lunedì, 27 Maggio 2024

Turismo

Home Turismo Pagina 3
News sul turismo, viaggi, vacanze, luoghi da sogno, strutture. Turismo 2.0

Last Minute: le vancaze in Sardegna

Beach Sardinia Capo Testa

Molte persone prenotano la propria vacanza in Sardegna mesi prima così da evitare di restare a casa per l’eccessivo numero di prenotazioni. Però molte famiglie oppure gruppi di ragazzi per varie ragioni non riescono a prenotare la propria vacanza prima, per questo sono nati i last Minute Sardegna. Ma vediamo come trovare le migliori offerte per la Sardegna.

Vacanza in Sardegna: L’isola più bella

Come sappiamo la Sardegna è un mondo a sé, ogni chilometro è un pezzo di storia, le sue spiagge sono considerate tra le più belle del mondo insieme ai Caraibi, Maldive e tante altre località.

Molti turisti conosconp la Sardegna solo grazie alla Costa Smeralda, con la sua favolosa spiaggia e mare cristallino. La Sardegna non è solo questo, infatti esistono moltissime montagne, scavi archeologici, faune protette, civiltà misteriose ed infine ottimo cibo.

Tutte queste particolarità rendono la Sardegna una delle mete più gettonante per l’estate. Per questo molte famiglie e gruppi di ragazzi decidono di prenotare con mesi di anticipo la loro vacanza in Sardegna.

Vorresti prenotare anche tu la tua vacanza in Sardegna però non trovi più disponibilità negli Hotel, villaggi, residence? Non preoccuparti, la tua soluzione sono i last Minute per la Sardegna.

Last Minute Sardegna: Cosa sono

Il Last Minute è uno sconto che si può ottenere sui biglietti aerei, villaggi turistici oppure pacchetti di viaggio già completi. Ma come mai si ottengono questi sconti?

Gli sconti del Last Minute si ottengono grazie alla disdetta della vacanza di un’altra famiglie che per vari motivi non può più andare in vacanza. Quindi gli hotel, compagnie aeree, agenzie di viaggio, ecc, per ricoprire tale posto decidono di mettere in offerta quella vacanza a prezzi davvero scontati.

L’unico aspetto negativo del Last Minute è quello di essere annunciato 1 o 2 giorni prima della partenza. Quindi chi decide di acquistare l’offerta dovrà essere già pronto per partire.

Ma dove trovare questi Last Minute Sardegna?  Uno dei siti più seri e importanti per i last Minute è Alpitour.

E’ possibile trovare tantissime Offerte Alpitour Sardegna a prezzi davvero esclusivi. La prenotazione è davvero molto semplice e sicura. Tutto quello che bisogna fare è:

recarsi sul sito web;

scegliere il pacchetto last minute Sardegna;

prenotare online oppure tramite il centralino.

Quindi cosa aspetti prenota subito il tuo last minute Sardegna e non perderti l’occasione di visitare una delle migliori isole al mondo.

Niente viaggio post-maturità per colpa della crisi

Ormai la crisi economica colpisce tutto, anche i viaggi post-Maturità.

Circa il 40% dei diplomandi al momento sembra essere costretto a rinunciarvi. Lo ha rivelato tramite un sondaggio il portale Skuola.net. Il viaggio post-esame è il lato più bello della maturità ed è il giusto premio meritato dopo mesi di pomeriggi trascorsi sui libri e nottate insonni. Ma purtroppo la crisi c’è, esiste e si vede pure.

Dietro la scelta di rinunciare alla vacanza tanto ambita, ci sono per la maggior parte motivazioni essenzialmente economiche per il 36%, per il 38% c’é anche la necessità di trovarsi un lavoretto estivo. Non mancano poi quelli che devono studiare per l’ammissione all’università che rappresentano il 15%.

