sabato, 28 Gennaio 2023

Moda

Home Moda
News dal mondo della moda, fashion system, sfilate, stilisti, tendenze, colori

Rita Ora Style: come copiare il suo look

Rita Ora Style

Rita Ora Style, la cantante più hit e fashion del momento.

Il suo look è impareggiabile, detta stile e moda, è fresco, giovane, elegante ma allo stesso tempo comodo.

Come fa? Ecco i segreti per copiare il suo look.

Rita Ora Style: parole d’ordine per imitarla

Vi piace il suo look? Se volete copiarlo ecco le linee guida da seguire:

  • VARIARE, ovvero passare dal super elegante allo sportivo, passando tra il casual senza tralasciare il retrò. Vietato focalizzarsi su un’etichetta, voi siete il vostro stile, interpretatelo!
  • VINTAGE, ecco un tratto fondamentale, non passa mai di moda ed è sempre cool, l’importante è abbinarlo con qualcosa di moderno perché non esser sciatte.
  • LUNGO O CORTO, no azze mezze misure o crop top o long dress ma sempre con gli accessori pochi ma giusti.

Rita Ora Style: outfit

Appunto come dicevamo le piace cambiare passando dai grandi classici della moda, come il tubino nero o la giacca biker di pelle, a mix metallizzati, multicolor e vintage.

Un suo must è l’abito color giallo ocra della maison Calvin Klein, semplice con lo spacco sulla scollatura e quello sulla gonna. Per copiarlo cercate un capo giallo lungo con scollatura intrigante oppure qualcosa di corto da abbinare ad una gonna lunga.

Un altro must è il capospalla graffiante, caratterizzato da un’iconica stampa animalier. Il tutto resta molto black a parte la borsa a mano di pelle di un color corallo intenso. Giacca blazer oversize e handbag sono i vostri punti di riferimento.

Crop top, non per tutte è vero. Ma lei può. Corto, ampio da abbinare a pantaloni neri e ampi, scarpe aperte e nere.

Accessori, ricordate: handbag, occhiali da sole aviator, scarpe maschili con stringhe in risalto.

Rita Ora Style: make up pin up anni ’50 e acconciatura

Il make up di Rita s’ispira alle fresche e accattivanti pin up anni ’50, poco ma buono sempre!

Il colore dei capelli, un biondo chiarissimo, quasi platino, che si sposa perfettamente con la sua pelle ambrata. In questo senso Rita è proprio una maestra: fatevi consigliare sulla nuance di colore che meglio si abbina al vostro incarnato.

Orologi Festina: come sceglierli e indossarli

Stagione che vai tendenza che trovi. Anche per questo inverno alle porte le novità in fatto di accessori sono molte. Protagonisti gli orologi che tornano a impreziosire i polsi di donne e uomini come un simbolo di eleganza e personalità.

Tra gli evergreen che non possono mancare nello stile di tutti quelli che amano seguire le mode ed essere sempre di tendenza ci sono gli orologi Festina che rappresentano un must have indipendentemente dallo stile di chi li indossa. Questo perché sono accessori versatili come solo gli orologi sanno essere con naturalezza e riescono a raccontare la personalità di chi li sceglie.

Scopri i nuovi orologi Festina per poter scegliere quello che meglio si lega alla tua personalità e al tuo carattere, perché non è un segreto che l’orologio deve rispecchiare profondamente e naturalmente ciò che siamo senza forzature. Un orologio parla di ciò che desideriamo, di quello che ci piace e di quello che sogniamo. Tutto attraverso il modello che scegliamo. Si può sognare in grande con un accessorio ricco di brillanti e perle preziose o preferire un sogno più minimal con un orologio sportivo o ancora scegliere un accessorio più elegante.

Orologi Festina: come indossarli

Scegliere l’orologio più adatto a noi non basta, per essere perfetti e di tendenza è importante conoscere i segreti utili su come indossarlo. Un orologio non è uguale all’altro, per questo ci sono alcuni consigli di stile (che non sono vere e proprie regole) per capire quale abbinamento è quello ideale per mettere in evidenza l’accessorio ma anche il resto dell’outfit.

Un orologio deve essere coerente con gli altri accessori che si indossano. Se abbiamo scelto accessori preziosi l’orologio deve essere classico ed elegante. Il galateo vorrebbe addirittura che con gioielli in platino si indossasse un orologio in platino, stessa cosa per altri materiali come l’oro e l’argento, ma non siamo così rigidi.

