domenica, 5 Dicembre 2021

Come fare per

Home Come fare per
Misteri e dubbi dal mondo del lifestyle non hanno più segreti: arriva "Come fare per"

Come organizzare al meglio l’agenda personale

credits photo: youtube.it

Come fare per gestire al meglio i nostri impegni e tenere a mente tutto? La risposta è organizzare l’agenda personale.

Il primo passo, e il più importante è: la scelta dell’agenda.
Ne esistono di ogni forma, tipo e dimensioni; se si ha intenzione di portarla in borsa le dimensioni dovranno essere contenute, ma non troppo altrimenti non si riusciranno ad inserire i vari appunti.
Le più versatili sono quelle ad anelli, che consentono di spostare i vari fogli ed inserirne di nuovi senza problemi.

Le pagine dedicate alla divisione dei giorni, servono per appuntare impegni, ricorrenze e le varie cose da fare.
Per poter tenere tutto sotto controllo, si può divedere in sezioni che aiutano a tenere tutto a mente.
Ecco delle semplici idee per rendere tutto più semplice.

Lavoro e/o Scuola

Utile per organizzare impegni di lavoro, scadenze, riunioni, turni da rispettare.
La sezione scuola, invece, per segnare gli orari delle lezioni, le date degli esami da sostenere, i libri da acquistare o gli argomenti da studiare.

Hobby

Dedicata alle attività da svolgere nel tempo libero, quali sport, corsi da seguire (corso per la patente di guida, corso di cresima, etc). Sono impegni costanti ai quali dedicare determinate ore della settimana, che richiedono un’integrazione con il resto degli impegni.

Password

Sezione nella quale segnare le password dei social, dell’email e dei vari siti di acquisti o altro.
Inserendo il nome del sito, il nome utente e la rispettiva password, si potrà tenere tutto a mente.

Viaggi

Dedicata a tutti i luoghi e le città da visitare, con informazioni, cosa da fare in una determinata città e come arrivarci.

Food

Dove appuntare i nomi delle pizzerie, dei pub, dei ristoranti, dei bar in cui andare. O segnalare un particolare alimento, caratteristico di una città, da assaggiare, come ad esempio: pizza a Napoli.

Wishlist

Chi è che non ha una lista dei desideri? Tutte hanno qualcosa, che prima o poi si vorrebbe acquistare, nell’attesa che ciò accada, potrà essere inserita nella nostra wishlist.

Contatti

Parte della rubrica telefonica, non quella dello smartphone, ma quella con contatti che si utilizzano di meno, che possono però comunque servire, anche se occasionalmente.

Entrate e Uscite

Parte dedicata all’ “economia“, per rendersi conto di quanto si guadagna e soprattutto di quanto si spende!
Può essere settimanale o mensile, in base alle esigenze.

Shopping

Questa sezione potrà essere dedicata a tutti quei capi d’abbigliamento di cui si avrebbe bisogno o che si vorrebbero acquistare a breve.
Utile per avere più coscienza di ciò di cui si necessitiamo davvero.

Libri

In questa parte si può stilare una lista con tutti i titoli dei libri da leggere, o quelli consigliati.

Come fare per avere un’abbronzatura perfetta

La voglia di colore, abiti scintillanti e poi quel vestito bianco, quello che, se l’abbronzatura permette, indosseremo in una calda sera d’estate: un sogno.

Ma non sempre il sole collabora e le reazioni del corpo si mostrano tutte diverse, a seconda del fototipo di ognuno. Per questo è necessario, per coronare quel sogno, seguire poche e semplici regole per abbronzarsi in maniera sana e prudente.

Perché il sole può essere il miglior amico, ma anche il peggior amico.

Individuare il proprio fototipo
Il fototipo è una determinazione dermatologica, utilizzata per indicare la quantità e la qualità di melanina presente nella pelle. Da esso dipendono le reazioni della pelle ai raggi solari e il tipo di abbronzatura possibile attraverso l’esposizione. La dermatologia distingue sei tipologie di fototipo, dal primo “latteo/rossastro”, al sesto “scurissimo/nero”. Sarà possibile individuarlo attraverso caratteristiche come carnagione, colore degli occhi, sensibilità al sole, lentiggini, colore dei capelli e tempi di abbronzatura.

Prestare attenzione alla protezione solare
Spesso si ritiene erroneamente che la protezione solare sia in perfetta antitesi con il colorito tanto agognato. Ma così non è. Piuttosto, con la costante applicazione di creme solari, sarà possibile abbronzarsi in maniera sicura e duratura, evitando i rischi annessi all’esposizione, come eritemi e scottature. Per questo è consigliata l’applicazione del prodotto venti minuti prima dell’esposizione e la ripetizione ogni due-tre ore, in particolare dopo il bagno o dopo aver sudato.

Evitare le ore più calde
Tra le ore 11.30 e le ore 15.30, la concentrazione di raggi UV è di gran lunga maggiore. Evitare l’esposizione in quelle ore, risparmierà quegli effetti collaterali nocivi, tanto temuti.

Scegliere la protezione solare adatta alla propria carnagione
Nella miriade di prodotti proposti sul mercato, non sempre è facile scegliere quello più adatto. La sigla SPF sul prodotto indica il Fattore di Protezione Solare, chiarificando la capacità, attraverso dati numerici ( da 6 a 50+), del prodotto di schermare i raggi solari, dai più aggressivi ai meno nocivi. Una SPF più alta è consigliata a persone con la carnagione molto chiara, efelidi e capelli rossi.