Per tutti gli altri, circa 1 su 10, l’ostacolo principale è l’apprensione dei genitori alla partenza del figlioletto tutto solo. Tutto dipende dalle famiglie, che influenzano le scelte dei figli, visto che 2 studenti su 5 fra quelli che partiranno ammettono che la vacanza sarà finanziata totalmente dai genitori, mentre quasi 1 su 2 potrà contare su un piccolo contributo alle spese da parte di mamma e papà.

La vacanza a cui pensano i nuovi maturati per il 40% è quella insieme ai compagni di classe, per il 49& con altre cerchie di amici, mentre tutti gli altri si organizzeranno con parenti coetanei oppure con la propria famiglia. Anni fa la scelta amata da tutti era il viaggio in stile Interrail o On the road, oggi questa opzione viene vagliata solo dal 13% dei maturandi. Il confort e la pensione completa durante il viaggio sono considerati di minor appeal.

2 studenti su 5 saranno turisti “fai da te”, mentre 1 su 5, invece, un viaggio evento, ad esempio i pacchetti comprensivi di soggiorno e attività ricreative organizzate ad hoc per i neo-diplomati. 1 su 6, invece, si rivolgerà a un’agenzia di viaggi.

Le mete preferite sono quelle europee. Quasi il 70% si muoverà nel vecchio continente, dove la località più in voga continua a rimanere Ibiza, seguita da isole greche come Corfù e Mykonos, ma anche da mete emergenti della movida come Malta o l’isola di Pag in Croazia.

Circa 1 maturando su 6 rimarrà in Italia, mentre quasi altrettanti si orienteranno verso mete extra-europee. Il mezzo di trasporto più utilizzato sarà l’aereo, scelto da più della metà dei ragazzi. A seguire traghetto e treno con pari preferenze per 1 su 6, automobile per 1 su 7 e infine il pullman.

Una volta raggiunta la destinazione della vacanza dei sogni, bastano sole, mare, la compagnia giusta e tanto divertimento.

Pasqua 2014: le mete più gettonate

Quest’anno Pasqua porta con sé buone notizie, soprattutto per il settore turistico e, più in generale, economico. Le vacanze saranno lunghe, comprendendo anche il ponte che termina il 4 Maggio. Secondo CartOrange, agenzia italiana di consulenti di viaggio, le prenotazioni per questo periodo sono aumentate di circa il 25% rispetto al 2013. Al top le capitali europee e le città ricche di storia e cultura. Il Mar Rosso, invece, perde il top classifica a favore delle Canarie.

Il 2014 sarà l’anno del “risparmio“. Ma come poter unire divertimento al low cost? In Italia in molti hanno pensato di passare intere giornate in Musei, ad eventi, e manifestazioni sparse per i capoluoghi di regione. Altri, invece, hanno scelto la montagna per godersi la neve e le belle giornate.

All’estero fa capolino la grande mela, grazie alla sua storia – recente -, a monumenti, alla movida e ai locali super glamour. Come rinunciare al mare? Le coste del nostro stivale accoglieranno migliaia di turisti, anche per pochi giorni, offrendo loro mare limpido, belle e calde temperature e spiagge da sogno.
C’è chi preferisce rimanere a casa per stare in famiglia con un occhio di riguardo al portafoglio, ma sempre all’erta per eventuali gite e scampagnate, picnic di pasquetta e grigliate all’aperto.

“Il lungo periodo di feste e ponti che si estende da Pasqua fino al 4 maggio ha indubbiamente invogliato gli italiani a concedersi quei viaggi sui quali prima tentennavano, questo ha fatto salire le prenotazioni, con una decisa crescita per le mete a lungo raggio, scelte dal 20% dei nostri viaggiatori, e la possibilità di unire relax al mare e itinerari culturali”, spiega Gianpaolo Romano, amministratore delegato dell’agenzia.

La spesa media per persona si aggira intorno ai mille euro, ma chi sceglierà le mete italiane spenderà in media 350 euro.
In Italia le destinazioni top sono Torino, Bologna e Roma, New York vince per l’estero, insieme alle Canarie che sostituiscono il successo del Mar Rosso degli scorsi anni.

