venerdì, 1 Luglio 2022

Turismo

Home Turismo
News sul turismo, viaggi, vacanze, luoghi da sogno, strutture. Turismo 2.0

Piemonte: ecco cosa dovresti visitare

piemonte

L’Italia è sicuramente il Paese più affascinante del mondo, ed ogni suo territorio offre una moltitudine di luoghi che vale la pena visitare; il Piemonte, patria di confine tra popoli e civiltà differenti non fa eccezione, e regala ai turisti fascini di tutti i generi, dagli antichi borghi d’arte ai vivaci luoghi alpini. In questo articolo vogliamo spiegare cosa visitare in Piemonte, e quali sono dunque le località Piemontesi più belle di sempre.

Torino è una delle metropoli più belle d’Italia, nonché destinazione scelta ogni anno da ospiti provenienti da tutto il mondo; oltre ad apprezzare le tante ornate piazze e monumenti storici della città, si può fare di Torino un’ottima base di partenza per poi far visita all’intero Piemonte. Torino infatti, è ben collegata a tutti gli altri maggiori centri della regione.

Una delle località Piemontesi adiacenti a Torino, che vale la pena di visitare, è sicuramente Moncalieri, con il suo autorevole Castello, all’interno del quale sono state abbozzate molte pagine storiche del Risorgimento italiano. Ma non è tutto. La città offre anche un gradevole centro storico, e diverse cappelle medievali, nonché un altolocato osservatorio meteorologico datato Ottocento.

Invece, nella provincia di Alessandria, un centro da visitare ad ogni costo è Acqui Terme. L’ agglomerato, che risale ai tempi dell’impero Romano, è densa di siti archeologici e dimora dunque di molti importanti musei. Il centro storico è un altro luogo da visitare necessariamente: qui’ è possibile ammirare la fontana collocata nella piazza della Bollente, dalla quale fuoriesce acqua alla temperatura di oltre 70°.

Un altro luogo infine, da non tralasciare durante una vacanza in Piemonte è Ivrea. La suddetta vanta un centro storico di bellezze rare dove è possibile visitare chiese e piazze caratteristiche, nonché il Castello a tre torri, simbolo del borgo e luogo in cui durante l’anno, vengono svolte mostre e manifestazioni.

Aloft hotel, arriva il servizio in camera via emoji (FOTO)

Credit photo: www.theguardian.com

Quando si prenota una camera d’albergo, l’unica cosa che ci si aspetta dal soggiorno è quella di essere serviti e riveriti, insomma di non svolgere tutti quei compiti e quelle faccende noiose che a casa siamo obbligati a fare. E, quando ci accorgiamo che nella stanza c’è qualcosa che non va o abbiamo bisogno che lo staff ci aiuti, la voglia di scendere nella hall o tirare su la cornetta del telefono per chiamare la reception è pari a zero.

Proprio per farvi stare nella massima tranquillità un hotel di New York, Aloft, ha inventato l'”emoji room service“, ovvero il servizio in camera attraverso le famose faccine che siamo abituati ad utilizzare su Whatsapp o su Facebook quando chattiamo con i nostri contatti.

Il servizio via emoji è già usato da diversi servizi: Fojii permette di ordinare cibo a New York, Chicago e San Francisco, Domino aiuta con le pizze e BurgerBurger con i panini, a Londra. Il Brooklyn bar Sunken Harbor Club, invece, ha lanciato un intero menù con gli smile e i simboli.
Aloft Hotel, però, è il primo nel campo degli alberghi e del servizio in camera, a lanciare questa divertente ed utilissima novità. Anche se, a quanto pare, il servizio dovrebbe estendersi in Europa, in Asia e nel resto degli Stati Uniti durante le prossime settimane.

Ma come funziona questo famoso “emoji room service”? È molto semplice: l’ospite deve mandare una combinazione di emoji per indicare ciò che desidera con il numero di stanza ed il gioco è fatto. Le combinazioni, per il momento, sono solo sei, ma sono state introdotte per non far impazzire il personale dell’hotel: capire tutte le richieste dei clienti da semplici simboli sarebbe troppo complicato.

Il miglior itinerario per un viaggio on the road negli Stati Uniti (FOTO)

Se amate avventurarvi e scoprire ogni angolo del vostro continente e non vi spaventa percorrere tanti chilometri on the road, Tracy Stadler ha ideato il metodo che fa per voi: una mappa con la strada migliore per visitare ogni singolo stato degli Stati Uniti senza passare per due volte nello stesso punto. L’idea è frutto della sua passione per la raccolta di libri per bambini Dov’è Wally? di Martin Handford.

