lunedì, 24 Giugno 2024

Beauty

Home Beauty Pagina 2
Il mondo del beauty tra tendenze, novità e consigli su come prendersi cura di se stessi

Veleno d’api, ottimo alleato contro le rughe: storia, benefici e proprietà

Il veleno d’api è un liquido trasparente prodotto dalle ghiandole delle api operaie. Le api lo utilizzano per difendersi, ma nel corso della storia l’uomo ne ha studiato gli effetti ed i benefici sulla salute ed in seguito le proprietà in cosmesi.
Il veleno d’api è composto da una combinazione di enzimi, proteine, ammine e altre sostanze chimiche che possono causare reazioni allergiche e dolore in alcune persone, quindi bisogna prestare attenzione.

Veleno d’api, ottimo alleato contro le rughe

Grazie ad alcune star ed alcuni personaggi famosi, come Cate Blachett e Kate Middleton, il veleno d’api è finito sotto i riflettori perché avrebbe un effetto botox naturale, quindi spiana e distende le rughe.
Ciò si deve all’apamina ovvero una tossina che spiana le rughe ed alla mellitina ossia una miscela di amminoacidi che stimola la produzione di elastina e collagene, così che la pelle si ripara e rimpolpa da sola.

Quindi utilizzare le creme al veleno d’api ogni giorno promuove la bellezza e la giovinezza della pelle.

L’utilizzo del veleno d’api nella storia

Il veleno d’api è stato oggetto di studi scientifici per valutare i suoi potenziali effetti benefici sulla salute umana.

Alcuni studi suggeriscono che il veleno d’api può avere proprietà anti-infiammatorie, stimolare la produzione di collagene e migliorare la circolazione sanguigna.
Il veleno d’api è stato utilizzato per secoli in molte culture per trattare una vasta gamma di disturbi. Ecco alcuni degli usi storici del veleno d’api:
• Medicina tradizionale: Il veleno d’api è stato utilizzato nella medicina tradizionale in molte culture per trattare disturbi come dolore muscolare, infiammazione, malattie autoimmuni e insufficienza circolatoria.
• Cura delle ferite: Il veleno d’api è stato utilizzato come antinfiammatorio e per promuovere la guarigione delle ferite.
• Terapia contro il dolore: Il veleno d’api è stato utilizzato come rimedio contro il dolore in molti disturbi, tra cui l’artrite, la sciatica e la sindrome delle gambe senza riposo.
• Trattamento della depressione: In alcune culture, il veleno d’api è stato utilizzato come rimedio per la depressione e altri disturbi dell’umore.
• Cosmetica: In alcune culture, il veleno d’api è stato utilizzato per migliorare la pelle, promuovere la produzione di collagene e ridurre le rughe.

Veleno d’api benefici e proprietà

Vediamo quali sono le proprietà del veleno d’api:
Anti-infiammatorio: Il veleno d’api ha proprietà anti-infiammatorie che possono aiutare a ridurre il dolore e l’infiammazione in alcune condizioni, come l’artrite e le malattie autoimmuni.
Miglioramento della circolazione: Il veleno d’api può migliorare la circolazione sanguigna e aumentare l’apporto di ossigeno e nutrienti alle cellule.
Stimolazione del collagene: Il veleno d’api può stimolare la produzione di collagene, una proteina che mantiene la pelle elastica e giovane. Questo potrebbe aiutare a prevenire e ridurre le rughe e i segni dell’invecchiamento.
Dolore muscolare: Il veleno d’api può essere utilizzato per trattare il dolore muscolare e migliorare la funzione muscolare in alcune condizioni, come la sindrome delle gambe senza riposo.
Ansia e depressione: Alcuni studi hanno suggerito che il veleno d’api può avere effetti positivi sull’ansia e la depressione, ma ulteriori ricerche sono necessarie per confermare questi risultati.

Messa in piega: a casa come dal parrucchiere

Uscire di casa con un’acconciatura sempre ordinata e naturale è il sogno di tutte. Con gli strumenti giusti è possibile ricreare lo stesso effetto come dal parrucchiere anche a casa propria.

Il brushing è la tecnica per mettere in piega i capelli tramite spazzola e asciugacapelli. Con poco sforzo è possibile fare delle splendide acconciature, con qualsiasi tipo di capello.

Dal tipo di shampoo all’asciugatura, i trucchi per acconciare i capelli sono tantissimi, che si usino i bigodini, la piastra o la spazzola, la cosa fondamentale è la qualità dell’attrezzatura che si utilizza.

Cosa fare per non danneggiare i capelli

È bene tenere presente che il calore eccessivo rovina i capelli. Per questa ragione la prima cosa da fare è scegliere un phon che garantisca delle buone prestazioni e preservi il capello. L’asciugacapelli Eti Italy è un prodotto a uso professionale e domestico, che permette di avere lo stesso effetto come dal parrucchiere.

