venerdì, 1 Luglio 2022

Capelli

Home Beauty Capelli
Tendenze, tagli e styling. Tutto quello che c'e da sapere sui capelli

I tagli di capelli che più apprezziamo negli uomini (FOTO)

Credit:

Premessa: non conta solo l’aspetto estetico per conquistare una donna; perchè puoi anche essere l’uomo più sexy al mondo, ma se poi ci guardi con una faccia da pesce lesso quando parliamo allora per noi è no.
Detto questo, è pur vero che anche l’occhio vuole la sua parte, così come è vero che le donne sono attratte dagli uomini che cercano di curare il loro aspetto, la loro bellezza, il loro look – ma non in modo ossessivo.

Uomini, non è un singolo fattore che vi permetterà di conquistare una donna, ma bisogna curare ogni singolo elemento per avere un “insieme” affascinante.
Un piccolo esempio, quanti di voi si curano i capelli e fanno attenzione ai tagli più di moda?

Prima di decidere come tagliarti i capelli ti consiglio di informarti dal parrucchiere/barbiere della tua città da cui sei solito andare; il parere di un’esperto di settore fa sempre bene.
La cosa funziona così: i capelli vanno tagliati in base alla forma del proprio viso, quindi cerca in giro per il web o nelle riviste un taglio di capelli che ti piace e chiedi consiglio al parrucchiere di come potrebbe starti quel determinato taglio.

Ad alcune donne piacciono i capelli lunghi, ma la stra grande maggioranza di loro preferisce uomini con un taglio corto e curato. Generalmente sono più corti dietro e più abbondanti sul capo, cosicché siano molto belli da modellare a proprio piacimento.

Ecco qualche esempio scelto per voi:

Come potere notare, questo genere di tagli, sono gran parte portati con un filo di barba che dona non poco. La barba corta, o leggermente lunga (ma non da hipster) è decisamente tornata di moda, e alle donne piace. Piace molto. La barba va a braccetto con la voce presente nel dizionario “mascolinità”.

Ecco qualche esempio famoso:

E se invece siete senza capelli per (precoci) cadute, no al riporto che ormai è una cosa inguardabile, ma sì alla naturalezza gestita sul corto, alla Buce Willis.
Non male, no?

Il ritorno di Kate Middleton (FOTO)

Kate Middleton Italia

È un ritorno in gran carriera quello di Kate Middleton alla vita pubblica, dopo la nascita di Charlotte, la secondogenita reale. E il suo nuovissimo look non è di certo passato inosservato.

È la frangia a fare tendenza a Kensington Palace: la parrucchiera di Kate Middleton ha deciso di dire addio a capelli lunghi, morbidi e settori, ma abbastanza anonimi e senza nessun piglio creativo, per lasciar spazio ad una cosiddetta frangetta “a tendina” per un look più giovane e sbarazzino, perfetto per Kate, sempre in viaggio accanto al pubblico che tanto la ama.

Un nuovo taglio di capelli che cambia un po’ il suo look e il suo volto, senza rivoluzionare di molto la sua immagine. Una frangia perfetta per chi vuole rinnovare un po’ il suo aspetto, senza grandi stravolgimenti: lascia il capello sempre morbido e voluminoso sulle spalle, con un colore naturale e molto brillante, ma regala amor più movimento al suo viso leggermente allungato.

Il ritorno di Kate Middleton (FOTO)

Lo sappiamo che la bella Kate Middleton ha sempre avuto molto a cuore il suo aspetto, tanto da renderla una delle fashion & stylist icon più seguite del mondo, grazie ai suoi outfit sempre perfetti anche con semplici accorgimenti e accessori di tendenza.

Ad ogni capello la sua cura

www.blog-beautyprive.it/

Ci risiamo: non siete contente dei vostri capelli, d’altronde avete mai conosciuto una donna che abbia detto di esserlo? C’è chi li vuole lisci come li hanno in Cina, chi li vuole ondulati come le modelle di Victoria’s Secret, chi si lamenta perché subito si ingrassano e chi ha prurito alla cute per la eccessiva secchezza.
Ogni tipo di capello necessità di cure specifiche, certo c’è chi è nato con chiome più belle e gestibili della media, ma qualsiasi capello con la giusta cura può apparire in salute è bello da vedere.
La prima cosa da fare è capire qual è la vostra tipologia.

