giovedì, 1 Dicembre 2022

Viso & Corpo

Home Beauty Viso & Corpo
Consigli e segreti per la cura del viso e del corpo

Pippa Middleton svela i segreti del suo lato b

Il suo lato b ha fatto discutere tutti e, forse è “triste” dirlo, ma è tra le prime cose che vengono in mente quando si pronuncia il nome di Pippa Middleton.

La sorella della duchessa di Cambridge, Kate, si mostra agli scatti dei fotografi sempre in perfetta forma e con un fisico scolpito e asciutto. E le sue fan, dall’epoca del matrimonio a oggi, sono sempre state ansiose di scoprire i segreti celati dietro quei glutei scultorei, sogno della maggior parte delle amanti della brasiliana.

Così Pippa Middleton ha colto al balzo l’occasione di scrivere per una rubrica affidatale sul Waitrose Weekend Magazine, per rivelare anche quali sono le abitudini dietro quel fisico.

Lavori estenuanti? Giornate infinite in palestra? Niente di tutto questo: bastano tre sessioni settimanali da trenta minuti di plié squat e altri esercizi, per ottenere i suoi risultati.

Un total-body workout, fatto di esercizi semplici e praticabili anche a casa. Abbinato magari a un po’ di corsa o una partita di tennis. La durata di ogni esercizio e di due minuti, alternati a trenta secondi di pausa. Pippa Middleton ha riassunto in uno schema i principali esercizi da lei preferiti per tenersi in forma senza sforzi eccessivi.

Pippa Middleton svela i segreti del suo lato b

Inutile dire che anche l’apporto di una sana alimentazione è fondamentale e che due minuti di squats non fanno miracoli se non integrati da abitudini salutari.

E noi che pensavamo di dover fare squats tutti i giorni da qui al 2016. Grazie Pippa, per la gioia della brasiliana che ci regalerai.

Chirurgia estetica, 2 uomini su 10 sotto i bisturi

Aumenta il numero di persone che si sottopongono a interventi di chirurgia estetica, ma stavolta ci sono anche gli uomini a ricorrere al bisturi: hanno poco tempo a disposizione, vogliono sembrare giovanili, sono attenti all’aspetto, ma senza rinunciare alla propria mascolinità. Attenti alla manicure, uomini che si sottopongono a interventi di chirurgia estetica hanno esigenze diverse ben definite, ma spesso diverse da quelle delle donne.
Secondo i dati Aicpe (Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica), 2 uomini su 10 si rivolgono a un chirurgo plastico, e nel 2013 erano il 17,8% dei pazienti.

Chiara Botti, chirurgo plastico socio di Aicpe, ha spiegato alcuni dei motivi per i quali gli uomini si rivolgono alla chirurgia estetica. “Da parte degli uomini c’è sempre più attenzione verso l’aspetto estetico, in particolare il viso che è la parte del corpo più esposta, la prima a mostrare i segni di invecchiamento“.
Il motivo principale che induce un uomo a sottoporsi a interventi per migliorare il proprio aspetto è il timore di invecchiare. Sempre più uomini, presi dalla “sindrome” di Dorian Gray, ammettono di ricorrere alla chirurgia estetica per mantenere un aspetto più giovane, magari anche per far fronte alla delusione di un divorzio, la fine di una storia, un licenziamento, e quindi dare inizio ad una nuova vita con una marcia in più.

In ogni caso, gli uomini che si avvicinano alla chirurgia estetica condividono gli stessi desideri. “Vogliono un solo intervento che sia risolutivo, in quanto non amano tornare più volte dal chirurgo” spiega Chiara Botti, “e cercano risultati concreti, ma naturali, che non intacchino la propria mascolinità, e tempi di recupero brevi“.

Per quanto riguarda il lifting, le cicatrici post-intervento possono essere nascoste: oggi il look total shaved è piuttosto in voga, e utile in questo caso dato che gli interventi vengono effettuati proprio vicino all’attaccatura dei capelli. L’uomo raramente ricorre a tinture per capelli, e la calvizie talvolta può essere vista come un parziale vantaggio.

La chirurgia estetica ormai non è solo roba da donne.

La ceretta diventa indolore

Estate, tempo di scoprire le gambe e depilarsi. Tra i vari metodi che si scelgono (rasoio, epilatore elettrico, ceretta e via dicendo) sicuramente, quello che dona l’effetto migliore è la ceretta.
Gambe lisce a lungo e al tatto un senso di velluto che solo la cera bollente riesce a dare.

