lunedì, 27 Maggio 2024

Turismo

Home Turismo Pagina 128
News sul turismo, viaggi, vacanze, luoghi da sogno, strutture. Turismo 2.0

10 cose da fare a Londra in un weekend (FOTO)

Allora, immaginatevi di svegliarvi una mattina, prima di aver bevuto il caffè – e lo giuro, parlare prima di bere caffè è peggio delle fatiche di Ercole – con i capelli ancora spettinati, con gli occhietti stanchi, pensate a tutto questo. Vi alzate e dite “Mamma, papà, amici, tra tre settimane parto per Londra”. Niente panico, non per molto, solo per quattro giorni. L’off topic del mese. Scappate da chi? No, lo sapete bene, non si parte per scappare, si parte per vivere meglio. E quindi sì, se vi volete regalare questa gioia tascabile, eccole qui, le 10 cose da fare a Londra in quattro giorni se una mattina decidete di partire.

1. National Gallery

Ok, siete a Londra. Bella, lo so. Correre con la mente per le strade, per i musei. Però, pure con le gambe. Siete a Trafalgar Square, guardatevi intorno, sentite i leoni ruggire, alzate la testa. È la National Gallery. La Galleria aprì ufficialmente i battenti il 10 maggio del 1824. In sei mesi, nonostante le critiche della stampa per le ridotte dimensioni, attirò 24mila visitatori, giunti per ammirare solo 38 quadri. Oggi, a distanza di quasi due secoli, la National Gallery si estende su una superficie di 46.396 metri quadri e ospita circa 5 milioni di visitatori all’anno. L’entrata è libera: che aspettate? Emozionatevi pure qua. Girate sotto braccio a Van Gogh, Botticelli, Rubens, Velazquez. Prendetevi il tempo che vi serve, fate respiri profondi e uscite.

NAT-GALLERY

2- Piccadilly Circus

Eccoci a Piccadilly Circus, forse, la piazza più famosa del mondo. I cartelloni pubblicitari a neon che vi abbagliano proprio quando dal buio della metropolitana risalite alle luci della città, vi fanno capire che sì, siete a Londra. Felici voi e felice pure la posizione in cui si trova: da Piccadilly (da ‘picadil’, colletti rigidi molto di moda nel XVII secolo), infatti, potete facilmente raggiungere Chinatown e Leicester Square. Una delle piazze più “dolci” al mondo, Leicester Square ospita uno dei più grandi negozi di M&M’s: entrate e mangiate.

10 cose da fare a londra in un weekend (o poco più)

3- Covent Garden (e musical sia)

Se vivessi a Londra vorrei la casa a Covent Garden. Considerato uno dei quartieri più belli di Londra, deve il suo nome ad una popolare storpiatura di “Convent Garden”: era questa infatti la zona dove si estendeva un mercato di un convento agli inizi del XII secolo. Andate lì e, nella piazza principale, girate per il mercato coperto più lucente che ci sia. Un po’ come la Broadway dei film, Covent Garden è il quartiere dei teatri. Fermatevi, informatevi su uno spettacolo, comprate il biglietto e vedete un musical che vi farà impazzire. Se volete ridere e cantare a squarciagola, vi consiglio Mamma Mia! classico intramontabile. Se volete piangere e prosciugarvi l’anima, allora Il Re Leone fa per voi.

10 cose d afare a londra in un weekend o poco più

4. British Museum

Come tornare indietro nel tempo. No, non siamo nell’antica Grecia, o forse sì. All’interno di uno dei musei più importanti del mondo, troverete racchiusa la storia dell’umanità divisa per sezioni denominate in base alle diverse aeree del pianeta. Se non siete mai andati in Grecia, beh, qui ci siete quasi. Il British Museum possiede, infatti, come tesoro più prezioso, i fregi del Partenone dell’acropoli di Atene. Ma non solo. Il museo più inglese che ci sia vanta 70.000 reperti storici, 13 milioni di disegni antichi, 5 milioni di turisti all’anno. Ma poi, intorno alla storia del museo ruotano delle storie mistiche, sensazionali, da lasciare a bocca aperta – forse un troppo. Alcuni dicono che il museo, con i suoi millenni di storia, sia addirittura dotato di un’anima propria che permette al visitatore di vedere anche quello che non è visibili agli occhi. Noi, a dire la verità, non sappiamo se queste leggende siano fondate, ma una cosa è certa: esci dal British Museum diverso da come sei entrato!