Una volta assicurati di avere un buon asciugacapelli, ci sono degli accorgimenti che aiutano a effettuare una buona messa in piega senza danneggiare i capelli.

Dopo lo shampoo una buona abitudine è tamponare i capelli per qualche minuto. I capelli devono essere umidi, così da facilitare la piega ed evitare di rovinare i capelli effettuando il brushing sui capelli già asciutti.

Solitamente si tende a partire dalla punta e dalla parte posteriore della nuca, ma in realtà andrebbe fatto tutto l’opposto. Partire quindi dalla base e non tralasciare la parte davanti, che se si trattano alla fine della messa in piega sono più difficili da domare. Bisogna inoltre asciugarli da una buona distanza.

Ciò che rovina i capelli è il calore eccessivo. Per questo motivo la scelta dell’asciugacapelli è importante, perché un buon phon mantiene una potenza elevata ma non il calore elevato, che può bruciare o sfibrare il capello.

Piega liscia o mossa?

Per ottenere una piega liscia il metodo più rapido è sicuramente l’utilizzo della piastra, ma alla lunga può danneggiare i capelli. Utilizzare asciugacapelli e pettine sembra difficile ma in realtà è molto semplice.

Dopo aver lavato i capelli e averli tamponati, si fa una prima asciugatura per lasciarli umidi. Si inizia quindi ad asciugarli dalla base puntando l’asciugacapelli verso il basso seguendo l’andatura dei capelli. Importante è usare il beccuccio che indirizzi il flusso d’aria. 

Si prendono poi le singole ciocche e si arrotolano dalla punta fino alla base intorno alla spazzola tonda, dopo aver insistito un po’ sulla base si rilasciano pian piano continuando con il phon. L’utilizzo della spazzola è anche importante, e le setole vanno scelte in base al proprio capello.

Per ottenere invece una piega mossa gli ausili sono tanti: la piastra, i bigodini, le trecce o prodotti per capelli. La tecnica con phon e pettine è piuttosto semplice.

Dividere in tre grandi ciocche i capelli, quindi due laterali e una posteriore. Avvolgere la ciocca intorno alla spazzola dalla punta e far riscaldare bene i capelli e poi scioglierla lentamente. Una volta finito muovere i capelli a testa in giù per dare più volume

COME AIUTARE I CAPELLI A MANTENERSI FORTI

I nostri capelli hanno a che fare tutti i giorni con dei veri e propri nemici della loro salute e vitalità. Se in estate abbiamo il sole, la salsedine e il cloro ad attaccarli giornalmente, durante l’anno sono esposti allo smog della città e agli sbalzi di umidità, oltre che essere sottoposti alle colorazioni e messe in piega.

Nel momento in cui vi rendete conto di avere capelli opachi, ruvidi e ingestibili, probabilmente sono già sfibrati e danneggiati. Fare le tinte ai capelli o sistemarli abitualmente con arricciacapelli, stirature o piastre, sono tutte azioni che li indeboliscono fino a renderli simil paglia.

Ovviamente il danneggiamento dei capelli è inevitabile nel tempo, ma questo non significa che non si possa rimediare evitando il classico taglio corto a cui molte persone ricorrono. Rimedio che, in realtà, non risolve davvero il problema alla radice, perché in questo caso si ha bisogno di un trattamento rigenerante capelli capace di ripristinare la forza e la salute del cuoio capelluto, affinché i capelli riacquistino luminosità e vitalità.

Ci sono tuttavia una serie di comportamenti che, se seguiti con costanza, potrebbero aiutarvi a prendervi cura dei vostri capelli, ostacolando notevolmente il loro danneggiamento nel tempo.

Cosa fare per aiutare i capelli a tenersi in forza

Innanzitutto, come ogni altra parte del nostro corpo, anche la salute del cuoio capelluto deriva in gran parte dalla nostra alimentazione. I capelli hanno bisogno di vitamine e proteine che li mantengano forti e resistenti. È importante quindi mangiare in modo sano ed equilibrato.

L’attenzione, poi, va spostata sul lavaggio e sull’asciugatura dei capelli. La scelta di uno shampoo e un balsamo adatti alla vostra tipologia di capelli è essenziale per nutrirli e non sfibrarli. Quando andate ad asciugarli, è raccomandabile tenere il phon a una distanza che eviti di bruciare e seccare i capelli, in media di 15 cm.

In estate si consiglia di tenere i capelli coperti dall’esposizione diretta ai raggi UV, almeno nelle ore più calde. Un cappello o un bandana aiutano notevolmente, come anche bagnare ogni tanto la parte superiore della testa per rinfrescare il cuoio capelluto.

