martedì, 19 Gennaio 2021

Italia

Home Turismo Italia
News e destinazioni dal turismo in Italia

Cicciobello in fila per la visita di Expo (FOTO)

Credits photo: milano.repubblica.it

Accedere ai padiglioni di Expo è ormai diventata una vera e propria Mission Impossible. Chi può ancora sperare di superare l’ostacolo delle file in tempi ristretti sono donne incinte, disabili e famiglie con bambini piccoli ed è così che arrivano anche i furbi: nella speranza di sfuggire ai controlli un anonimo visitatore si è presentato a Expo con l’indimenticabile Cicciobello.

Inutile dirlo, chi ha acquistato il biglietto per vedere l’Exposizione Universale alla fiera di Rho farebbe carte false pur di riuscire ad entrare e non attendere 7 lunghissime ore in fila. Da chi ha noleggiato anziani e ausili salta-coda per un giorno a chi si è presentato senza il nipotino nella fast track per famiglie, ormai ad Expo si era visto di tutto o quasi. Nessuno si sarebbe mai aspettato l’arrivo di Cicciobello.

Acqua, yogurt, biscotti e persino il k-way: lo hanno visto avviarsi all’ingresso del padiglione zero. Cicciobello stava nel passeggino proprio come un neonato reale e sperava proprio di potersi godere lo spettacolo dei padiglioni e dell’Albero della vita accedendo direttamente dalla Fast Track. Invece, una volta giunto ai controlli, è stato spedito sul fondo della fila regolare.

Invano dunque il tentativo per il visitatore ma così come il tariffario dell’assurdo, apparso on line, rispecchia la follia del numero di persone che si presentano alla Fiera ogni giorno e questo weekend sarà probabilmente uno dei più caldi.

Credits photo: milano.repubblica.it
Credits photo: milano.repubblica.it

Expo è pronta a chiudere i battenti, ma Cicciobello potrebbe non essere l’ultimo stratagemma prima del 31 ottobre. Occhi ben aperti sulle fast track.

B&B Day, per celebrare l’ospitalità intima e familiare

Il primo week end di marzo si festeggia in tutto il mondo il B&B Day, cioè la giornata interazionale dei Bed&Breakfast.
Quella di quest’anno è la nona edizione e per festeggiare migliaia di bed and breakfast in tutta la penisola italica offriranno gratis la notte del 7 marzo a chi prenoterà un weekend, di due o più giorni.

Il B&B Day è nato, 9 anni fa, per celebrare una nuova formula di alloggio durante un viaggio, che, con il passare degli anni, si è fatta sempre più intima e confortevole, e anche decisamente più economica. E proprio per questo, il Bed&Breakfast è oggi una delle preferenze degli italiani in viaggio, anche per le attenzioni agli usi, alle tradizioni e alle culture della meta turistica che si va a visitare.
E non importa se si tratta di B&B nei centri storici delle città d’arte o dei borghi italiani, siano dimore di charme e design, ville antiche o casali in campagna, quello che conta è proprio la dimensione dell’ospitalità più intima e famigliare.

E a confermare le preferenze degli italiani, non è solo il numero costantemente in crescita di B&B (in Italia sono ormai più di 20 mila) ma anche, e sopratutto, quello delle prenotazioni che, negli ultimi anni, è aumentato moltissimo – grazie anche al vantaggioso rapporto qualità-prezzo che ha contribuito notevolmente a riposizionare sul mercato questa forma di microricettività.

Quest’anno, poi, si potrà approfittare del B&B Day per vivere la Festa della Donna con pacchetti weekend emozionanti e (quasi) gratuiti. Per maggiori informazioni, visitiate il sito www.bed-and-breakfast.it.

Città italiane: tour fra le più belle

Città italiane: quali sono secondo voi le più belle?

L’Italia in merito al fascino che attrae i turisti non ha nulla da invidiare a nessun altro luogo. Perchè un così grande numero di turisti ogni anno sceglie per le proprie vacanze l’Italia? Perchè l’Italia ha da offrire cultura, arte, luoghi incantevoli, spiagge che non hanno nulla da invidiare ai tropici, segreti e curiosità da scoprire, folklore e la cucina non ha bisogno di parole perchè la sua fama nel mondo parla per lei.

Le più belle città italiane

Pensiamo ad una città come Roma, le altre città in Europa hanno certo dei bellissimi monumenti imponenti ma il fascino dei colossi storici che abbiamo noi non è uguale a nessun altro monumento visiterete in qualsiasi altra città. Ci sono riti da rispettare (il lancio della moneta nella Fontana di Trevi), piatti incredibili che non mangereste tutti i giorni (coda alla vaccinara), luoghi curiosi che non vi capiterà di visitare spesso (l’ottavo colle l’Aventino).

Impossibile non visitare Venezia, la città sull’acqua, ideale visitarla nel periodo del Carnevale quando i costumi dipingono le strade e gli antichi ponti che attraversano il Canal Grande. Non si può non visitare le Ca’ d’Oro, Pesaro e Rezzonico ed infine la Basilica di San Marco.

La capitale della moda è Milano città dal fascino elegante quasi aristocratico, fra i luoghi più interessanti da visitare citiamo il Duomo, Palazzo Reale, il Castello Sforzesco, il Teatro della scala e la Galleria Vittorio Emanuele.

Fra le più belle città del sud citiamo Siracusa una città il cui stile è stato influenzato nel corso del tempo da diverse civiltà fra cui i normanni, i greci ed i romani. Tutto trasuda fascino dai monumenti barocchi ai paesaggi marini alle chiese antiche.