10 cose da fare a londra in un weekend o poco più

5. Harrods

Immaginatevi miliardarie, tanto meglio se lo siete, e salite le scale di Harrods come se foste le regine del mondo. Immaginatevi provare i diamanti più “sbrilluccicosi” e i migliori foulards di Hermes, girovagando nelle sale ispirate all’antico Egitto. Harrods è il grande magazzino più di lusso mai inventato prima (e forse anche dopo). Con i suoi 7 piani e i 300 reparti, è diventato simbolo iconico di Londra. Fondato da Charles Henry Harrod, fu rilevato nel 1985 da Mohammed Al-Fayed, padre di Dody Al-Fayed, ultimo compagno dell’amatissima Lady D. All’ingresso, infatti, si erge una statua in memoria dei due amanti scomparsi tragicamente nel 1997. “Everything for everybody everywhere!” E voi che aspettate ad entrare?!

10 cose da fare a londra in un weekend o poco più

6. London Eye

La ruota panoramica che ha conquistato il mondo, ha proprio il potere delle frecce di Cupido. Perché ditemelo se c’è qualcosa che faccia più innamorare, piangere, restare senza fiato, che una vista su Londra a 360 gradi. Voi e Londra a 135 metri sopra il cielo, (solo) per trenta minuti. I lavori per la sua costruzione iniziarono nel 1998 e dopo due anni era già diventato il simbolo della Londra moderna. Saliteci, anche se soffrite di vertigini, meglio se di notte (ma anche di giorno) e vedrete la capitale distendersi in tutta la sua grandiosità di fronte ai vostri occhietti increduli. Relax, take it easy. È bello, giuro.

10 cose d afare a londra in un weekend o poco più

7. Hamleys

Questa tappa qui è obbligatoria: tornare bambini nel negozio di giocattoli più grande del mondo. È Hamleys (188-196 Regent St, London W1B 5BT, Regno Unito). Aperto nel 1881, prende il nome dal suo proprietario William Hamley. Divenne ben presento il paradiso in terra di ogni bambino (ma anche di ogni adulto) di ogni parte del mondo, sette piani tutti pieni, davvero, di giocattoli. È situato in una delle strade più famose della capitale, Regent St. Non esistono scuse, andateci e basta.

10 cose da fare a londra in un weekend o poco più

8. Notthing Hill e Portobello Road

Parlare di uno dei quartieri più eleganti e romantici al mondo senza parlare di Julia Roberts e Hugh Grant, è come parlare della Muraglia Cinese senza parlare della Cina. Ed è uno dei posti più belli della capitale inglese; non per altro, il set e la storia d’amore più belli di sempre non sono nati a Notthing Hill per caso. Aperta campagna prima e quartiere periferico e degradato poco dopo, Notthing Hill è poi diventato, contro ogni aspettativa, uno dei quartieri più ambiti di Londra. Famoso in tutto il mondo per le sue strade alberate e per le case colorate. La sua più celebre strada è Portobello Road che più che strada io la chiamerei “museo”. Qui si svolge il celebre mercato di Portobello con decine e decine di negozi vintage e di stand e di librerie. La vostra passeggiata sarà allietata dai numerosi artisti di strada. Siate Anna Scott o William Thacker una volta nella vita.