Se invece frequentate la piscina, ricordatevi che applicare uno spray o una maschera protettiva prima di mettere la cuffia aiuterà i vostri capelli a contrastare l’azione del cloro.

Per aiutare i capelli nella loro crescita sana, è possibile effettuare dei massaggi quotidiani del cuoio capelluto. Così facendo, si favorisce la circolazione del sangue e il conseguente apporto di nutrienti al follicolo del capello.

Comportamenti quotidiani da evitare per non danneggiare i capelli

Per aiutare i capelli a non sfibrarsi, è importante non stressarli troppo, sottoponendoli spesso a trattamenti cosmetici invasivi, come continue tinte o l’uso eccessivo di piastre o ferri per boccoli.

Inoltre, i capelli non andrebbero pettinati quando ancora sono bagnati, perché si spezzano con più facilità. È bene anche evitare l’utilizzo di pettini troppo fini, prediligendo invece quelli a denti larghi o spazzole districanti che non spezzano i capelli in corrispondenza di nodi più consistenti.

Come rendersi più attraenti per gli altri

Con l’industria della bellezza così com’è e i forti messaggi nei media su ciò che è bello e ciò che non lo è, non c’è da meravigliarsi che così tante persone trovino difetti nel modo in cui appaiono e come pensano che gli altri li vedano.

Se, per qualsiasi motivo, senti di essere inadeguato in qualche modo, ecco alcune idee che possono aiutarti a sentirti meglio con te stesso e su come pensi che gli altri ti vedano.

Tecniche di make-up

Ci sono tantissime tecniche di trucco che cambieranno l’aspetto del viso e altre caratteristiche, nasconderanno i difetti e in generale renderanno chi le sceglie molto più attraente per gli altri, ma è importante investire in un trucco di buona qualità se stai pensando di realizzare questa idea. 

Assicurarsi di non essere sensibili al trucco che si sta per utilizzare è un must, così come preparare la pelle prima di applicare qualsiasi trucco. Ci sono tantissimi video how-to disponibili su siti come YouTube che sono stati realizzati da make-up artist che ti mostreranno come truccarti e apparire comunque di una bellezza naturale o come mettere un trucco pesante che abbaglierà i tuoi spettatori per una notte fuori città.

Fatti un tatuaggio

Forse una sorpresa per alcuni, avere un tatuaggio è considerato un vero e proprio desiderio per molti, ed è molto sexy. Il tatuaggio non deve nemmeno essere su una parte intima del corpo, infatti la parte superiore del braccio è considerata il posto più sexy per tenere un tatuaggio, sia per uomini sia per donne, questo perché evoca l’idea di qualità avventurose e pratiche.

Quando stai pensando di farti un tatuaggio, è importante che tu scelga un tatuatore con cui ti senti a tuo agio e preferibilmente uno che ti è stato raccomandato o di cui hai visto già le opere. Dovrai prenotare un appuntamento e dare una buona occhiata al catalogo di disegni se non ne hai uno che vuoi far eseguire sul tuo corpo. Ma attenzione, un tatuatore non sarà felice di eseguire un disegno di un altro tatuatore, quindi qualsiasi disegno che fornirai dovrà essere uno di tua creazione a meno che tu non desideri che il tuo tatuatore crei qualcosa di nuovo, specialmente per te.

È anche importante che tu scelga i servizi di un tatuatore professionista con molta esperienza nel mestiere, così potrai esporre un tatuaggio di cui essere orgoglioso, ed essere sicuro che questo userà anche la corretta macchinetta per tatuaggi per il lavoro in questione.

Recati da un’onicotecnica

Ci sono pochissime zone del corpo umano che possono scoraggiare gli altri (specialmente se si cerca l’amore), a parte le mani. Leunghie sporche sono assolutamente da evitare, e anche le unghie morsicate possono risultare antiestetiche per alcune persone. 

Tuttavia, avere mani pulite, ben curate, con pelle morbida e unghie ben limate e di buona lunghezza è considerato un fatto altamente desiderabile, ma bisogno anche dire che avere unghie troppo lunghe è anche lontano dall’ideale di desiderio in quanto queste non sembrano naturali e chi le indossa (in quanto tendono ad essere finte) sembra impacciato, forse per la paura che si possano staccarsi da un momento all’altro.

Questo succede probabilmente perché se ti capita di danneggiare questi tipi di unghie finte mentre li indossi, non solo farà male ma potrebbe benissimo danneggiare l’unghia sottostante e il letto ungueale. Se stai cercando di mettere extension per le unghie, scegli una lunghezza naturale, una che ti permette di usare ancora comodamente la punta delle dita e di cui non ti accorgerai quando sei in pubblico.