giovedì, 30 Maggio 2024

Costume & Società

Home Costume & Società Pagina 789
Notizie e tendenze sulla società, sul costume, sull’opinione pubblica e sul cambiamento generazionale

Alessandro Gassmann, il sexy ospite di Sanremo 2016 (FOTO)

Sarà ospite questa sera alla 4ª e penultima puntata di Sanremo 2016: Alessandro Gassmann arriverà sul palco dell’Ariston assieme a tantissimi altri nomi importanti come Elisa e Rocco Papaleo per Tutti cantano Sanremo e ancora Enrico Brignano a portare una ventata di comicità romana in Liguria.

Ma perché noi donne amiamo così tanto il bellissimo Alessandro Gassmann? La risposta, in realtà, sembra davvero scontata: bellezza, simpatia e grande fascino per un attore dai mille volti e dalle innumerevoli personalità, capace di destreggiarsi tra ruoli drammatici e comici, conduzione e siparietti divertenti. L’attore, assieme a Papaleo, arriverà a Sanremo per presentare la loro ultima opera “Onda su Onda”. I due, infatti, già insieme con “Basilicata coast to coast”, saliranno sul palco del Festival cantando proprio “Onda su Onda”, il celebre brano di Bruno Lauzi che dà il nome al loro film. Rocco Papaleo, inoltre, tornerà a Sanremo dopo l’esperienza del 2012 in cui ha accompagnato il conduttore di allora Gianni Morandi.

Ma tutti gli occhi – e ci dispiace Rocco, ma capiscici! – saranno puntati su di lui: in quante si ricordano le sue bellissime performance in Caos calmo, Tutta colpa di Freud e 4 padri single? Senza dimenticare Il bagno turco, Ex e tantissimi altri. Ecco le foto più sexy del bel figlio d’arte.

Giovane modella vicina alla morte per la pillola anticoncezionale

Fonte foto: mirror.co.uk

La ragazza 19enne Natalie Lovatt, ex modella per Hollister, può ritenersi fortunata per essere ancora viva.

Natalie aveva iniziato da poco ad assumere regolarmente la pillola anticoncezionale, prescritta dal suo medico, ma nel giro di una settimana è dovuta correre all’ospedale per un coagulo sanguigno nel cervello.
Inizialmente Natalie Lovatt si era recata al pronto soccorso per continua e forte emicrania, ma anche dopo la somministrazione di farmaci adeguati contro il mal di testa (ed estrogeni-free) la sua condizione di salute non migliorava.

È stato solo inseguito a una TAC che si sono rivelate le anomalie nella sua attività cerebrale, e una risonanza magnetica ha confermato l’esistenza del coagulo sanguigno. Si tratta – in termini medici – di una trombosi del seno venoso cerebrale.

Dopo il suo calvario, la ragazza ha dichiarato di non essere a conoscenza dei rischi che comporta l’assunzione della pillola anticoncezionale. Non ero a conoscenza dei pericoli della pillola, tante donne la usano e le possibilità di complicazioni sono molto basse – ha detto Natalie – Purtroppo i medici hanno proceduto trattando la mia emicrania non individuando i segni premonitori evidenti. Solo perché provavo troppo dolore per una comune emicrania mi hanno fatto fare degli accertamenti”.
Natalie Lovatt ha anche dichiarato: “Se non fossi stata così insistente con i medici hanno detto non sarei qui adesso. Non ero mai stato in ospedale prima ed è stato un grande shock per la mia famiglia perché sono quasi morta.

Divorzio, nasce la piattaforma di crowdfunding

Credits: www.ilgiornale.it

Plumfund è una piattaforma di raccolta fondi on-line, specializzata in eventi ed anniversari, creata da Sara e Josh Margulis. Recentemente il sito ha fatto parlare di sé in quanto ha aggiunto una nuova sezione, del tutto inattesa, ovvero quella del divorzio. Il motivo è semplice: farsi finanziare, in modo non troppo complicato, una separazione legale.

Recentemente ho aggiunto il divorzio a Plumfund per via di un caro amico che è rimasto finanziariamente impoverito dopo aver attraversato un divorzio amaro e tirato per via di una lunga battaglia per la custodia dei figli. È stato davvero stimolante vedere le persone più vicine al mio amico venire in suo aiuto” ha commentato Sara Margulis, in un’email a Quartz, parlando dell’aggiunta della nuova categoria.

Se prima il crowdfunding era utilizzato solo per nascite, compleanni, lauree e matrimoni, per spese legali e di custodia, ora se ne può fare buon uso anche per il divorzio, un momento difficile nella vita di una persona che, in questa maniera, può solo trovare un grosso sostegno, soprattutto dal punto di vista economico.

Un divorzio – si legge infatti sul sito – è uno dei più grandi cambiamenti di vita che richiede elevato potere di spesa. Poi c’è la creazione di una nuova famiglia, anche costi imprevisti, come quando il divorzio è contestato“. Questo è il motivo principale per cui su Plumfund si può aprire questa nuova campagna per il divorzio: così avere un sostegno economico da amici e parenti sarà decisamente più facile.

Milano: situazione critica, poco rispetto del lock down #iorestoacasa

#iorestoacasa è diventato uno slogan ormai comune eppure non tutti se ne fanno una ragione.

A Milano il problema è sempre più evidente.

Ci sono troppe persone in giro senza valida motivazione.

#iorestoacasa: Beppe Sala e le dichiarazioni su Milano

“In molti mi state scrivendo che c’è troppa gente in giro, obiettivamente c’è più gente in giro. Stamattina ho convocato il capo della polizia locale, gli ho chiesto di fare più controlli. La stessa richiesta l’ho fatta al prefetto” ha dichiarato Beppe Sala.

Il problema è sempre più evidente: nonostante la richiesta di stare a casa per uscirne il prima possibile ci sono tante persone in giro.

Se da un lato c’è più richiesta di controlli dall’altro il sindaco dichiara che “Le guardie non sono sufficienti per controllare i comportamenti di più di un milione e 400mila persone: quindi ognuno deve fare più che mai il suo dovere. Il mio è di stare qui a lavorare, ma se in questo momento il vostro dovere è stare a casa, dovete stare a casa”.

Solo il giorno di Pasqua sono state fermate e multate 14.000 persone.

“Nel ringraziare gli agenti e gli ufficiali della Polizia locale di Milano per il grande lavoro che stanno svolgendo al servizio della cittadinanza, ribadiamo che il dispositivo dinamico che abbiamo messo in campo si adegua ogni settimana alle diverse esigenze che la città presenta. La bella stagione non deve indurre le persone ad uscire di più, dunque noi controlleremo ancora di più” ha ribadito il comandante della Polizia locale Marco Ciacci.

#iorestoacasa soprattutto a Milano

Noi ci rivolgiamo direttamente ai milanesi: restate a casa.

A tutti noi manca la vita di prima e tutti noi vorremmo tornarci il più in fretta possibile ma non avverrà se non rispettiamo le regole.

Continuando ad uscire senza motivo mettete a rischio voi stessi e gli altri ed i tempi di quarantena si allungheranno.

Restate a casa e riusciremo a trascorrere una buona estate.