10 cose da fare a londra in un weekend o poco più

9. Tea Time

Se amate Londra, ma anche se non lo fate, avrete sicuramente sentito parlare del Tè delle 5pm. E’ l’ora x, si ferma tutto,il vento non soffia, il mondo smette di girare per un po’. Loro devono prendere il the, è un rito. E i riti e le tradizioni vanno rispettati. Vi va un tè? Direi a Claridge’s (Brook St, London W1K 4HR, Regno Unito), accompagnato dai super famosi scones – che vi dirò, sono tanto buoni quando grandi. Se siete amanti della moda, però, il tè prendetelo nella Caramel Room del Berkeley (Wilton Place | Knightsbridge, London SW1X 7RL, Regno Unito) dove le torte e i pasticcini si ispirano alle ultime collezioni.


10 cose da fare a londra in un weekend o poco più

10. Fish&Chips

Anche se non siete amanti della birra e del fish&chips, mi dispiace, ma i pub a Londra fanno rima con tradizione. Ecco a voi una mini-lista dei 3 pub che secondo me vale la pena visitare:
The Mayflower è il pub più british che ci sia. Lontano dai luoghi più turistici, ti riporta ai tempi passati dei Padri Pellgrini. Il nome del pub deriva, infatti, dalla nave con cui fu raggiunta l’America. Lo trovate a 117 Rotherhithe Street. La vista del Tamigi vi lascerà senza fiato.
The Swan è un pub molto inglese, vasta selezione di birre e piatti classici serviti benissimo!e poi, vi dico solo: musica live. Lo trovate a 66 Bayswater Road | Lancaster Gate, London W2 3PH
Ye olde London è il mio preferito. Fu costruito nel 1794 in una delle aree più storiche di Londra. Il suo stile antico e datato si abbina benissimo al contesto. Lo trovate a 145 Fleet Street, fermata della metro Chancery Lane 10.

10 cose da fare a londra in un weekend o poco più

E se la grande bellezza è partire, la grande bruttezza è tornare. Il viaggio a Londra finisce qui. Ma noi, abbiamo deciso di essere sempre felici e di viaggiare, viaggiare, viaggiare.

I 10 migliori road trips in giro per il mondo (FOTO)

Esistono road trips studiati apposta per mettervi in contatto con le zone più remote e affascinanti dei cinque continenti ed è grazie a questi che un viaggio su strada diventa un’occasione da non perdere. Per chi ama fare trekking, surf o semplici escursioni, da solo o in compagnia, c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Per questo noi di Blog di Lifestyle abbiamo selezionato per voi 10 tra i migliori itinerari in giro per il mondo. Scopriamoli insieme.

Wild Atlantic Way, Irlanda

wild atlantic way

La Wild Atlantic Way è il percorso ideale per chi vuole conoscere da vicino il mondo irlandese. Questa propone infatti 159 tappe che vi porteranno dal nord al sud dell’Irlanda sia in auto sia in bici. Potrete cosi raggiungere non solo le contee di Cork e Kerry, ma anche le Skelling Islands, protette come Patrimonio mondiale dell’Umanità, oppure, nel punto più meridionale dell’isola, il Faro di Fastnet.

Ring Road, Islanda

Fino a qualche anno fa nessuno ci avrebbe scommesso, ma recentemente l’Islanda è diventata una delle mete più ambite non solo dai turisti, ma anche da chi pensa di cambiare vita e fuggire all’estero per un po’. L’Islanda offre un paesaggio incontaminato, sovrastato dall’aurora boreale, che la rende incantata. L’ideale è percorrere la Ring Road, il migliore road trip per visitare le cascate, la Landmannlaugar, la capitale Reykjavik e fermarsi ad ammirare le spiagge nel sud est dell’isola.

ring road

Romantic Road, Germania

romantic road

La Bavaria è riconosciuta come una delle zone più affascinanti della Germania e sembra strano pensare che in passato questi luoghi abbiano avuto difficoltà a catturare l’attenzione dei turisti, a causa dell’orribile reputazione post guerra. Per sormontare l’ostacolo è nata la Romantic Road che combina le storiche città di Augsburg e Wuzburg con tre villaggi medievali e termina con il Castello Neuschwanstein e le Alpi.