Alimentazione
Cibi e bevande ricchi di vitamine, favoriscono l’idratazione della pelle. Fondamentale, per una abbronzatura dorata, è l’assunzione di vitamina C, E e A-betacarotene.

Stare in movimento sotto il sole
Le posizioni immobili spesso non riescono a far si che il colorito si distribuisca in maniera equa su tutto il corpo, creando quelle spiacevoli differenze cromatica da zona a zona.

Il doposole
Per concludere l’opera, il doposole risulta indispensabile. Il suo potere idratante, aiuta a mantenere la pelle elastica, a rinfrescare e lenire eventuali rossori.

Non resta che augurarsi una buona tintarella.

Come creare un fotolibro online risparmiando

Vuoi creare un fotolibro in maniera semplice, veloce, efficace e, soprattutto, online? Niente paura, ora sarà possibile. Un’idea super originale per un regalo perfetto per il Natale. Un modo molto carino e intelligente per conservare al meglio tutti i tuoi ricordi: una vacanza, un compleanno, un evento glamour, il vostro anniversario. Grazie al fotolibro, potrai avere tutto questo in un unico istante: non solo foto, tante decorazioni, colori, immagine e copertine per rendere eterno un unico istante.

Grazie a 12print potrai realizzare fotolibri meravigliosi, risparmiando tantissimo: nuove offerte molto convenienti e risultato assicurato. Ti basta solo scegliere le foto più belle e inviare tutto. Nessuno strumento tecnologico, computer, iPad o melafonino, può reggere il confronto: quant’è bello sfogliare ogni singola pagina e rivedere, una ad una, le scene più divertenti di quella gita al lago, le lacrime e la gioia del tuo matrimonio, la neve e il freddo di quel Capodanno in montagna, i tramonti e il mare caldo dei paesi tropicali?
Il fotolibro ha la magnifica capacità di racchiudere tutto questo in un unico prodotto, per non dimenticare mai i momenti più belli della tua vita. Perfetto, soprattutto, come regalo natalizio, oggi è davvero semplice crearne uno: basta scegliere le foto che più ci piacciono, inviarle a 12print, e il gioco è fatto.

“I libri di fotografia sono bellissimi, attraenti, accattivanti”, ha dichiarato Romano Montoni, decano dei librai italiani, in un’intervista rilasciata a Repubblica “e non hanno paura del Kindle…”. Più ancora degli altri “illustrati”, il fotolibro ha la capacità di esistere di per sé, di avere una sua identità e un suo essere. “La luce riflessa che cade sulla pagina. Il piacere dell’immagine come oggetto tattile. La sensazione di vedere l’opera di un autore esattamente come lui voleva che fosse vista…”, ha detto invece Mario Peliti, editore fotografico, “ma attenzione, non è solo resistenza del libro-feticcio al libro immateriale. C’è qualcosa di più”.

Un fotolibro, si sa, è per sempre. Come i diamanti.

[Fonte: Repubblica, 12print.it]

Come ridurre i fastidiosi dolori del ciclo mestruale

dolori mestruali
dolori mestruali

Per una donna che ha raggiunto la pubertà, le mestruazioni sono una parte normale della vita. Purtroppo, durante il periodo mestruale, sono molte le donne hanno a che fare con i cosidetti dolori mestruali , fastidi che riguardano soprattutto la zona addominale del corpo. Vediamo insieme alcuni suggerimenti pratici per combattere
in modo “casalingo” i fastidi legati al ciclo mestruale.

-Perridurre i dolori mestruali, si possono fare degli impacchi di acqua calda da posizionare poi sul ventre. Questi impacchi contribuiscono efficacemente a combattere i crampi addominali e agiscono rilassando i muscoli contratti dell’utero.
-Un’altro rimedio contro i dolori del ciclo mestruale consiste nel massaggiare la zona addominale con un po di olio tiepido, avendo cura di eseguire movimenti circolari con entrambi le mani. Il massaggio può essere eseguito sia stando in piedi che da seduti o da sdraiati.
-Un ulteriore suggerimento consiste nell’adoperare l’aceto di mele per diminuire i crampi e l’irritabilità legata al ciclo. Aggiungere due cucchiai di aceto di mele non filtrato all’interno di un bicchiere di acqua e bere il composto
almeno due volte al giorno, per tutta la durata del periodo mestruale.
-Ovviamente si consiglia di mangiare cibi sani durante il periodo mestruale. In modo particolare, come è possibile leggere nel nostro precedente articolo qui , prediligere l’assunzione di alimenti ricchi di vitamina c in modo da alleviare i dolori e da rafforzare i vasi sanguigni. Largo spazio dunque al consumo di peperoni, verdura a foglia verde, pomodori e arance,
-Suggeriamo anche di bere dagli otto ai dieci bicchieri di acqua al giorno. Infatti, bere i liquidi durante il periodo mestruale è importantissimo perché aiuta i fluidi a correre rapidamente attraverso il corpo, riducendo il gonfiore addominale e i crampi allo stomaco.
-Infine consigliamo di utilizzare la curcuma come rimedio per alleviare i crampi mestruali. Aggiungere un cucchiaino di curcuma in un bicchiere di latte caldo e bere due volte al giorno per un paio di giorni.