lunedì, 27 Maggio 2024

Viso & Corpo

Home Beauty Viso & Corpo Pagina 3
Consigli e segreti per la cura del viso e del corpo

Tattoos di coppia, l’amore disegnato sulla pelle (FOTO)

L’amore lo cantiamo, scriviamo, leggiamo, urliamo al mondo in infiniti modi. Poi c’è chi se lo disegna sulla pelle, perché proprio attraverso la pelle lo percepiamo. Tra colori, soggetti tratti da film d’animazione, parole e stilizzazioni, le idee per i tattoos di coppia sono davvero infinite e originali.

Ogni relazione ha la sua storia, i suoi simboli e i propri segni particolari. Non sarà difficile per ognuno crearsi un proprio racconto e inciderlo sulla pelle. Intanto Blog di Lifestyle ha selezionato alcune idee divertenti e strappalacrime per voi romanticoni estremi.

Forme che si incastrano, rondini in volo, pezzi di puzzle o giochi di colore: i tattoos possono prendere qualunque forma abbiano i nostri sentimenti. Ponderate con attenzione e poi via, scegliete il più originale.

Make up al mare, si o no?

Credit: donnaclick.it

Voi siete di quelle che anche in spiaggia e in piscina non riuscite a rinunciare a un po’ di make up, che sia vistoso o meno, perché senza non vi sentite a vostro agio? Credete di non avere, già dal primo bikini, un aspetto del tutto “invidiabile” e vi vergognate a farsi vedere struccate, pallide, con le occhiaie e tutti i segni della stanchezza invernale?
Sì, è decisamente comprensibile. Ma provate a pensare, siamo tutte nella stessa situazione.

E presentarsi in spiaggia con con tanto di rimmel, rossetto, ombretto, fard, eye liner, e chi più ne ha più ne metta, è decisamente da evitare. Più che altro perché le persone così agghindate per stare sotto l’ombrellone fanno ridere anche i polli – peggio ancora quando escono tutte (s)truccate dall’acqua, con mascara colante a panda e rossetto sbavato fino al mento.

Quindi il mio consiglio è: armatevi di coraggio e indifferenza, e presentatevi in spiaggia struccate, senza badare tanto alle vostre imperfezioni, ché tanto gli altri non le guardano nemmeno.
Ma poi, caldo, sudore, sabbia e acqua rendono il trucco davvero fastidioso, ed esageratamente di breve durata.
Inoltre, evitando il trucco, si lascia la pelle respirare maggiormente, permettendo a creme e prodotti solari di proteggerci adeguatamente durante l’esposizione al sole. Il modo migliore per abbronzarsi.

Ma se proprio non ve la sentite, c’è una soluzione a tutto, ad hoc per chi senza make up non sa stare. L’importante però è assolutamente non esagerare con il trucco. Non mettete neanche in valigia i vostri prodotti make up dell’inverno, per la bella stagione servono prodotti specifici, concepiti appositamente per proteggere dal sole, resistere all’acqua e, al tempo stesso, consentire la traspirazione. Sì anche ai prodotti waterproof.

Ma quello che conta di più non è il trucco che avete o non avete sul volto, armatevi di accessori all’ultima moda, dal pareo, al costume, agli occhiali da sole, e rilassatevi. Divertitevi. Liberate la mente. A questo, in fin dei conti, servono le vacanze.

Consigli pratici per trattare la “pelle sensibile”

Quando la barriera naturale della pelle è danneggiata compaiono arrossamenti, accompagnati da prurito e bruciore. Le cause possono essere molte, ma ci sono consigli validi in tutti i casi.

In assenza di adeguata protezione, la cute reagisce agli stimoli in modo esagerato. Per far fronte al problema è necessario indagarne le cause, che possono essere interne (fattori costituzionali, scompensi ormonali, allergie, carenze vitaminiche) o esterne (inquinamento, cosmetici inappropriati, caldo e freddo). Appurata l’ origine del disturbo, lo specialista sarà in grado di suggerire un trattamento specifico, ma esistono piccole strategie per iniziare a combattere questi problemi.

Charlotte Vohtz, il fondatore di Green People un beauty brand, crede nella bellezza interiore che si riversa all’esterno e nel suo libro “Naturalmente Splendida” prescrive la dieta perfetta per problemi di carnagione.
Ecco la ricetta:
• In alcuni casi degli alimenti o additivi alimentari possono provocare l’ irritazione cutanea. In questo caso bisogna fare un test allergologo per identificarne le cause;
• Bere almeno otto bicchieri di acqua al giorno per aiutare il corpo a disintossicarsi;
• Aumentare il consumo di omega-3 , sostanza ritrovabile nel pesce e nell’ olio di semi di lino;
• Evitare cibi troppo piccanti e alcool;
• Eliminare il così detto cibo spazzatura e gli additivi, come i coloranti alimentari, in quanto possono innescare un processo infiammatorio.

Migliaia di persone hanno la pelle delicata come un fiore ma purtroppo, molto spesso, non sanno come trattarla.

