sabato, 4 Dicembre 2021

Miss Fit

Home Miss Fit Pagina 7
Se vi stanno divorando i sensi di colpa per quello che avete appena divorato a tavola, non preoccupatevi, Miss Fit è qui per questo. Consigli, esercizi e attività fisiche per ritornare in forma; anche se siete golosi e non riuscite a rinunciare ai piaceri della tavola

Il lato B da urlo che tutti vogliono (MISS FIT)

Si sa, noi donne pretendiamo molto da noi stesse, e sopratutto dal nostro aspetto fisico. Vorremmo essere sempre perfette, senza un capello fuori posto o la pelle floscia attaccata addosso. E allora stiamo lì a guardarci ore e ore allo specchio e spesso ci soffermiamo su quei rotolini di ciccia e quelle maniglie dell’amore, per noi decisamente fastidiose.
Ma anche il lato B – il fatidico lato B – è uno dei nostri punti deboli: sempre osservato (e non solo da noi) e mai perfetto come lo vorremmo. Ma a tutto c’è rimedio, basta solo volerlo.

Ma sì, se in questo momento vi riconoscete nelle mie parole e vi state guardando allo specchio perplesse, state tranquille, siete ancora in tempo per sfoggiare un fondo schiena da urlo sulle passerelle mare di quest’estate.

Ecco allora degli esercizi che, se fatti con impegno e costanza, possono risollevare le vostre chiappe. Impegnatevi, provate, e rimarrete soddisfatte di voi stesse.

Squat

Gli esercizi per i glutei sono davvero molti, ma gli squat sono forse i più famosi. Io vi consiglio di prendere una sedia o uno sgabello e di usarlo come punto di riferimento. Posizionatevi davanti alla sedia, a gambe divaricate alla stessa larghezza delle spalle, poi è tutto semplice: abbassatevi tenendo ferme le ginocchia (che si piegheranno circa 90 gradi) e la schiena dritta; non dovete sedervi, ma solo sfiorare il riferimento che avete scelto. Una volta toccato tornate su, il più piano possibile, per tenere più in trazione i muscoli.
Ispirate quando scendete, espirate quando tornate su. E non aiutatevi tenendo le mani sulle ginocchia, altrimenti lo sforzo che state facendo va a finire in niente.
Consiglio di partire con 3 serie da 15 ripetizioni, da fare almeno una volta al giorno. Per chi è, invece, già un pochino più allenato, ecco una tabella da seguire per vedere un vero e proprio cambiamento del fisico.

11100564_1086588558023393_1783974268_n

Attenzione però a non fare errori di postura durante le ripetizioni degli squat, potrebbero danneggiare la vostra schiena o non essere utili come dovrebbero. No quindi a schiene inarcate e faccia tra le braccia, e no anche ad andare in punta di piedi mentre ci si abbassa.

11125288_1086588544690061_336697339_n

Plie squat

La differenza tra questi squat e quelli precedenti è minima: entrambi servono per rafforzare glutei, quadricipiti e muscoli delle anche.
Divaricate le gambe, portando i piedi a un’ampiezza leggermente superiore rispetto a quella delle spalle, e girate la punta dei piedi verso l’esterno. Tenete le mani sui fianchi e abbassatevi come per sedervi, fin quando le vostre gambe non saranno parallele (o quasi) al pavimento. Fate attenzione: il vostro ginocchio non deve mai superare la punta del vostro piede.
Dopodiché solleva i fianchi per tornare alla posizione iniziale, ma mentre ti alzi, assicurati di tenere il peso sui talloni.
Ispirate quando scendete, espirate quando tornate su. Anche qui il consiglio è di fare 3 serie da 15 ripetizioni, alternando magari un giorno squat normali e un giorno pile squat. I più allenati possono, se vogliono, impugnare un peso con entrambe le mani davanti al corpo, scendere finché il peso non tocca terra, e poi risalire.

11092662_1086655438016705_1995852746_n

Estensione della gamba

Questo esercizio è davvero facile, ma i risultati sono ottimi. In piedi, gambe larghezza spalle, spostate il piede solo sulla gamba sinistra, e staccate il piede destro da terra. Portate dunque la gamba destra all’indietro, facendole fare delle piccole oscillazioni verso l’alto: fatene 20, poi, piano, appoggiate il piede destro a lato di quello sinistra, e ripetete l’esercizio con l’altra gamba; per 3 serie. Più la gamba va in alto, più i muscoli dei glutei lavorano. Ma tenete sempre la schiena dritta, mi raccomando.
Un consiglio: tenete le mani sui fianchi, ma se il vostro equilibrio è un po’ precario appoggiatevi a un sostegno.

Ponte

Sdraiati a terra, in posizione supina, poi piega le gambe portando i talloni verso i glutei; piedi e spalle devono essere in linea. Allunga le braccia lungo i fianchi. Esercitando il massimo peso sui talloni, alzate il bacino, le anche e infine la schiena: pensate a una sorta di “riuscchio” verso l’altro che vi faccia alzare, come se ci fosse un filo invisibile che vi tira in su. Quando riabbassi il corpo, non far toccare terra al sedere: appena sfiori il pavimento rialza subito il tutto.
Ispira quando porti in alto il bacino, espira quando lo riporti in basso. Anche per quest’esercizio consiglio 3 serie da 15 ripetizioni.