Grassi

I capelli grassi sono una brutta bestia, nel senso che necessitano di detersioni accurate e frequenti rispetto ai capelli secchi. Anzitutto evitate di lavare ossessivamente i capelli: essi devono abituarsi a produrre meno sebo e a restare puliti più a lungo. Per rendere ciò possibile la prima cosa da fare è guardare nella vostra doccia e capire che shampoo state usando: via i prodotti 2 in 1 (che non capisco perché e per chi vengono prodotti), gli shampoo super nutrienti e a base di olio, miele, e pappa reale. Insomma tutte quelle sostanze che servono per apportare nutrimento, che a voi non serve. I vostri capelli hanno bisogno di un prodotto light, che li deterga senza appesantire il fusto. Potrebbe essere utile nel vostro caso diluire il prodotto in questione con un po’ d’acqua ed evitare di applicarlo copiosamente, peggio ancora se al centro della testa.
Dosate bene lo shampoo come fanno i parrucchieri: secondo voi perché la piega del salone vi dura così tanto? Perché restano puliti più a lungo?
Cercate di lavare i capelli a giorni alterni e non ogni giorno, di applicare il balsamo (sempre leggero) solo sulle lunghezze e di fare una maschera a settimana specifica per cute e capelli grassi, meglio se acquistata in erboristeria e priva di silicone.

Capelli secchi

Se i capelli grassi sono estremamente brutti da vedere (anzi fanno quasi impressione) quelli secchi scatenano nell’osservatore un sentimento di pietà. La prima cosa da fare è tagliare via le punte bruciate: a che serve portare i capelli lunghi se sono orrendi e malandati?
Seconda cosa da fare: impacco con l’olio. Difficile? No di certo, perché vi basterà utilizzare l’olio d’oliva da cucina e applicarlo sulle punte in maniera generosa, tenendo ovviamente in posa per un paio d’ore. Dopo avere fatto ciò dovete necessariamente lavare i capelli con uno shampoo nutriente, magari a base di argan, e applicare una maschera della stessa tipologia (da tenere comunque in posa per un tempo apprezzabile).
I capelli secchi sono anche essi impegnativi da gestire, ma se siete costanti la chioma acquisterà lucentezza e apparirà in salute. Ovviamente dovete evitare di lavarli troppo spesso, di piastrarli ossessivamente e di asciugare con il phon a distanza troppo riavvicinata.

Cute sensibile

Avere la cute sensibile è un po’ scocciante, perché l’attenzione da mantenere è senz’altro più alta.
Prima regola: dimenticate lo shampoo del supermercato e recatevi in erboristeria. Fatevi consigliare un prodotto dolce, magari uno specifico per la cute delicata dei bambini.
Durante il lavaggio cercate di non strofinare troppo sia la cute che i capelli, per evitare arrossamenti (che bruciano e a tratti diventano anche visibili).
Cercate di asciugarli rapidamente e con il diffusore: il calore ravvicinato rischia di infiammare il cuoio e rendervi impossibile persino riflettere a causa del bruciore. Fatevi consigliare degli integratori da usare per rafforzare i capelli e ovviamente non stressateli con code alte e acconciature scomode.

Capelli: bastano 10 minuti al giorno per averli sani e forti

I capelli, per apparire in tutto il loro splendore, richiedono attenzioni costanti e quotidiane. È infatti importante lavarli in modo da non stressarli e allo stesso tempo è necessario proteggerli durante la messa in piega per evitare di rovinarli. Per fare ció è sufficiente scegliere con attenzione quali prodotti utilizzare in modo da nutrire la chioma dalla radice alle punte. Ecco piccoli accorgimenti per la tua beauty routine in tre semplici mosse.

Shampoo e balsamo

Dopo aver bagnato i capelli con acqua tiepida, massaggia lo shampoo dalla cute (dove il capello è più poroso) alle punte. Poi risciacqua abbondantemente con acqua tiepida e stendi il balsamo solo sulle estremità. Sia shampoo che balsamo vanno massaggiati sul cuoio capelluto per stimolare l’afflusso di sangue e aiutare le sostanze nutritive a raggiungere i follicoli. Il massaggio va fatto con i polpastrelli partendo dalla nuca, passando prima ai lati e poi salendo fino alla fronte.
Attenzione: non è vero che uno shampoo è migliore da quanta schiuma fa, ma il contrario. Il balsamo, invece, non va sciacquato subito, ma va lasciato agire per cinque minuti affinchè abbia reali benefici e va scelto a seconda del tipo di capello.

Frequenza dei lavaggi

La detersione è parte fondamentale della beauty routine dei capelli, il consiglio è di lasciare trascorrere almeno 24 ore tra un lavaggio e l’altro, cercando di utilizzare uno shampoo privo di SLS e un balsamo nutriente. Per non seccare la capigliatura, evita di lavarla ogni mattina, è infatti sufficiente farlo a giorni alterni, massimo 3 volte alla settimana. Durante la messa in piega, infine, è importante proteggere i capelli applicando un protettore termico, mentre nei ritocchi quotidiani basta applicare sulle punte dell’olio di semi di lino.

La piega

Per avere capelli perfetti al mattino, senza doverli stressare costantemente con phon e piastra, basta fermarli la sera prima in uno chignon o legarli in morbide trecce così da ottenere, al risveglio, una piega dall’effetto naturale. Se avete capelli secchi ricordate di applicare la mattina sulle punte una crema idratante specifica che aiuta a renderli più forti e resistenti. Infine, non dimenticate che spazzolare i capelli aiuta a riattivare la circolazione e a renderli più lucenti.