martedì, 23 Aprile 2024

Tendenze

Home Costume & Società Tendenze Pagina 17

Perché gli uomini preferiscono le donne magre? (FOTO)

credits photo: odiami.pianetadonna.it

L’ideale di bellezza femminile è di molto cambiato nell’arco della storia. Se in tempi passati si preferiva una donna più in carne e con molte curve, oggi domina un modello di magrezza quasi esagerata. Ma perché gli uomini sono attratti dalle magre? Se lo sono chiesto i ricercatori della University of Aberdeen e hanno provato a dare una risposta.

Il professor John Speakman, che ha coordinato lo studio, ha affermato che ciò che ci attrae è un corpo che, in termini evolutivi, garantisce la sopravvivenza e la capacità di riprodursi. Quel che si è voluto ricercare è cosa è oggi sinonimo di corpo sano e adatto all’evoluzione.

Secondo i ricercatori gli uomini preferiscono le donne magre perché associano la loro forma a quella di un corpo giovane, fertile e con pochi rischi di malattie. Insomma, la scelta sarebbe basata su una ‘idoneità evolutiva’. Questa teoria contraddice le precedenti, che vedevano le donne più in carne come le preferite, per via della loro capacità a sopravvivere a carestie.

Gli scienziati hanno costruito un modello matematico che ha rapportato i livelli di obesità, l’aspettativa di vita e la fertilità. Il risultato vuole una donna con un indice di massa corporea compreso tra 24 e 24,8. Insomma, la perfezione, secondo questo modello sarebbe un corpo alla Kim Kardashian.

credits photo: Steve Ginsburg
credits photo: Steve Ginsburg

Ma non finisce qui. Quando i ricercatori hanno mostrato 21 immagini di donne con diversi livelli di grasso corporeo a 1300 persone, si è scoperto che i partecipanti percepivano come attraente un corpo con una massa corporea pari circa a 19. Quindi inferiore, di molto, a quello previsto dagli scienziati.

Questo risultato è stato spiegato inserendo il fattore età. Infatti, a quanto pare, più si è giovani più il corpo dovrebbe essere magro. Con l’età l’indice di massa corporea ideale è sceso tra i 17 e 20. Per intenderci, un fisico come quello di Angelina Jolie o Gisele Bundchen.

credits photo: mirror.co.uk
credits photo: mirror.co.uk

Questo è quanto affermato dalla ricerca. Ma davvero un corpo magro è l’unica cosa che attrae gli uomini? Ogni donna ha le sue imperfezioni e punti di forza e, nella vita vera, l’attrazione non è solo un modello matematico basato sull’indice di massa corporea. Per questo occorre amarsi senza inseguire necessariamente un modello di bellezza a volte irraggiungibile.

Tatuaggi da donna: dove farli per essere femminili e glamour?

Credit: beauty.pianetadonna.it

Il tatuaggio sul corpo femminile è un tema ancora molto dibattuto.
Quali sono le zone più indicate per apparire seducenti e femminili? Ci sono dei posti da evitare assolutamente? Altri su cui farlo subito?

È luogo comune pensare che sia il braccio il posto meno femminile da tatuare per una donna. Non sono d’accordo – forse perché ho entrambe le braccia tatuate – ma so che per molti fa ancora effetto “camionista”.
Certo, io me la sono andata a cercare: ho inciso due belle figure femminili, ingombranti e fiere che occupano gran parte del braccio superiore, rendendomi la persona più orgogliosa durante la stagione estiva e non.

Credit: www.unadonna.it
Credit:
www.unadonna.it

Ma non escludiamolo del tutto dalla lista delle parti migliori da decorare. Se ci si limita ad un disegno floreale, a una bella frase o a degli esotici mandala, ecco che anche il braccio diventa la tela perfetta per chi desidera colorarsi la pelle senza rinunciare al suo lato “rosa”.

Credit: tatuaggi.zonster.com
Credit:
tatuaggi.zonster.com

Il vedo-non vedo rimane comunque l’effetto più ricercato. Non senza un buon motivo: è sexy.
Il lato seminascosto di un corpo femminile suscita sempre l’interesse maggiore da parte del parterre maschile. Quindi via ai tatuaggi delicati sulla nuca, sulle cosce, sulla schiena, sul costato o appena sopra il lato B.
È innegabile che la voglia di guardare meglio ciò che risiede in particolari zone del corpo, susciti una scarica erotica non indifferente per chi le guarda.

Se, invece, vogliamo soffermarci sulle zone off-limits, che non andrebbero tatuate nemmeno sotto i brutti effetti dei fumi alcolici, possiamo consigliare con certezza di escludere il collo sia sui lati, che sul fronte ovviamente.
Il collo è la zona meno femminile in assoluto da tatuare. No, non ci sono ragioni, non ci sono giustificazioni.