Se la cute è iperattiva, meno sostanze si applicano meglio è. Ma poiché anche la pelle sensibile ha bisogno di cure, è importante che riceva i trattamenti adeguati.
In linea di principio, tra i parametri di un cosmetico destinato a questo tipo di pelle ci sono la tollerabilità, la dermo compatibilità degli ingredienti, l’ assenza di profumo, di alcol e di coloranti.

La detersione deve essere frequente ma delicata, per non danneggiare ulteriormente la naturale barriera difensiva della pelle. Per la pulizia quotidiana del viso è bene utilizzare prodotti poco schiumosi, con un pH debolmente acido o fisiologico e con l’aggiunta di sostanze emollienti in grado di contrastare l’azione sgrassante dei tensioattivi. Dopo la detersione, vaporizzare sulla cute un po’ di acqua termale o picchiettare con un dischetto di cotone imbevuto di acqua di rose.Le maschere sono il complemento di una detersione accurata e di qualsiasi trattamento di bellezza. Devono essere per pelle sensibile, altrimenti la cute si irrita.

Le creme da giorno non devono essere troppo grasse.Nei prodotti da giorno devono poi essere sempre presenti dei filtri solari. La protezione deve essere contro gli ultravioletti di tipo A e B e contro gli infrarossi.
La notte è il momento per i trattamenti anti-età indispensabili per la pelle sensibile, che tende ad invecchiare più velocemente. La crema da utilizzare deve essere ricca di vegetali ad azione ammorbidente e di antiossidanti (come la vitamina C). Tra le sostanze che trattengono l’acqua cutanea ci sono l’acido ialuronico, l’urea e il collagene.

Per proteggere la pelle sensibile è importante anche seguire un’ alimentazione corretta e bilanciata, inserendo nella dieta cibi ricchi di vitamina C (di cui sono ottime fonti agrumi, kiwi, fragole) e P (more, ciliege, mirtilli, albicocche, uva e prugne) che proteggono i capillari. Infine, è utile limitare il consumo di caffè, di alcolici, di cibi piccanti o particolarmente spezieti.

Sopracciglia perfette grazie al tatuaggio

Valorizzare parti del volto, come le sopracciglia, tormentone delle ultime sfilate, è la promessa del trucco semipermanente con il tatuaggio, purché effettuato da mani esperte.

Anastasia Soare, guru di star hollywoodiane, ha presentato la sua Golden Ratio, che calcola con precisione millimetrica proporzioni e altezza dell’arco sopraccigliare. Ma se non sono perfette? La scelta è tra il semipermanente e long lasting, la micropigmetazione. Così si possono ispessire sopracciglia diradate, modificarne la forma naturale o ricostruire per intero il disegno sopraccigliare, ad esempio in caso di chemioterapia o alopecia totale (perdita dei peli del corpo).

La micropigmentazione differisce dal tatuaggio decorativo, poiché la tecnica utilizza macchine più delicate, pigmenti di base minerale, ossidi di ferro a basso contenuto di metalli pesanti, esenti da resine acriliche e rivestiti con sostanze biocompatibili, che li rendono ipoallergenici e quindi ben tollerati, studiati per rimanere nel derma per un periodo di un anno circa. Il tattoo semipermanente è ideale nel tempo libero, durante lo sport o al sole, quando si preferisce non ricorrere al make-up, ma si desidera apparire naturalmente perfette.

I tatuaggi alle sopracciglia, una tecnica di trucco permanente, sono diventati sempre più comuni. Non si tratta ovviamente di veri e propri tatuaggi, ma di tatuaggi che vengono appunto utilizzati come una forma di make up permanente per correggere quei difetti alle sopracciglia, che un tempo si sistemavano ricorrendo semplicemente ad una matita. Per farlo vi consigliamo di rivolgervi a qualcuno che abbia la professionalità e gli strumenti e materiali giusti per eseguire un lavoro del genere. Diffidate di tatuatori improvvisati, gente che vi propone lavori ad una frazione del costo di mercato.

Infatti, per effettuare tatuaggi alle sopracciglia che siano belli da vedere, che durino nel tempo e che vi offrono il risultato che andavate cercando, è fondamentale essere maestri di tecniche come il riempimento e le sfumature, che potrebbero sembrare tecniche banali, ma che non tutti riescono a mettere in opera con la dovuta maestria, anche per evitare infezioni e reazioni allergiche sgradite.

La tecnica più in voga è quella a pelo, che è un trucco permanente che intende riprodurre l’effetto pelo. L’illusione del pelo nell’arcata sopraccigliare rende molto realistico il tatuaggio, questo è molto importante in quanto un trucco permanente ben eseguito è quando non si nota, quando tutto sembra naturale.

Il trucco permanente passa per una scelta minuziosa del colore in base ai toni naturali del pelo e della pelle della cliente, per andare a ridefinire con un ago a punta singola le zone glabre, e ricreare l’effetto naturale del sopracciglio con il trucco permanente. L’effetto deve essere in armonia con il viso del cliente per un risultato ottimale. Il prezzo per un trattamento di trucco permanente di qualità è compreso tra i 200€ e i 600€.