Tracy Stadler si occupa della sezione tecnologia per il Discovery News e per uno dei suoi articoli ha pensato di aiutare i piccoli amanti di quel bambino con la maglietta a righe bianche e rosse, chiamato Wally, a delineare il percorso da lui effettuato durante i suoi viaggi. Per questo, ha utilizzato degli algoritmi, ottenendo così una mappatura dei vari luoghi toccati dal celebre esploratore.
Fatto ciò, Tracy si è subito accorta che Wally non si era mai trovato due volte nello stesso posto e che c’erano due fasce nella mappa degli Stati Uniti in cui lo stesso protagonista era passato con più frequenza.

Da lì è nata l’idea di Tracy Stadler che ha contattato Randy Olson proponendogli di realizzare il tragitto ideale per un viaggio on the road negli Stati Uniti, con l’aiuto della tecnica degli algoritmi. Entusiasti, Tracy Stadler e Randy Olson hanno posto alcune condizioni a quel viaggio on the road: doveva avvenire in automobile e solo attraverso gli Stati Uniti, passando almeno una volta per ognuno dei 48 stati e ogni meta toccata doveva essere un luogo naturale, storico o artistico riconosciuto a livello nazionale per la sua bellezza.

Tralasciando la descrizione della parte tecnica, arriviamo alla conclusione dell’intero progetto: Tracy Stadler e Olson riescono a mettere a punto una mappa di 50 siti da visitare grazie all’applicazione Api di Google Maps, stimando in un periodo di 2-3 mesi, il tempo necessario per raggiungerli tutti. Questo significa che il coraggioso che tenterà l’impresa dovrebbe percorrere 366 chilometri al giorno per riuscire ad individuare nell’arco di 60 giorni tutte le mete, tra cui il Parco Nazionale di Yellowstone, il Gran Canyon, la Statua della Libertà, le Shelburne Farms in Massachussets e il Baden Springs Hotel in Indiana.

Oppure, in alternativa, per chi non avesse il desiderio di vedere molti siti storici, Tracy ha creato una seconda mappa, che prende spunto dalle statistiche di TripAdvisor sulle migliori città. Questa rispecchia sicuramente molto di più i desideri dei turisti, che potrebbero trovare noiose alcune tappe della prima versione.

Una volta messo a punto questo sistema, Tracy ha deciso che non poteva essere pura esclusiva degli Stati Uniti. Sono infatti tanti ancora in Europa coloro che amano muoversi su strada per esplorare diverse città e attrazioni. Per tale ragione è arrivata la mappa con le 50 mete da visitare almeno una volta nella vita nel nostro Continente, tra cui anche Venezia, Firenze , Roma e Amalfi.

Per gli italiani che non possono momentaneamente permettersi un viaggio on the road oltreoceano, questo potrebbe essere un buon punto di partenza.

Le spiagge più particolari in giro per il mondo (FOTO)

Qui, tra laghi nascosti per l’italia, hotel di lusso e tesori d’Europa, la voglia di viaggiare non si placa più. E allora, per far aumentare il vostro desiderio di toccare con mano ogni angolo della terra abbiamo deciso di proporvi una rassegna delle 25 spiagge più particolari in giro per il mondo.

Preparatevi, perché queste foto vi faranno venire voglia di prendere il primo aereo e scappare in una di queste fenomenali destinazioni.

1. Whitehaven Beach, Australia

spiaggia 1

2. Pylos Navarino, Greece

spiaggia 2

3. Giola, Thassos Island

spiaggia 3

4. Marble Beach, Thassos Island

spiaggia 4

5. Fiord Bay, Egitto

spiaggia 5

6. Wharariki Beach, Nuova Zelanda

spiaggia 6

7. Zlatni Rat Beach, Croazia

spiaggia 7

8. Spilies Pelion, Grecia

spiaggia 8

9. Ko Hin-ngam, Tailandia

spiaggia 9

10. Coloured Cliffs And Sands

spiaggia 10

11. Las Conchas, Isla De La Graciosa, Lanzarote

spiaggia 11

12. Taroa Beach, Colombia

spiaggia 12

13. Red Beach, Perù

spiaggia 13

14. Egremni Beach, Lefkada

spiaggia 14

15. Dakhla Bay, Marocco

spiaggia 15

16. Green Sea Turtle At Black Sand Beach, Hawaii

spiaggia 16

17. Mavra Volia, Grecia

spiaggia 17

18. Stiniva Beach, Island Vis, Croazia

spiaggia 18

19. Dreamland Beach, Indonesia

spiaggia 19

20. Crown Shaped Beach Near Durdle Door, Jurassic Coast, Inghilterra

spiaggia 20

21. Island Of Pines, New Caledonia

spiaggia 21

22. Galapagos Islands

spiaggia 22

23. Curacao, Knip Beach

spiaggia 23

24. Cocos Beach, In Paraiba, Brasile

spiaggia 24

25. Keem Bay Achill Island, Irlanda

spiaggia 25

Be, insomma, qualsiasi spiagge scegliate, buona vacanza.

[Credit: boredpanda.com]