Se le donne desiderano essere davvero impeccabili dovrebbero indossare un cinturino abbinato alla borsa. Per gli uomini l’abbinamento vale con le scarpe e la cintura.

Come già detto queste non sono vere regole, ma semplicemente dei consigli di stile che è importante seguire se si indossano orologi Festina così come tutti gli altri.

Consigli sulla scelta degli orologi Festina

Non è mai consigliato scegliere un orologio senza avere le idee molto chiare per quanto riguarda il nostro stile, i nostri gusti personali e non meno importanti le nostre esigenze. Detto questo sarà più semplice fare l’acquisto perfetto che rispecchi la nostra personalità ricca di sfumature.

Se siamo tendenzialmente persone eleganti con uno stile classico è consigliato scegliere un orologio analogico, se invece il nostro stile è casual e sportivo sarà più adatto un orologio digitale che meglio si adatterà ai nostri look.

Anche il cinturino in questo contesto ha molta importanza. Il principio è quello che vale per il tipo di orologio: tutto deve essere perfettamente coerente con lo stile di chi lo indossa. Stili classici ed eleganti richiedono cinturini in pelle, stili più casual lasciano maggiore libertà di scelta.

Le novità sui profumi invernali: una scelta difficile tra tante proposte

Nel poliedrico mondo dei profumi, le novità per la prossima stagione invernale sono molteplici. Infatti, una delle particolarità che va a caratterizzare le varie linee di profumi invernali, è fornita dalla nuova interpretazione data alle iconiche essenze utilizzate.

Per alcuni versi irriverenti, per altri eccentrici, i profumi per l’inverno sono sofisticati e seducenti, in grado di richiamare alla mente bellezza e luminosità e, con le loro calde fragranze, sanno riscaldare i corpi e i cuori, rendendo più piacevole la stagione invernale. Quindi, dato che vi sono sempre più di innumerevoli nuove fragranze, vediamo alcuni esempi di profumi invernali.

 

        Lancome – La vie Belle

Tra le innumerevoli proposte di profumi per l’inverno, La vie Belle di Lancome combina la fragranza dei fiori e l’esuberanza della stagione. Tutto ciò, fa emergere, in modo preminente, l’aurea femminile, esaltata da fiori d’arancio e gelsomino, vaniglia e ribes.

  

        Joy by Dior di Christian Dior

L’essenza della femminilità assoluta. Generoso, chiaro, una nuova fragranza dominata da essenze floreali muschiate. Non per nulla, Joy by Dior di Christian Dior, tra i vari profumi invernali è quello che maggiormente sa catturare. Profumo immediato, è un inno alla gioia, alla dolcezza e, con le sue note magiche, sa avvolgere con una piacevole energia positiva. Un’ode, quindi, alla vita, al piacere, un eau de parfum ricco di mille sfumature. Joy by Dior di Christian Dior, tra i profumi per l’inverno è, perciò, un vero e proprio must.

 

    Flower By Kenzo

Seppure gli anni passano, questa resta pur sempre una delle essenze preferite delle donne per l’inverno 2018. Una longevità che è spiegata dalla sua originalità. Un sfida al tempo, una nota magica che fa poesia. 

 

    Bottega Veneta

Nel suo flacone, dalle delicate tonalità, è racchiuso un prezioso bouquet, dominato dalla opulenza della rosa e stemperato dalle note di patchouli, cuoio pepe rosa e bergamotto.

 

In conclusione, tra le altre piacevoli novità di profumi invernali, tutte da provare, si possono ricordare, ad esempio, Goldea di Bulgari, iconica fragranza, oppure Miu Miu Fleur d’Argent, Louis Vuitton Attrape-Rêves, Trussardi Scent of Donna, come anche Mon Guerlain Eau de Toilette, Calvin Klein Women e Gucci Bloom Nettare di Fiori. Puoi trovare recensioni a riguardo sul sito www.ildiariodeiprofumi.it