Norwegian fjords, Norvegia

Ci sono luoghi in Europa che tutti dovrebbero visitare almeno una volta nella vita. Se vi trovate in Norvegia e avete un’auto a disposizione, vi consigliamo il Norwegian Fjords road trip per fare attività di trekking, pesca e cicloturismo o semplici escursioni tra i fiordi e le montagne della Norvegia Occidentale.
Il National Geographic definisce i fiordi come la migliore destinazione incontaminata al mondo.

norwegian fjords

Transfagarasan, Romania

Transfagarasan, poza de sus de la Balea Lac

La Transfagarasan road con i suoi 152 km è considerata un delle più belle strade del mondo. Conosciuta anche come “La follia di Ceausescu”, dal nome dello stesso dittatore che la fece costruire tra il 1970 e il 1974 per attraversare rapidamente i Carpazi in caso di invasione sovietica, collega le incantevoli regioni della Transilvania e della Muntenia.

Great Ocean Road, Australia

La Great Ocean Road può trasformare un semplice road trip tra la Bells Beach e le spire dei Dodici Apostoli in una gita romantica tra villaggi semi deserti, spiagge dorate, balene migranti, foreste pluviali e parchi nazionali, come quello di Otway. L’itinerario, da Melbourne e Adelaide, è ricco di tappe pensate per offrire ai turisti degustazioni di vini, oltre che incantevoli paesaggi.

great ocean road

Basque Circuit, Spagna

Basque-Country-Coast

Il Basque Circuit è uno dei pochi road trip che vi permetteranno di visitare due paesi contemporaneamente. Parliamo della Spagna e della Francia. Il punto di inizio è infatti Bilbao, in Spagna, dove si trova anche il Guggenheim Museum; a seguire non potete perdere Pamplona e San Sebastian e una volta attraversati i Pirenei e oltrepassato il confine francese, vi troverete a Biarrits, una delle migliori destinazioni per i surfisti in Francia.

Highway 61, Usa

La Highway 61, conosciuta anche come Great River road, con i suoi 2264 km collega New Orleans con Wyoming in Minnesota. La strada è celebre in tutto il mondo anche grazie all’album omonimo di Bob Dylan e la canzone Highway 61 contenuta nello stesso album. Si dice che la road trip in questione si sia guadagnata col tempo l’appellativo di “The blues Highway”, poiché le tappe da St Paul a St. Louis, passando per Memphis, rappresentano il territorio in cui questo genere musicale ebbe il suo exploit.

Memphis, Tennessee

Karakoram Highway, Cina e Pakistan

Karakoram_Highway_

La Karakoram highway è la strada asfaltata più alta del mondo: questa, infatti, attraversa la catena montuosa del Karakorum collegando la Cina al Pakistan. La karakoram highway è il road trip ideale per gli alpinisti, poiché permette di accedere facilmente a montagne, ghiacciai e laghi. Da ricordare che tra Cina e Pakistan si trova la seconda vetta più elevata del mondo, il K2.

The Garden Route, Sud Africa

Se avete l’opportunità di visitare il Sud Africa, uno dei migliori road trip da percorrere è la Garden Route. Si tratta di una striscia d’asfalto tortuosa che con i suoi 400 km vi porterà da Mossel Bay fino a Port Elizabeth. Attraverso questa strada sarete in grado di vedere tutte le sfaccettature di questa regione: dalle spiagge, attraverso le montagne e la foresta, sino al deserto.

garden-route

A volte lo si da per scontato ma fino a poco più di cinquant’anni fa viaggiare su strada era una prerogativa per pochi, ora invece possedere un’auto non è più un lusso e tutti o quasi possono permettersi di guidare. Approfittare di questa opportunità potrebbe davvero essere un investimento per il futuro e un modo per arricchire e conoscere se stessi, oltre che per percorrere una nuova via per giungere a destinazione, o chissà, magari, fermarsi prima.

Ogni strada ha una storia da raccontare: scegliete la vostra.