenza e lo sfarzo dei sovrani del tempo.  Inizialmente la reggia fu voluta e costruita sotto il potere di Luigi XIV in una zona paludosa e circondata da boschi, infatti veniva utilizzata da Luigi XIII, come riserva di caccia. Quando andrai a visitare la reggia di Versailles dovrai immaginarti come era affollata al tempo e come era la vita al suo interno. Nonostante non sia più abitata, ai giorni d’oggi è comunque ricchissima di arte e pezzi di storia, tanto che servirebbero diversi giorni per poterla visitare tutta a pieno. Molto caratteristici sono la Cappella Reale, il Teatro d’Opera e le due dependance che fungevano da rifugio, questi sono solamente alcuni ambienti presenti al interno della Reggia di Versailles. La stanza più iconica e ricordata nel tempo è la Galleria degli Specchi, una stanza lunga 73 metri resa celebre per essere stato il luogo dove si pose fine alla Prima Guerra Mondiale con la firma del Trattato di Versailles.

Zagabria: tra arte, divertimento e vita notturna

Zagabria, capitale della Croazia, è una delle meno conosciute d’Europa non è toccata da un turismo di massa, ma si presenta comunque una città bella ed entusiasmante tutta da scoprire. La Croazia infatti, è molto nota per le sue mete estive sulle coste meno invece per la bellezza della sua capitale che non ha da offrire solo arte e storia, ma anche grande divertimento notturno, frizzante e giovanile.

Zagabria ha un fascino da Old Europe, che in molti associano a città come Vienna e Budapest, ma della quale è rivestita anche la capitale europea. Zagabria riesce ad essere al contempo antica, giovane e moderna. Offre una grande varietà di gallerie d’arte contemporanea e di musei. Eventi culturali, locali e club. Insomma, Zagabria è una destinazione particolare da non perdere per una vacanza all’insegno della scoperta e del divertimento esclusivo.

Divertimento e vita notturna a Zagabria

Zagabria è una città molto movimentata sia durante il giorno sia durante la notte. La capitale è dinamica e offre tantissime opportunità di svago e di divertimento. Durante il giorno non bisogna sicuramente perdersi la bellezza del suo centro storico. Ma quando cala il sole si avverte il lato più divertente e intrigante della città.

Zagabria conta diversi bar, discoteche e pub che sono siti in ogni angolo della città, e che sono praticamente aperti tutti i giorni. Gli amanti della musica possono passare da un locale funk e jazz fino a quelli che propongono musica alternativa, elettronica e pop.

La capitale della Croazia però è molto conosciuta anche per i suoi passatempi lussuosi all’interno di veri e propri palazzi aristocratici. Come il Golden Sun, location di uno dei casinò più lussuosi di tutta la Croazia. All’interno delle sue sale gioco è possibile divertirsi con macchine moderne che offrono casino online bonus, con il poker Caribbean, Texas Hold’Em, oppure con le slot machine.

Cosa vedere a Zagabria

La prima cosa da sapere è che Zagabria si distingue in due zone distinte, un po’ come Bergamo, infatti c’è la Città Alta e la Città Bassa. La città alta di Zagabria si trova su una collina e lì sorge il suo centro storico e la parte più antica della capitale con le sue chiese importanti e gli edifici storici di pregio. La Città Bassa è quella più moderna dove si trovano i musei, esempi architettonici di fine Ottocento e del Novecento.

Il cuore pulsante di Zagabria sono le sue vie e le sue piazze. La piazza principale si chiama Trg bana Jelačića ed è sempre molto affollata, soprattutto però nel periodo natalizio quando sorgono i mercatini, considerati tra i più belli d’Europa. Una via caratteristica della città bassa invece è la Tkalčićeva e la via Illica dove si trovano negozi, pub, ristoranti e bar. Infine, bisogna raggiungere Piazza Preradovića famosa per gli artisti di strada e il suo mercato dei fiori.

La capitale della Croazia è anche una città verde, infatti vanta numerosi parchi e giardini che sorgono come vere e proprie oasi rilassanti per scappare dalla vita di città. Il parco più grande di Zagabria è il Maksimir che si vanta essere anche uno tra i più antichi d’Europa. I suoi giardini all’inglese, i cinque laghi artificiali, le sculture, i gazebi e i padiglioni lo rendono davvero magnifico.

Un altro posto affascinante sono i Giardini Botanici, che s’estendono paralleli ai binari della ferrovia. Al loro interno è possibile scoprire oltre 10 mila specie di piante tra esotiche e indigene.

Tra i monumenti da non perdere ci sono invece il Teatro Nazionale Croato, realizzato con uno stile neobarocco, simbolo della città e amato da tutti i cittadini. Da non perdere anche il Sabor ossia il Palazzo del Parlamento, da dove nel 1918 venne dichiarata la secessione della Croazia che fino ad allora era stata costretta alla monarchia austriaca-asburgica.

Se invece cercate una vista unica sulla città non dovete perdervi la fortezza medievale di Medvegrad, costruita nel 300, rimane un pezzo di storia della città oltre che il posto migliore per delle foto panoramiche.