mercoledì, 7 Dicembre 2022

Mondo

Home Turismo Mondo Pagina 8
News e destinazioni del turismo nel mondo

Quando il Circolo Polare Artico diventa meta dei surfisti (FOTO)

Quando pensiamo al surf le prime immagini che ci vengono in mente sono quelle di giornate piene di sole e spiagge tropicali con sabbia dorata. Ma non sempre è così, in particolare se la meta dei surfisti diventa il Circolo Polare Artico. Destinazioni come la Norvegia e l’Islanda, infatti, sono diventate le preferite dagli amanti del surf, sia dai professionisti, che da chi pratica questo sport solo per passione.

Tra le mete più ambite ci sono le isole Lofoten, che si trovano proprio nel Circolo Polare Artico. Le condizioni meteo, lì, sono veramente estreme e molto instabili. La temperatura dell’acqua è di circa 6-7 gradi, mentre quella esterna si aggira intorno allo zero. Che sensazione si proverà a cavalcare le onde più fredde del mondo su spiagge dove la sabbia non esiste e, al contrario, prevale la neve?

Fare surf, però, è possibile grazie alla Corrente del Golfo: è proprio questa che rende il clima più mite e sopportabile e fa si che l’acqua non si ghiacci, in modo da consentire ai surfisti di tutto il mondo di surfare in condizioni non del tutto invivibili.

Ci vuole bravura, tenacia, forza di volontà a praticare il surf nel Circolo Polare Artico, soprattutto per le condizioni climatiche – si consiglia infatti un abbigliamento adeguato per mantenersi caldi abbastanza per resistere alle ondate di gelo. Ma ci vogliono anche tanto coraggio e tanta passione. Solo coloro che amano così tanto questo sport decidono di praticarlo in luoghi estremi, per provare nuove emozioni e vedere paesaggi nuovi, dove i colori non sono più il rosso del tramonto e l’azzurro scuro del mare.

Le sfumature dei colori del cielo e del mare del Circolo Polare Artico sono in grado di far innamorare tutti, anche chi non ama il surf. Ma immaginate solo cosa provano coloro che lo amano e che lo provano in un posto tanto bello.

[Credits: boredpanda]

Messaggi di solidarietà per Bruxelles (FOTO)

Messaggi di solidarietà per Bruxelles
tpi.it

L’uomo è capace di atti terrificanti; lo abbiamo visto in questi giorni, ma se vogliamo allungare il raggio temporale lo abbiamo visto in questi anni. Il terrorismo ha dimostrato di essere un’arma capace di distruggere vite e menti in un colpo solo. Ma proprio in momenti come questi l’uomo è capace di atti di solidarietà e di unione incredibili. Subito dopo i due attentati che hanno colpito la capitale belga, i cittadini si sono recati nella piazza di fronte la Borsa di Bruxelles e hanno iniziato a scrivere frasi d’amore e di solidarietà per le vittime del terrorismo.

Messaggi di solidarietà per Bruxelles
Facebook.com

Le scritte erano di diverse lingue, francese, fiammingo ma anche in arabo. L’iniziativa è partita da un gruppo di ragazzi che ha iniziato a distribuire gessetti colorati per esprimere i sentimenti dei passanti. Proprio da qui è partito l’hashtag #prayforbruxelles per interagire con il mondo intero sui social e condividere il dolore ma sopratutto la voglia di non arrendersi alla paura.

Messaggi di solidarietà per Bruxelles
Facebook.com
Messaggi di solidarietà per Bruxelles
twitter.com

Anche varie Nazioni si sono mosse con messaggi di solidarietà verso Bruxelles e le sue vittime. A Parigi e in Italia i monumenti si sono tinti dei colori della bandiera belga.

Messaggi di solidarietà per Bruxelles
tpi.it
Messaggi di solidarietà per Bruxelles
tpi.it

Una foto che ha fatto il giro del mondo è quella di un bambino del campo profughi di Idomeni, in Grecia, che tiene tra le mani un cartello con su scritto “Mi dispiace per Bruxelles”.

Messaggi di solidarietà per Bruxelles
tpi.it

Ma voglio lasciarvi con una scritta che non ha bisogno di didascalie. Noi non dobbiamo farci spaventare, noi dobbiamo continuare le nostre vite e fare quello che abitualmente facciamo. Uscire, partire, fargli vedere che i loro metodi per piegarci in realtà ci rendono più forti. #prayforbruxelles #prayforworld

Messaggi di solidarietà per Bruxelles
tpi.it

La Transilvania come non l’avete mai vista (FOTO)

transilvania
Credit: borderpanda.com

La Transilvania è una regione bellissima, avvolta da un fitto mistero, e si trova in Romania ai piedi dei monti Carpazi. Molti di noi conoscono questa regione solo perché legata al famoso Conte Dracula e quindi la immaginano come una terra cupa e macabra. Ma non si può immaginare quanto questa terra sia ricca e di particolare bellezza tutta da raccontare.

