lunedì, 21 Giugno 2021

Italia

Home Turismo Italia
News e destinazioni dal turismo in Italia

Flavio Briatore su Twitter: da luglio arriva la Billion Air (FOTO)

Credits photo: calciomercato.napoli.it

Se volete raggiungere una delle isole maggiori del Mediterraneo e avete un budget di tutto rispetto, la nuova compagnia Billion Air potrebbe essere l’occasione che fa per voi. Il conosciuto imprenditore Flavio Briatore, ha infatti annunciato su Twitter che dal 24 luglio tre voli giornalieri collegheranno gli aeroporti di Milano e Roma con quello di Olbia in Sardegna.

Il proprietario del Billionaire a Porto Cervo in Sardegna, Flavio Briatore, non smentisce le sue doti manageriali e per rendere meno complicato l’arrivo sulla costa nord orientale per i suoi più fedeli visitatori mette a punto un volo privato con 52 posti, dando la conferma ufficiale su Twitter:

#sardegna visto la difficoltà di raggiungere l’isola,la prossima estate pensiamo di organizzare 3 voli al giorno mi-olb,rom-olb first class

Secondo quanto scritto da Flavio Briatore, il primo decollo dovrebbe avvenire dunque il 24 luglio grazie ad un 737, che in un’ora o poco più permetterà di atterare ad Olbia ed essere ammaliati dalla bellezza di questa terra e dalla vita notturna della Costa Smeralda.

Con l’annuncio ufficiale, scattano in automatico le prime polemiche: se da una parte c’è chi esulta perché si torna a parlare di collegamenti dalla penisola, dall’altra sembra che tutto ciò tiri acqua solo al mulino di Flavio Briatore, ingannando chi spera in un rilancio dell’economia sarda. O almeno questo è ciò che appare.

Ma la Sardegna non è solo la Costa Smeralda, dove i vip amano ormeggiare i loro yacht: è anche una terra che conserva ancora per lo più una vegetazione naturale, soprattutto al centro, e tante tradizioni popolari. Inebriante per i sardi è l’intimità di una cunetta raggiungibile solo a piedi e il profumo del mare che si sente mentre si scendono le scalette dell’aereo dopo un lungo viaggio.

Altrettanto giusto è però sognare il lusso della Costa Smeralda.

Vi lasciamo dunque alcune foto di questa splendida località, augurandoci che possiate visitarle al più presto, con o senza il Billion Air di Flavio Briatore.

Le migliori cose da vedere a Ravenna (FOTO)

credits: http://www.viaggiamo.it

Sebbene non sia una delle mete più ambite e visitate d’Italia (come ad esempio Roma e Firenze), Ravenna è una città ricca di storia e di bellezza artistiche.
Non tutti infatti sanno che Ravenna ha una storia antichissima e un passato molto importante.

Per tre volte capitale dei tre imperi (Impero Romano d’Occidente, di Teodorico e di Bisanzio), questa città ha ben otto monumenti inseriti nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Gli amanti dell’arte non possono non visitare le splendide basiliche, ricche di mosaici dalla bellezza mozzafiato.

Gli appassionati di letteratura invece sapranno che Ravenna è stata meta di numerosi intellettuali, tra cui Oscar Wilde, Giacomo Leopardi e Lord Byron e che, proprio in questa città, sono conservate le ossa di uno dei più importanti poeti della nostra letteratura, Dante Alighieri.

Ecco le cose da vedere assolutamente:

Basilica di Sant’Apollinare in Classe

Nella città di Classe, ad 8 km da Ravenna, si trova uno dei monumenti più importanti della storia dell’arte bizantina: Sant’Apollinare in Classe. La basilica, suggestiva a causa della sua posizione isolata nell’immensa pianura verde, è caratterizzata da una semplicità esemplare all’esterno e da solenni colonne e bellissimi mosaici all’interno. Spaziosa e maestosa, è una delle maggiori attrazioni della città.

Basilica di Sant’Apollinare Nuovo

Chiamata così per non confonderla con un’altra chiesa cittadina, la basilica ospita il più grande ciclo di mosaici del mondo. Fu fatta costruire da Teodorico come espressione della religione ariana, ma successivamente fu donata alla cristianità. I mosaici che si trovano al suo interno sono coloratissimi e raccontano sia scene bibliche sia scene di quotidianità.

