sabato, 10 Aprile 2021

Beauty

Home Beauty
Il mondo del beauty tra tendenze, novità e consigli su come prendersi cura di se stessi

Nailart pop alla Andy Warhol? Ecco un tutorial

Se siete amanti sfrenati di Andy Warhol e di Pop art in generale, perché non realizzate una manicure perfetta in questo stile?
Per un effetto davvero unico e originale, Estrosa propone un tutorial dedicato all’innovativo Transfer Effect, per una nailart coloratissima, ispirata appunto alla Pop art.

Innanzittutto mani e strumenti di lavoro vanno sempre lavati accuratamente prima di inziare, poi si applica sulle unghie lo sgrassatore Cleanser Magic per togliere la patina oleosa. Va passato poi un mattoncino (buffer) per opacizzare, poi ancora una strato di Cleanser.

La prima fase consiste nel realizzare i contorni del disegno che più vi ispira, con il colore nero. Liberate tutta la vostra fantasia per il disegno, e una volta realizzato si inizia a colorare, riempiendo la figura con puntini di colore indaco.
Terminate questa fase catalizzando in lampada LED 40 Watt per 5 secondi.
Come ultimo passaggio, per terminare la prima parte della nailart, passare ancora Cleanser Magic, per sgrassare nuovamente.

Ora si entra nel difficile.
Per prima cosa bisogna stendere uno strato di Colla Glue Art nello spazio dove si intende applicare il Transfer, e solo successivamente si procede appoggiando il foglio Transfer Effect Circle Blue scelto per la nailart. Attendere qualche minuto per permettere al meglio l’adesione.

La nailart pop è quasi finita, non resta che disegnare altri puntini – usando il color rosso ciliegia, catalizzando poi nuovamente in lampada LED 40 Watt, sempre per 5 secondi.
Gli ultimi brevi passaggi sono: stendere uno smalto lucidante, catalizzare ancora il lampada LED 40 Watt per 5 secondi, stendere Cleanser Magic per sgrassare e rimuovere lo strato di dispersione.

Et voilà, una nailart pop che non ha niente da invidiare a quadri firmati Andy Warhol.

[credit: sfilte.it]

Invecchiamento cutaneo: come prevenirlo con i segreti di Michelle Obama

Invecchiamento cutaneo

Invecchiamento cutaneo: combattilo con i segreti di bellezza di Michelle Obama!

E’ sempre più pazzesca, l’ex first lady ha tagliato da un po’ il traguardo dei 50 ed è sempre più bella e radiosa.

Grintosa, tenace, si prende molta cura di se stessa: fa movimento, beve molta acqua e promuove una dieta sana senza il junk food tanto amato dagli americani (compreso suo marito).

Vi sveliamo i segreti anti age di Michelle.

Combattere l’invecchiamento cutaneo come fa Michelle Obama

E’ sempre in attività, sempre impegnata ed ha un aspetto sempre impeccabile.

Niente rughe, niente occhiaie, incarnato radioso e pelle di pesca. Ma come fa questa donna a non invecchiare?

I suoi segreti son stati svelati dalla facialist Jennifer Brodeur, dal 2014 a fianco dell’ex first lady.

La signora Obama in primis conduce uno stile di vita sano: cibo buono e movimento.

Non fa tanti scrub o peeling, usa crema anti-infiammatoria integrata da vitamina C il giorno e vitamina A la sera.

Per rendere idratata la pelle, miscele a base di collagene e vitamina C.

Michelle è anche una fan dell’ossigenoterapia che effettivamente fa miracoli per la pelle.

Invecchiamento cutaneo, i segreti antiage di Michelle Obama

Per contrastare gli anni che passano, Michelle ha un ottimo alleato: l’olio di peonia. Lo applica sul viso ogni mattina prima del siero. In più, lo ha sempre con sé quando viaggia in aereo, rigorosamente struccata, insieme a un integratore di collagene.

Quest’olio ha proprietà antinfiammatorie e idrata in profondità la pelle.

Usa anche maschere in gel al collagene e pare che di recente abbia scoperto un gel organico che contiene spilanthol, un anestetico locale biologico che deriva da un estratto della pianta oleracea Acmella. Sembra che a consigliarglielo sia stata la Duchessa di Cambridge, Kate Middleton in persona.

Schiarire i capelli: metodi naturali

schiarire i capelli

Schiarire i capelli: i metodi tradizionali si sa, rovinano i capelli. I metodi naturali sono sempre la strada migliore, ci vuole più tempo ma i risultati non danneggiano la chioma.

Tinture e prodotti chimici vanno dimenticati perché intaccano la salute dei capelli.