11101905_1086588551356727_1076198655_n

Stay tuned, stay fit

Siete belle così, ve lo assicuro (MISS FIT)

Ci fanno vedere tante di quelle belle ragazze in televisione e sui giornali che ormai diamo per scontato che tutte quante dovremmo essere così. Così perfette.
E allora valanghe di lacrime se soltanto abbiamo un rotolino di ciccia o delle cosce non proprio come le loro. Per non parlare poi dei sensi di colpa non appena tocchiamo, o guardiamo soltanto, quella brioches al cioccolato che a metà mattina non fa altro che dirci “dai, mangiami”.
Ed eccoci qua ora, con frustrazione e dieta come migliori amiche – o terribili mostri che non ci abbandonano, dipende.

Ma sono certa che siete belle così, ve lo assicuro.
Anche se non vi conosco, so che posso dirlo. Anche se non conosco il colore della vostra pelle, dei vostri capelli o dei vostri occhi, anche se non so se portate gli occhiali o quale colore vi sta meglio addosso. Anche se non conosco niente di voi, posso dirvi con certezza che siete belle.
E fregatevene del numero che esce sulla bilancia non appena appoggiate entrambi i piedi. Fregatevene, perché non è tutto.

Quello che conta sono le vostre particolarità, che nel bene e nel male, vi rendono uniche.
Puntate su di loro, mettete in mostra le vostre qualità. Se poi non avete gambe perfette e chilometriche come quelle che ci affascinano su Instagram fa niente. Anche perché, quella è – quasi tutta – genetica: così ci nasci. Se Madre Natura e la Dea Bendata sono state gentili con te ben venga, altrimenti non disperare.

Anche perché a (quasi) tutto c’è rimedio.
E io sono qui per questo.

Volete migliorare il vostro aspetto fisico? Bene, mettete in letargo la vostra pigrizia e rimboccatevi le maniche. Fate scorta di forza di volontà. Perché, seppur difficili e a volte impossibili, non bisogna mai, e dico mai rinunciare ai propri sogni.

11080099_1081862955162620_2147331962_n

La strada è tutta in salita, ma dei piccoli cambiamenti nella vita quotidiana possono fare molto.
Innanzitutto, mi spiace davvero dirlo, ma non potete dire addio alle tanto odiate maniglie dell’amore se vi affogate di cibo dalla mattina alla sera. Credetemi, io sono una che mangia tutto e a tutte le ore, però, purtroppo, se vogliamo davvero vedere un cambiamento nel nostro corpo dobbiamo condurre uno stile di vita più sano, sopratutto a tavola. Ciò, però, non vuole bandire tutti i cibi calorici e passare solo a quelli light: questo comportamento non farebbe altro che far aumentare il desiderio di mangiare tutti quegli alimenti a cui abbiamo messo il divieto. Non serve ricorrere a diete estreme, basta controllarsi un po’ di più, sgarrando il meno possibile. E ricordati di non saltare i pasti.
Fai della bilancia un’amica, non la tua più acerrima nemica. E non pesarti mai dopo mangiato, rischieresti di cadere nel baratro della depressione. Se vuoi pesarti – ma attenzione a non diventare ossessiva – fallo alla mattina appena alzata, e dopo essere andata in bagno; così si riduce al minimo la possibilità che il contenuto dell’intestino influenzi il risultato della pesata.
Ma sopratutto, poniti obiettivi raggiungibili. È normale non vedere risultati dopo neanche una settimana di lavoro, non fasciarti la testa. Condividi i tuoi obiettivi con qualcuno che ti stimoli a dare il massimo, sia l’amica del cuore, il fidanzato o la mamma. Condividere il vostro percorso con qualcuno vi terrà maggiormente motivati.
Ma motivatevi anche da soli. Io, ad esempio, ho riempito casa mia di colorati e simpaticissimi post it, posizionati nei posti più strategici, con frasi minatorie del tipo “quel cioccolatino che vorresti mangiare si ripresenterà in un brufolo gigante sul mento”, oppure “se non fai un po’ di ginnastica ti verrà il sedere di una 90enne già adesso a 20 anni”. Almeno rinuncio a una merenda troppo calorica con un sorriso.

Provate anche voi, con questi piccoli accorgimenti, a modificare leggermente il vostro stile di vita. Ma soprattutto, cercate di essere il più felici possibile. Lo stress, infatti, oltre a far venire una marea di rughe precoci, non fa bene neanche alla nostra volontà di restare in forma. Una ricerca svolta presso l’Università del Kentucky suggerisce che per perdere peso è più importante imparare a gestire lo stress e cercare di eliminarlo piuttosto che imparare tutte le migliori strategie alimentari e fare diete… stressanti. Perciò, ogni tanto concedetevi una pausa dalla vostra vita: ve la meritate!

Stay tuned, stay fit