Basilica di San Vitale

Tipica espressione dell’arte orientale, il tempio è costituito da una pianta ottagonale ed è considerato uno dei monumenti più importanti dell’arte paleocristiana.

Mausoleo di Galla Placidia

Vicinissimo a San Vitale, si trova il Mausoleo era stato dedicato a Galla Placidia, sorella dell’imperatore Onorio e figlia di Teodosio. Si tratta del monumento più antico che ci sia rimasto così ben conservato.
Il mausoleo è piccolissimo e l’esterno è molto semplice. All’interno però si possono ammirare alcuni tra i mosaici più belli, i quali coprono interamente le pareti.

Tomba di Dante e zona dantesca

credits: http://www.gonews.it
credits: http://www.gonews.it

Questa zona, vicina alla Chiesa di San Francesco, comprende una serie di monumenti molto interessanti, dedicati al sommo poeta Dante, morto a Ravenna tra il 13 e il 14 settembre del 1321. L’urna che contiene le ossa del poeta, è costituita da una scultura in bassorilievo che raffigura un Dante pensieroso e raccolto.

Mausoleo di Teodorico

Un po’ fuori dal centro cittadino, si trova uno dei monumenti più particolare e suggestivi della città. Il mausoleo fu fatto costruire proprio da Teodorico, affinché potesse trovare pace dopo la morte, nella città a cui era sempre stato molto affezionato. Al suo interno troviamo la vasca in porfido rosso, la stessa in cui l’Imperatore trovò la morte.
Il monumento si trova vicino ad un grandissimo parco, dove i visitatori potranno concedersi una passeggiata o qualche momento di riposo.

Piazza del Popolo

credits: http://www.travelemiliaromagna.it
credits: http://www.travelemiliaromagna.it

Proprio nel cuore della città si trova la piazza, spaziosa ma allo stesso tempo raccolta. Qui si possono ammirare alcuni palazzi storici come il Palazzo del Comune, il palazzetto veneziano e quello della Banca Nazionale del Lavoro.

Poco fuori Ravenna, si trovano anche luoghi adatti a chi ama il mare e il divertimento. Località marittime importanti sono, ad esempio, Lido Adriano, Lido di Dante e Marina di Ravenna. Un altro luogo di grande interesse, amato soprattutto dai giovani e dalle famiglie con bambini, è il grande parco divertimenti di Mirabilandia.

Insomma, Ravenna è una città che offre ogni genere di attrazione, per ogni tipo di gusto. Cosa aspettate a visitarla?

L’ebbrezza del volo tra Dolomiti, Valtellina e Basilicata

credits photo: parcolucano.it

Volo dell’angelo, volo dell’aquila, volo in parapendio. Sono i nomi dei voli più famosi in voga nelle località turistiche italiane, dedicati ai più avventurosi, ma anche a chi vuole provare almeno nella vita l’ebbrezza del volo a decine di metri sospesi in aria.

Volo dell’angelo sulle Dolomiti Lucane e in Valtellina

Un’esperienza a 400 metri di altezza, scivolando su una fune.
È il volo dell’angelo, un’attrazione turistica delle Dolomiti Lucane, tra i due paesi di Castelmezzano e Pietrapertosa.
Il meccanismo è semplice quanto sicuro: un carrello a cui vengono appese una o due persone a pancia in giù scorre liberamente su una fune d’acciaio sospesa tra le vette di questi due paesi. L’ebbrezza del volo si potrà provare su due linee differenti il cui dislivello è rispettivamente di 118 e 130 m.
La prima, detta di San Martino che parte da Pietrapertosa (quota di partenza 1020 m) e arriva a Castelmezzano (quota di arrivo 859 m) dopo aver percorso 1415 m raggiungendo una velocità massima di 110 Km/h. La linea peschiere, permetterà invece di lanciarsi da Castelmezzano (quota di partenza 1019m) e arrivare a Pietrapertosa (quota di arrivo 888 m) toccando i 120 Km/h su una distanza di 1452m.