Firenze, Siena e Napoli fra le più belle città italiane


Se amate il medioevo non dovreste perdervi Siena città ricca di storia e tradizioni in superfice ma anche sotto poichè c’è la possibilità di percorrere itinerari nascosti come non dovreste perdervi Ferrara che è un perfetto congiungimento fra rinascimento e medioevo, anche qui non mancano prestigiosi palazzi, chiese e castelli.

Non può mancare Napoli citta d’arte per eccellenza che sorprende sempre i turisti per i suoi meravigliosi monumenti ma anche per l’ospitalità ed il folklore che ri respirano in questa città. Il suo cavallo di battaglia? Il Duomo con le reliquie di San Gennaro, Spaccanapoli, le strade con le botteghe dei presepi ovvero San Gregorio Armeno e la pizza.

Da vedere assolutamente Firenze il trionfo dell’epoca rinascimentale città romantica ma anche ricca d’arte e di musei. Fra i monumenti da non perdere: la Basilica di Santa Croce, gli Uffizi e Palazzo Vecchio.

Ritornando al sud citiamo Lecce non a caso detta la “Firenze del sud” nel centro della città possiamo ammirare splendidi monumenti barocchi, edifici civili e di culto. Le sue coste non hanno nulla da invidiare alle altre più rinomate italiane. Il periodo migliore per visitarla è in estate durante le tradizionali feste popolari.

Le mete ideali per il viaggio di maturità

Il viaggio di maturità è il momento più atteso dagli studenti, ma soprattutto il momento che consacra i cinque lunghi anni di liceo, belli o brutti che siano stati.

Dopo montagne di libri da studiare, stress e ansia pre-esame, notti insonni di lacrime e preghiere – come direbbe Venditti- è lecito regalarsi una vacanza di solo e puro divertimento da trascorrere con gli amici e con i compagni d’avventura del fatidico esame di maturità, che sono stati per ben cinque anni anche dei compagni di vita.

Quindi chiusi i libri di filosofia e matematica è giunto il momento di aprire il depliant con le mete. Ma dove andare?

Le mete più gettonate e prescelte dai maturandi, ma in particolar modo dai più giovani, sono molte e per lo più marittime. Ma anche le grandi città europee sono molto in voga, magari per chi vuole fare una vacanza dedicata ai musei o alla scoperta di culture diverse.

Ecco, dunque, una classifica con le mete ideali per il viaggio di maturità.

Isole Greche

Santorini, Mykonos, Creta e Zante sono le mete più ambite tra le isole greche. In particolare Santorini e Mykonos, con i loro pub sulla spiaggia e le loro discoteche, godono di un’ottima vita notturna.
L’atmosfera calda, le case bianche, i tramonti spettacolari e le lunghe spiagge, sono il contorno perfetto per una vacanza all’insegna del divertimento e del relax.

Ibiza

È per antonomasia l’isola del divertimento assoluto, dove si vive principalmente di notte e durante il giorno si “dorme”. Tra le maggiori discoteche ricordiamo il Pacha, che è quella più cara, l’Amnesia, lo Space e il Privilege.
Ma Ibiza non è solo discoteche e locali notturni, ma è anche mare. Gode infatti di diverse spiagge, rocciose e sabbiose, e uno splendido mare cristallino.

Croazia

Negli ultimi tempi la Croazia è diventata una nuova meta per i giovani, grazie alle sue spiagge bianche, il mare cristallino e la movimentata vita notturna, in particolare la movida dell’isola di Pag non ha nulla da invidiare a quella di altre isole come Mykonos o Ibiza.

Sharm el Sheikh

sharm-el-sheikh

Località turistica egiziana famosa per la sua bellissima barriera corallina, Sharm el Sheikh è la meta ideale per chi decide di voler esplorare mondi nuovi. A Sharm è possibile fare delle immersioni subacquee o di snorkeling per poter visitare la barriera corallina oppure delle escursioni nel deserto con i quod. Inoltre il divertimento non manca: aperitivi in riva al mare, discoteca sotto le stelle o, in alternativa, è possibile andare a ballare al Pacha.

Isole Eolie

Eolie_panarea

Ci spostiamo in Italia nelle isolette Siciliane. Tra le isole più movimentate ci sono Panarea e Lipari, ma con una barca o un motoscafo è possibile raggiungere anche Vulcano, Alicudi, Filicudi e Salina. Le spiagge sono delle distese di sabbia bianca e a Lipari è possibile visitare anche l’insolita spiaggia di pomice, una spiaggia scura ma costituita da una vasta distesa di pietra pomice. Per quanto riguarda la vita notturna ci sono molti locali, pub e discoteche.

Barcellona

sagrada-familia-barcellona_2

Per chi preferisce un viaggio più culturale, senza trascurare il divertimento, l’ideale è Barcellona. Oltre alla visita della Sagrada Familia, Parco Guell e casa Milà è possibile svagarsi al Gran Casinò de Barcellona, che si trova vicino al porto, oppure andare a ballare al Pacha, al Razzmatazz o al Catwalk. Inoltre, dal porto di Barcellona è possibile prendere una nave e visitare le Isole Baleari.

Parigi

parigi

Per i più romantici Parigi regala un viaggio da sogno. Fare lunghe camminate per gli Champs-Élysées, salire sulla Torre Eiffel e guardare dall’alto tutto lo spettacolo parigino, visitare Montmartre il famoso quartiere degli artisti, senza evitare i musei come Louvre, la reggia di Versailles e il centro Pompidou.