Credit: www.varjokuva.com
Credit:
www.varjokuva.com

Passiamo al polpaccio. Personalmente, in veste di partecipante al settore, non sarebbe la mia prima scelta. Anzi, lo trovo piuttosto rischioso. Certo che se parliamo di polpacci mastodontici, particolarmente muscolosi, da campionessa nazionale di calcetto a 5, lo escluderei senza pensarci due volte.
Ma anche in questo caso, come per il resto in realtà, dipende tutto dal disegno.

Non si sbaglia mai quando si sceglie il piede. Sensuale, elegante, facile da coprire o scoprire in base alle necessità e adatto a diverse forme e dimensioni. Un biglietto da visita da presentare ai feticisti più incalliti.
Con una bella decoltè, è la morte dell’outfit perfetto.

Credit: www.donnaclick.it
Credit:
www.donnaclick.it

Comunque ragazze, nel dubbio, basti pensare che i tatuaggi sono come le minigonne, bisogna saperli portare.

I mini-tattoo ispirati a Harry Potter (FOTO)

Ami Harry Potter e i tatuaggi sulla pelle, ma non vuoi disegni grandi o troppo colorati? Ecco, i mini-tattoo ispirati al maghetto più famoso del mondo: belli, simpatici, divertenti ma, soprattutto, piccolissimi. Potrai nasconderli sotto maglioncini, felpe e jeans e mostrare solo quando, come e a chi vorrai tu. Per avere la magia sempre con te e sentirti anche tu con i super poteri.

Uno dei punti del corpo più scelti per farsi i mini-tattoo di Harry Potter è, sicuramente, il polso. Amatissimo soprattuto dalle ragazze anche il polpaccio; la caviglia e le dita sono altri due punti molto scelti soprattutto dalle più giovani: perfetti soprattutto d’estate, quando si indossano delle cavigliere o dei braccialetti colorati, e per mettere in risalto gli anelli alle dita, soprattutto se d’oro o d’argento.

Il simbolo dei doni della morte è un soggetto molto gettonato e per questo, a volte, può diventare banale. Tantissimi inoltre quelli che scelgono frasi tratte direttamente da libri e film, tatuaggi ispirati ai personaggi e alle decorazioni/elementi più popolari della saga, titoli e parole tratti dagli incantesimi, dai dialoghi, dalle fan-fiction sul maghetto.

Resta, comunque, una cosa certa: che Harry Potter continuerà ad essere amato in eterno, e soprattutto inciso in qualsiasi parte del corpo umano.

Selfie: quando i genitori copiano i figli (FOTO)

credits photo: thenextweb.com

L’accostamento smartphone più connessione a internet più o meno illimitata ha portato alla luce la mania del selfie, rinforzata dal famoso scatto fatto da Ellen DeGeneres agli Oscar 2015. Un non calcolabile numero di persone, quindi, ha iniziato a postare foto su foto su tutti i tipi di social. E a farlo sono stati soprattutto i più giovani, incompresi dai loro genitori.

Inizialmente le reazioni di mamma e papà davanti ad un selfie variavano da una faccia confusa ai rimproveri: ‘sempre a farti foto con questo cellulare’. Poi, dei genitori molto divertenti e ironici, hanno intuito che il miglior modo per capire un ragazzo è mettersi nei suoi panni. E hanno iniziato a riprodurre gli scatti della propria figlia, mettendola in imbarazzo.

L’idea è venuta a due signori di New York, Nancy Musson e il marito, dopo aver visto le foto e i collage che la figlia Emily, una ragazza adolescente, faceva con il proprio fidanzato e postava poi su Facebook. Hanno così pubblicato immagini che li ritraevano nelle stesse pose dei piccioncini, utilizzando anche gli stessi filtri.

Qual è stata la reazione della ragazza? Tra l’imbarazzo e il divertimento ha commentato con un tweet e ri-postando le foto. ‘I miei genitori devono essere sotto l’effetto di droga o qualcosa del genere”. Inutile dire che ha immediatamente attirato l’attenzione del web: oltre 46 mila retweet e più di 62 mila utenti che hanno aggiunto il post tra i preferiti.

credits photo:  twitter.com/emilymusson
credits photo: twitter.com/emilymusson

Emily è stata, di conseguenza, contatta da molti media che le chiedevano interviste su interviste. Parlando con Cosmopolitan ha dichiarato che mamma Nancy trova tutto questo molto divertente e che spera, un giorno, di essere chiamata a ‘Ballando con le stelle’. Nonostante questo la signora Musson ha preferito non rilasciare dichiarazioni ma solo un appello per i genitori che temono di mettere in imbarazzo i propri figli: ‘chi se ne frega!