Bene anche Firenze che attira per i monumenti e per le iniziative d’arte. Boom di prenotazioni anche per Parigi e Londra. L’ultima tendenza esotica è l’Oman, una delle più ambite mete del Medio Oriente.

9+1 apps per organizzare un viaggio

thinkdigital.travel

Al mondo esistono fondamentalmente due tipi di viaggiatori: chi la sera prima della partenza deve ancora preparare la valigia e stampare i biglietti e chi, come me, organizza tutto in precedenza, anche l’ora e la durata del riposino pomeridiano. Quest’articolo che parla di apps per organizzare un viaggio sembrerebbe redatto solo per il secondo tipo di viaggiatori, ma se continuerete a leggere capirete che è molto utile anche per coloro che partono “all’arrembaggio”.
Di applicazioni che abbracciano il mercato turistico ne esistono a migliaia (qui alcuni nomi), per qualsiasi tipo di dispositivo e per fortuna nella maggior parte dei casi sono pure free.
Tutte queste app possono essere suddivise in due macro-gruppi, quelle create per semplificare l’organizzazione e quelle che utilizzano le travel community per aggiornare le informazioni relative ai paesi da visitare.

hotelplan.it
hotelplan.it

Apps per l’organizzazione di un viaggio

Sono innumerevoli le app che fanno parte di questo gruppo, io ne descriverò solo alcune. Queste servono ad organizzare un viaggio nei minimi dettagli, dagli orari del treno, alle mappe interattive offline.

  • TripAdvisor
  • Sembrerà banale per la sua semplicità e familiarità ma TripAdvisor può diventare un gradito compagno di viaggio, sopratutto per organizzare le pause ristoro in base al proprio budget.

  • Comevado
  • Quest’app è comodissima per spostarsi tra le varie città in quanto ti mette a disposizione varie opzioni di trasporto tra cui scegliere confrontandole tra di loro in base al tempo di percorrenza, al prezzo e addirittura in termini di impatto ambientale.

  • Tripverse
  • Se volete una vacanza all’insegna della tranquillità, lontano dalle masse di turisti che popolano certe zone più conosciute allora Tripverse fa per voi. Quest’app permette di conoscere degli itinerari ai più sconosciuti per garantirvi un’esperienza indimenticabile e da veri escursionisti.

  • Wipolo
  • Gratuitamente Wipolo genera itinerari di viaggio che si aggiornano automaticamente grazie alla moltitudine di utenti che vi scrivono. Ideale per evitare il traffico.

incatrail.info
incatrail.info

Community di viaggio

Menomale che esiste il World Wide Web che ci permette di generare contenuti in maniera facile e veloce, ma soprattutto ci permette di esprimere le nostre opinioni e renderle pubbliche per cercare di aiutare gli altri.

  • Dopios
  • Dopios è una comunità online internazionale di viaggiatori che mettono a disposizione del mondo intero le proprie esperienze di viaggio per fornire dei pratici consigli agli utenti.

  • Find Meet Go
  • Questa community è nata per i viaggiatori solitari. Da la possibilità di incontrare altri utenti in modo da poter dividere le spese e condividere un’emozione.

Bonus extra

Durante le ricerche per la stesura di questo articolo ho trovato tantissime app per organizzare un viaggio ma una mi è saltata subito agli occhi: PetSharing. L’ho notata non per la sua utilità nell’organizzazione ma perché è un’iniziativa davvero interessante. Sappiamo tutti purtroppo che nei periodi “vacanzieri” molta gente abbandona i suoi animali. Il mio intento oggi è quello di portare alla luce una realtà che invece potrebbe salvare la vita di molti cani e gatti lasciati in mezzo ad una strada. PetSharing è un’associazione no profit che si prenderà cura dei vostri amici a 4 zampe nel periodo in cui voi siete fuori casa. Quest’app potrebbe fare la differenza.

greenme.it
greenme.it