Una volta al mese, purtroppo, siamo costrette a sottoporci alla tortura della ceretta, molto dolore in cambio di belle gambe da mostrare al mare o sotto un vestito estivo e colorato.
La musica, però, sta cambiando grazie ad una novità che arriva dall’oriente e porta tanti buoni motivi per abbandonare la ceretta classica. Stiamo parlando della ceretta araba, conosciuta anche come sokkar, un metodo di depilazione utilizzato principalmente dalle donne tunisine che con questa cera speciale tolgono i peli superflui direttamente a casa. Senza prendere appuntamento secoli prima dall’estetista.

L’oro di Cleopatra – è questo il nome con cui in Tunisia chiamano la cera per la depilazione sokkar- è meno aggressivo sulla pelle e non favorisce la comparsa degli antiestetici rossori provocati dalla ceretta classica. Il motivo è semplice, gli ingredienti che vengono utilizzati sono totalmente ecobio, ma soprattutto a portata di mano.

La ricetta

Come si prepara questa cera magica? Vediamo insieme il procedimento e gli ingredienti.
1 bicchiere di zucchero
il succo di 1/2 limone
1 bicchiere scarso di acqua
1 cucchiaino di sale da cucina

Il procedimento consiste nel mettere tutti gli ingredienti in un pentolino e mescolarli con un cucchiaio di legno, mentre si scalda il tutto su un fornello a fiamma bassa.
Quando il colorito del miscuglio sarà ambrato e la consistenza appiccicosa, la cera sarà pronta all’uso.
Per stendere la cera bisogna tenere però il pentolino in un contenitore pieno d’acqua tiepida.

Prima di effettuare la cera fate uno scrub su tutto il corpo, successivamente lavatevi le mani e passateci su l’alcool. Staccate il composto stando attente che non si appiccichi alle dita e stendetelo sulla zona interessata. La cera va rimossa senza strisce e strappata con le mani in direzione del pelo.
Ultima chicca che vi indurrà a provarla è sicuramente il fatto che questa cera è idrosolubile, quindi va via semplicemente sciacquandosi. Mai più effetto appiccicoso per giorni.

Tutti i segreti di un’abbronzatura che dura (FOTO)

photo credits: farmatua

Vacanze finite: si torna in città carichi e pieni di energie per affrontare un nuovo anno, ma soprattutto, più belli grazie al colorito dorato e scintillante che ci regala l’abbronzatura.
Abbiamo passato ore ed ore sotto il sole, sudando-nel vero senso del termine- per ottenere una tintarella da fare invidia. Sarebbe un peccato farla svanire nel giro di poche settimane, quando in realtà bastano dei semplici trucchi per rendere l’abbronzatura a lunga durata.
Noi di Blog di Lifestyle li abbiamo selezionati per voi, non vi resta che provarli sulla vostra pelle.

Bere molta acqua

Photo credits: Bergamopost
Photo credits: Bergamopost

Si tratta della regola numero uno, la più importante se si vuole mantenere un’abbronzatura perfetta, bevendo la pelle risulta morbida e dissetata, di conseguenza si squama di meno e si mantiene liscia e dorata.

Il giusto detergente

photo credits: consumatrici.it
photo credits: consumatrici.it

Evitiamo detergenti aggressivi che producono molta schiuma, il detergente giusto per mantenere l’abbronzatura è un bagnoschiuma che abbia una base oliosa, così facendo, si idrata la pelle anche sotto la doccia. Occhio anche alle spugne da bagno troppo esfolianti, creano un terribile effetto a chiazze, che nessuno vorrebbe.

Idratare

photo credits: oneclick
photo credits: oneclick

La crema idratante è un’altra ottima alleata per la nostra abbronzatura, applichiamone in abbondanti quantità dopo la doccia e insistiamo sui punti più soggetti a disidratazione.

No allo scrub

photo credits:pointderosee
photo credits:pointderosee

Il momento migliore per fare uno scrub è prima della tintarella, al rientro dalle vacanze contribuirebbe solo a lavare via la nostra tintarella. Rimandiamolo o riserviamolo a zone in cui è necessario, come i talloni e le piante dei piedi.

Approfittiamo delle belle giornate

photo credits: d.repubblica
photo credits: d.repubblica

Nel mese di settembre il sole scalda ancora in maniera piacevole, approfittiamo delle belle giornate per fare una passeggiata all’aperto, fare giardinaggio o pranzare in giardino.
Il sole continuerà a baciarci e la nostra abbronzatura si rafforzerà, mantenendosi a lungo.