Prendiamo invece in esame ingredienti semplici, casalinghi o anche d’erboristeria: ecco la soluzione migliore.

Scopriamo quali sono.

Schiarire i capelli: metodi naturali

  • Prezzemolo

Sicuro ed efficace. Basta preparare una tisana: si prende una tazza di prezzemolo e lo si mette a bollire per circa 30 minuti in un bricco d’acqua. Si lascia freddare l’infuso e lo si usa durante lo shampoo, ogni volta. Un bonus: si può usare anche sulle macchie del viso.

  • Camomilla

Un classico rimedio semplice ed efficace. Si prende un mazzetto di camomilla e lo si mette a bollire per almeno 45 minuti. In alternativa si usano le bustine già pronte. Quindi si lascia freddare l’infuso e lo si usa durante lo shampoo, tutte le volte.

  • Birra sgasata

Ebbene sì, la si versa sui capelli e si lascia agire, preferibilmente stando al sole. Quindi si sciacquano i capelli.

  • Limone

Rimedio molto noto di cui è meglio non abusare perché acido. Bene aggiungerlo alla maschere schiarenti con hennè, miele e uova.

  • Cassia

Qualità di hennè adatta ai capelli chiari che si può miscelare a camomilla, miele, yogurt ed olio evo oppure olio di germe di grano. L’impacco va tenuto per circa un’ora e poi si procede con shampoo e risciacquo.

Sconsigliati: il curry e la curcuma molti provano ad usarli ma l’effetto è un giallo arancio (idem lo zafferano). Fra l’altro macchiano molto. Da evitare assolutamente l’acqua ossigenata che distrugge il capello sfibrandolo.

Ricordiamo che non vanno usati ingredienti verso cui si potrebbe essere allergici.

Qual è il tuo metodo naturale per schiarire i capelli? Hai mai provato la birra sgasata?

Make-up: le astuzie da usare quando ci trucchiamo (FOTO)

photo credits: beamakeupartist

Il mondo del make-up è sconfinato e molto vasto. Per apparire belle, non basta avere una buona mano e comprare continuamente nuovi prodotti in voga. Piuttosto, bisogna conoscere bene ogni singolo prodotto di make-up che possediamo per sfruttarlo al meglio ed ottenere ottimi risultati grazie al suo utilizzo.

Esistono delle astuzie, per quanto riguarda il make-up, che ogni ragazza dovrebbe mettere in pratica per avere un viso perfettamente truccato, senza tanti sforzi.
Vediamone alcune, rivoluzioneranno le vostre abitudini in fatto di trucco.

Il piegaciglia

clio
Il piegaciglia è un indispensabile alleato di make-up. Se non ne hai ancora uno nel tuo beauty, allora corri a comprarlo. In caso contrario, prima di utilizzarlo, scaldalo un po’ con l’asciugacapelli. Poi però, aspetta qualche minuto per farlo raffreddare e usalo per piegare le ciglia quando si sarà intiepidito. Rimarranno curve per molto più tempo.

Il mascara

curacorpo
Il mascara è un prodotto di make-up con scadenza molto breve. Tre mesi dopo l’apertura andrebbe gettato nella spazzatura e sostituito. Capita, però, di dimenticarlo aperto e ritrovarlo secco e pieno di grumi. In questo caso, potete aggiungere al mascara alcune gocce di soluzione salina per lenti a contatto. Riassumerà immediatamente la consistenza originaria.

La carta igienica

freestylemoda
Sì, avete capito bene, carta igienica: utilissima per fissare il rossetto e rendere le labbra perfette per più di qualche ora. Dopo l’applicazione di matita e rossetto, munitevi di un pezzo di carta igienica o di una velina. Poggiatela sulle labbra truccate e passate più volte un pennello, precedentemente intinto nella cipria, sulla carta. Il rossetto non andrà via, anzi, si fisserà alle vostre labbra e non vi abbandonerà dopo cinque minuti.

La cipria sulle ciglia

bemakeupartist
Per chi vuole riprodurre l’effetto delle ciglia finte in maniera più naturale, un’ ottima alleata è la cipria. Basta applicare il mascara, successivamente stendere un po’ di cipria sulle ciglia con un pennellino e dare una seconda passata di mascara. Le ciglia risulteranno più spesse e lunghe, senza ricorrere a colla e ciglia finte.

Il dopobarba

marietheres
Il balsamo dopobarba è un valido sostituto del primer viso. La sua consistenza, leggermente più densa della crema viso, dona alla pelle un aspetto levigato e mantiene il make-up in ordine molto più a lungo rispetto alla normale crema idratante. Unica pecca: il forte odore che contraddistingue i dopobarba.