Seconda alle Dolomite Lucane è il volo dell’angelo nel cuore della Valtellina, più precisamente in un paesino di 365 abitanti nella Valle del Bitto. Il meccanismo resta lo stesso, ma ci si lancia da un’altezza di 900 metri, con una fune d’acciaio sospesa tra i due versanti opposti della Valle del Bitto, per un totale, tra andata e ritorno, di 2,5 km in 2,5 minuti.
Durante l’estate, i turisti più coraggiosi si sono lanciati addirittura in suggestivi voli notturni e curiose cene in quota. Dondolandosi leggeri sopra la vallata magica del paesino.

Volo dell’aquila a San Costantino Albanese (Parco del Pollino)

Il volo dell’aquila è un’attrazione di San Costantino Albanese, nel cuore del Parco del Pollino. Lungo 1.125 metri, consente a un minimo di quattro persone alla volta di provare la simulazione di un volo in deltaplano fino a raggiungere gli 80km/h.
Il volo dura 6-7 minuti e l’impianto consente di effettuare 6/7 voli all’ora. I turisti interessati si posizioneranno nella stazione di valle, sul veicolo a forma di aquila a quattro posti, corredato da maniglioni e poggia-piedi dopo essere stati opportunamente imbracati.

Volo in parapendio in Sicilia

La Sicilia offre l’ebbrezza del volo in parapendio sopra le più belle località dell’isola: Capo Calavà, San Vito lo Capo, Pollina, San Cipirello e Piana degli Albanesi.
Grazie all’esperienza dei piloti professionisti appartenenti alla Federazione Italiana Volo Libero è possibile provare il volo, attraverso il parapendio ‘in tandem’, che si svolge in assoluta sicurezza e non richiede ai passeggeri alcuna competenza tecnica, né dote atletica. Per effettuare un volo in parapendio non occorre lanciarsi da nessuna parte, ma basta sfruttare la superficie della vela che, grazie ad una piccola rincorsa da parte del pilota, si riempie d’aria e permette il graduale sollevamento da terra.
Il volo, che dura circa 20 minuti, è reso molto piacevole dalla presenza delle termiche ascensionali che permettono al velivolo di planare fino al dolce atterraggio.

Capodanno 2015: gli eventi da non perdere in giro per l’Italia

Credit photo: lucidartista.comune.salerno.it

Cosa fai a Capodanno?: una domanda stressante, che fa salire l’ansia anche alle persone più tranquille. Una domanda che viene posta già mesi prima, ma che trova una risposta – se si è davvero fortunati – solo la mattina del 31 dicembre, quando sono state analizzate le milioni di alternative proposte.

Ma non abbiate paura, se non avete prenotato un viaggio all’estero e se non avete voglia di chiudervi in un locale, noi di Blog di Lifestyle abbiamo pensato a tutto e vi diamo qualche consiglio per passare un Capodanno divertente in giro per l’Italia.

Torino

Il Capodanno a Torino è all’insegna del relax: infatti QC Terme Torino propone una serata nel centro benessere con un percorso e rituali di bellezza. Relax ma anche divertimento perché non mancano le esibizioni e le performance artistiche.
Per chi invece preferisce passare l’inizio del nuovo anno all’aperto, in Piazza San Carlo si festeggia insieme alla Big Band di Paolo Belli.

Milano

Come tutti gli anni, si terrà un concerto in Piazza Duomo, che accompagnerà il pubblico dalle 21 alle 2 di notte con il meglio del repertorio di Lucio Dalla.
Per chi non ama stare in mezzo alla confusione, l’alternativa perfetta, soprattutto per gli amanti della musica, è prenotare un posto al teatro Dal Verme per il concerto di Paolo Jannacci, tra canti di Natale e non. E alla fine non manca il brindisi con gli artisti.

Vicenza

Prabhupada desh, il tempio alle porte della città, organizza per il Capodanno una serata spirituale, dove tutto ciò che farete sarà rilassarvi al massimo, per iniziare il nuovo anno con serenità. Si cena, si medita e poi si fanno dei canti tutti insieme.