Tendenze: la manicure diventa petalosa (FOTO)

credits: womandot

Avere una manicure inesistente è uno degli errori di bellezza che una donna proprio non può permettersi. Perché con tutto lo stress che ci portiamo addosso e le rughe che iniziano già a fare amicizia con la nostre pelle che, diciamo la verità, consideriamo ancora bella come quella di un bambino, non avere le mani impeccabili peggiorerebbe solo i nostri (cattivi)umori. Gli smalti non hanno età, il rosso fuoco piace a tutte, in ogni angolo della Terra, va fino alla Luna e poi ritorna. Il bordeaux e le sue cinquanta sfumature ci salvano in quelle situazioni a limite, quando non vogliamo pennellarci le unghie di nero ma vogliamo lo stesso un colore scuro, che non sia marrone però, quello non lo si potrebbe proporre nemmeno alla nonna centenaria. E poi il nero, sì, esatto: per quelle che sono uscite legate al cordone ombelicale vestite da Mercoledì Addams, che un colore nell’armadio non sanno nemmeno cosa sia; per quelle che anche in estate, quando ci sono 40 gradi all’ombra, mettono magliette nere -che poi, pure i costumi sono neri, perché quelli si sa, fanno risaltare l’abbronzatura-, ecco, per queste amanti del macabro anche le unghie devono essere abbinate. Lo smalto nero è un po’ come lo stile di Coco Chanel, non passa mai.

Che poi, quella cosa del “non esistono più le mezze stagioni” è proprio sbagliata. Esistono, certo che esistono, e le unghie delle donne ne sono la prova. In estate i colori sono sgargianti, tipo blu elettrico o rosa pervinca, ma anche bianco gesso. In autunno sono abbastanza neutre, rosa nude, bianco latte; ma c’è anche chi inizia già ad abusare dei colori scuri. L’inverno è quella parte dell’anno in cui incontri una donna a dicembre e poi a febbraio sempre con lo stesso colore di smalto. Non che non se lo cambi mai, ma è così spinta a rispettare il triste mood delle giornate che vedono l’ultimo raggio di sole di primo pomeriggio, che il colore sarà sempre, o quasi sempre, lo stesso. Presumibilmente avrà scelto un colore scuro, che stia bene un po’ con tutti gli abbinamenti. In primavera assieme ai fiori, rinasce anche la sua fantasia.

Le unghie delle donne in primavera sono quasi opere d’arte. I colori pastello scelti addolciscono la lieta visione. Quest’anno le tendenze della manicure sono molto chiare: per lo meno una volta nei mesi primaverili la nail art femminile sarà petalosa, motivi floreali in tema con la bella stagione. In effetti la flore nail art è una delle più diffuse, tanto da essere etichettata come nail art primaverile per eccellenza. La base dello smalto deve essere prevalentemente chiara, i fiori, poi, potranno essere variopinti, stilizzati, . Con migliaia di video tutorial su YouTube e con tutte le centinaia di migliaia di foto su Instagram sotto i più svariati hashtag -a partire da #nailsaddiction, passando per #nailart, fino ad arrivare a #flowernails– non sarà certo un problema riprodurre a casa una manicure del genere se non avete il tempo di andare dall’estetista ma volete comunque restare al passo con le tendenze chic all’ultimo pennello.

Un esempio di manicure “spring floral” è questo. Come base di smalto è stato scelto un colore molto chiaro, quasi un nude più tendente al beige. Per disegnare i colori sopra sono stati scelti colori molto forti, che rendessero il contrasto con la base parecchio forte. Ai fiori, in questo caso rose, sono stati aggiunti i petali.

credits: candyfloral
credits: candyfloral

Ma poiché le tendenze non si arrestano mai, ecco un altro esempio. Qui il contrasto è decisamente meno accentuato, più riposante per gli occhi. Su una base color bianco tenue è stato disegnato un vero e proprio campo di lavande della migliore campagna provenzale. Il gioco di chiaroscuro è stato ottenuto mischiando due tonalità di viola, una più scura e una più chiara.

credits: chalkboardnails.com
credits: chalkboardnails.com

Per le amanti della moda, la notizia è che sulle unghie si possono anche riprodurre le fantasie delle collezioni di moda. Molto diffuso è infatti disegnarsi sulle unghie dei motivi ripresi dalle sfilate dei grandi marchi. Questa manicure si ispira ad una parte della collezione di Tory Burch mandata sulle passerella della settimana della moda di New York del 2015. Sei i motivi floreali riproposti su tutte le unghie vi sembrano un po’ troppo, questa manicure potrebbe piacervi. Un disegno rosso fuoco che ricorda vagamente dei fiori, o delle piante rampicanti, occupa tutta l’unghia dell’anulare. La base qui non è monocolore: ad uno strato di smalto bianco sono state aggiunte delle linee verticali celesti. All’inizio di ogni unghia c’è un piccolo richiamo alla fantasia rossa floreale.

credits: chalkboardnails.com
credits: chalkboardnails.com