A questo avrà pensato, Cristian Suciu, un fotografo rumeno che ha voluto raccontare questa meravigliosa terra attraverso immagini e fotografie scattate direttamente da lui. “Ho avuto il desiderio di raccontare il mio mondo, non solo attraverso la lente, ma anche attraverso il filtro della mia anima. La mia intenzione con questa serie di immagini è quello di descrivere la bellezza della nostra regione in ogni stagione e in ogni momento della giornata”.

Queste le parole del giovane fotografo che così ha voluto raccontare il suo progetto sulla Transilvania, esprimendo attraverso le fotografie tutta la bellezza di una terra ancora poco conosciuta al turismo di massa.

Ecco una serie di fotografie scattate da Cristin che ci raccontano questa regione straordinaria attraverso i suoi occhi e il suo punto di vista.

transilvania

transilvania

transilvania

transilvania

transilvania

transilvania

transilvania

A Yufuin le favole diventano realtà (FOTO)

CREDIT: www.dailymail.co.uk

Per chi ama viaggiare in luoghi lontani dalla cultura occidentale è tempo di conoscere Yufuin, una piccola cittadina situata sulle colline di kyushu, dove si può assaporare la vera natura del Giappone ed entrare in contatto con una cultura che molto si allontana dai soliti canoni. E’un paesino molto piacevole e piccolo, tra montagne ricoperte da foreste, immerse nella nebbia tipica dei quadri giapponesi. Yufuin è famosa per le sue grandi sorgenti termali e per essere una cittadina calma e raffinata, dove rilassarsi e godere della natura incontaminata. Ma la sua vera particolarità è il Yufuin Floral Village, un luogo dove l’immaginario supera la realtà e si ci ritrova d’improvviso ad essere i protagonisti di alcune delle fiabe che hanno segnato la nostra infanzia.

Passeggiando per le strade di questa pittoresca località, infatti, il mondo magico e fatato si confonde con quello reale, cosi’ che ci potremmo trovare a prendere un caffè con un personaggio dei cartoni animati. Lo Yufuin Village è stato pensato come un piccolo centro commerciale all’aperto, creato secondo le strutture tipiche dei cottage inglesi e ispirato ad Alice nel Paese delle Meraviglie. Sono presenti numerosi negozietti dove comprare dei souvenir, zone ricche di fiori dalle mille sfaccettature e un negozio di animali.

CREDIT: www.orgoglionerd.it
CREDIT: www.orgoglionerd.it
CREDIT: www.thejapanesedreams.com
CREDIT: www.thejapanesedreams.com

Particolarmente nota è la panetteria Kiki’s Bakery che si ispira al negozio dove lavora la piccola strega Kiki, protagonista del noto anime di Hayao Miyazaki del 1989 “Kiki Consegne a domicilio” prodotto dallo Studio Ghibli e uscito in Italia nel 2002.

CREDIT: www.dailymail.co.uk/
CREDIT: www.dailymail.co.uk/

La bottega è subito riconoscibile dall’insegna e dall’arredamento interno molto fedele al film. All’ingresso inoltre vi è la gabbietta di Jiji, pronto ad accogliere tutti i visitatori. Il negozio è un vero e proprio forno dove si vendono tutti i tipi di pane che venivano mostrati nel film d’animazione di Miyazaki. Ma la panetteria è solo una delle molte attrattive pensate per i turisti. Alcune traggono ispirazioni dai cartoni o dai personaggi della cultura pop. Ad esempio un negozio è dedicato interamente ai personaggi del film della Disney Frozen, un altro a Hello Kitty.

CREDIT: www.primapaginaonline.it
CREDIT:
www.primapaginaonline.it
CREDIT: www.thejapanesedreams.com
CREDIT: www.thejapanesedreams.com

Come villaggio che si rispetti oltre ai souvenir da poter portare a casa non possono mancare caffetterie e ristoranti per gustarsi qualche piatto e dolcetto immersi in questa inebriante atmosfera. Si possono trovare infatti crepes, tea, primi e secondi, panini e molto altro. In più per chi vuole fermarsi a dormire in questo luogo, a disposizione c’è perfino un hotel.

CREDIT: www.dailymail.co.uk
CREDIT: www.dailymail.co.uk