Genova

Il Capodanno di Genova è dedicato all’arte e alla cultura. Palazzo Ducale sarà aperto fino alle 2 per l’occasione: sarà possibile visitare il meglio delle esposizioni in corso, come Frida Kahlo e Diego Rivera. E quando arriva la mezzanotte il museo offre un brindisi a tutti i visitatori.

Rimini e Riccione

Rimini e Riccione si preparano al Capodanno 2015, oltre che con serate ed eventi perfetti per i giovani, anche con eventi imperdibile nelle piazze più famose.
A Rimini, sul palcoscenico di Piazzale Fellini ci sarà un concerto a partire dalle ore 22, al quale parteciperanno anche Max Gazzè, Daniele Silvestri e Niccolò Fabi.
Riccione, invece, sarà animata da Rudi Zerbi e Michele ed Andrea di Radio Deejay che intratterranno il pubblico di Piazzale Ceccarini.

Firenze

Il Teatro Verdi del capoluogo toscano ospita “The Best of Musical”, un concerto show live con il meglio di 4 dei più belli spettacoli di sempre: La febbre del sabato sera, Mamma Mia, Sister Act e la Bella e la Bestia. Il concerto finisce proprio pochi minuti prima della mezzanotte così si ha la possibilità di brindare con gli attori.
In Piazzale del Re alla Cascine, invece, ci sarà il consueto concerto di Capodanno: Mario Biondi sarà l’ospite d’onore.

Roma

La capitale del bel paese si prepara alla notte del Capodanno, che sarà all’insegna del puro divertimento. Sul palco del Circo Massimo si esibiranno numerosi autori: i Subsonica, Gemitaiz&Madman e il cantautore Alessandro Mannarino sono solo alcuni dei più famosi. Il concerto inizierà alle ore 21.30 e proseguirà fino alle prime luci del mattino.
Al PalaEventi di Roma, invece, ci sarà un concerto dedicato al rap, grazie alla partecipazione del rapper italiano Emis Killa.

Napoli

Se tutto quello che desiderate è passare un Capodanno all’aria aperta, la città di Napoli è perfetta per voi. Sul lungomare Liberato infatti ci sarà una discoteca open air, in cui saranno proposti pezzi di diversi generi musicali.
In Piazza del Plebiscito si terrà invece il famoso Capodanno con Gigi D’Alessio, che avrà inizio alle ore 21. Tra gli ospiti Anna Tatangelo, Fedez, Francesco Renga e i Dear Jack.

Otranto

La città perfetta per ammirare l’alba del primo giorno del nuovo anno, precisamente dal faro di Punta Palascia, l’estrema punta più ad est dell’Italia. Si festeggia con concerti di musica popolare, dj set, spettacoli teatrali e pirotecnici per un Capodanno mozzafiato, fino alle prime luci del mattino, quando lo spettacolo dato dalla natura è più che assicurato.

Catania

Oltre al solito concerto, al quale parteciperanno personaggi come Simone Cristicchi, Ivan Cattaneo, Antonella Ruggiero e Paola Turci, il Capodanno si festeggia sull’Etna. Proprio per l’inizio del nuovo anno è stato organizzato un tour della durata di mezza giornata che prevede una visita degli antichi e nuovi crateri, passando attraverso boschi e grotte vulcaniche. Per un Capodanno scopiettante.

Musica, musica e ancora musica

Per gli amanti della musica e per tutti coloro che vogliono passare un Capodanno all’aria aperta sono numerosissimi i concerti in tutta Italia – oltre a quelli nella città sopra indicate.
A Salerno, dalle ore 21.30 intratterrà il pubblico Emma Marrone, seguita a ruota da Rocco Hunt, mentre nella bella Bari il Capodanno sarà animato da Vinicio Caposella, che si esibirà in Piazza Libertà a partire dalle 22.
I Tiromancino saranno a Pescara, in Piazza della Rinascita, ed Enrico Ruggeri in Piazza Grande a Modena. Savona ospiterà invece Irene Grandi.
Altre due donne animeranno il Capodanno italiano: Noemi il Palacongressi di Bellaria e Deborah Iurato la sua amata Ragusa.