sabato, 2 Luglio 2022

Miss Fit

Home Miss Fit Pagina 5
Se vi stanno divorando i sensi di colpa per quello che avete appena divorato a tavola, non preoccupatevi, Miss Fit è qui per questo. Consigli, esercizi e attività fisiche per ritornare in forma; anche se siete golosi e non riuscite a rinunciare ai piaceri della tavola

Il workout gambe da fare in spiaggia (MISS FIT)

Credit: benessere.letteradonna.it

Quello in spiaggia è sicuramente uno degli allenamenti più rigeneranti, più utili per restare in forma, e più tosti, per via principalmente della difficoltà che la sabbia dà sui nostri movimenti.
Ecco però, per i veri fit-addicted, un work out specifico da fare durante le nostre giornate al mare.

Innanzitutto è bene iniziare con una bella camminata, magari con le gambe immerse nell’acqua, questo rappresenta già di per sé un vero e proprio allenamento, perché già dopo 20 minuti di passeggiata a passo moderato inizierete a bruciare calorie.

Dopo un po’ di riscaldamento iniziale partiamo con gli squat per tonificare gambe e glutei. Visto che ci capita poche volte l’anno di poterci allenare in spiaggia, sfruttiamo al massimo questa possibilità: anziché fare i soliti esercizi sul posto, facciamo i forward lunge. In piedi, gambe divaricate larghezza spalle e mani sui fianchi. Portate avanti la gamba destra, piegate il ginocchio fino a raggiungere un angolo di quasi 90 gradi, tendendo la gamba sinistra ferma alla posizione di partenza. Dopodiché avvicinate la gamba sinistra a quella destra, ritornando alla posizione di partenza, ma un metro più avanti. Ripetete l’esercizio con la gamba opposta, avanzando sempre. In totale fate 3 serie da 15 per ciascuna gamba.

1

Il secondo esercizio di questo workout è simile al primo, ma è “laterale”. Nella posizione di partenza precedentemente spiegata, da qui aprite le gambe lateralmente in modo alternato: spostate leggermente più a destra la gamba destra, piegatevi, tendendo la schiena dritta e portando il sedere in fuori, fino a raggiungere con le gambe un angolo di quasi 90 gradi, e poi ritornate nella posizione di partenza. Da qui, via con l’altra gamba, fino a fare 3 serie da 15 ripetizioni per gamba.

Infine, un esercizio utilissimo non solo per gambe e glutei ma anche per interno ed esterno coscia. Siete sempre in piedi, con le mani sui fianchi e i piedi leggermente divaricati. Ora, spostate poco per volta il peso sulla gamba sinistra, e alzate da terra, spostandola verso il fuori, la gamba destra. Alzatela il più possibile verso l’esterno, dopodiché portala verso l’altra gamba, facendola passare davanti al vostro corpo. Ripetete l’esercizio, che è una sorta di oscillazione della gamba, in equilibrio sul terreno sabbioso. 20 oscillazioni per gamba, il tutto per 3 volte.

I migliori sport per bruciare calorie (MISS FIT)

Credit: huffingtonpost.it

Partendo dal presupposto che muoversi fa dimagrire, in ogni caso, è certamente vero che fare sport contribuisce maggiormente a scolpire la silhouette grazie alla convergenza di diversi fattori. Infatti, quando siamo impegnati a fare un’attività aerobica il nostro organismo va ad utilizzare l’ossigeno dell’aria ed i substrati energetici (dai carboidrati, dai grassi e in minima parte anche dalle proteine) per produrre l’energia necessaria a soddisfare le aumentate richieste metaboliche.

E allora, visto che il tempo stringe e la prova costume è alle porte, abbiamo bisogno di uno sport capace di coinvolgerci e appassionarci così da garantirci un allenamento costante e farci davvero dimagrire.
Ecco una sorta di hit parade per voi degli sport che fanno bruciare più calorie.

Boxe

La boxe fa bene al corpo e allo spirito, e conta dalle 600 alle 800 calorie bruciate in un’ora, in base all’intensità con cui si svolge l’attività. Si tratta di uno sport completo che sviluppa in armonia la muscolatura, aumenta la resistenza, migliora i riflessi e l’agilità. È evidente che l’energia richiesta è tanta perché si è sempre in movimento.

Nuoto

Tutti gli sport praticati in acqua hanno la capacità di allungare la muscolatura, migliorando la postura, sollecitando continuamente tutti i muscoli delle braccia, delle gambe, del busto. Migliorando il ritorno venoso, snellisce le gambe. Le calorie bruciate sono tra le 500 e le 600.

Salto della corda

Come abbiamo già detto, saltare la corda ha molti vantaggi e molti benefici. È uno sport molto pratico, che si può fare dappertutto: l’unica cosa, piuttosto ovvia, è necessaria una corda. I benefici sono numerosi: migliora l’equilibrio, la resistenza e aiuta anche la postura. In un’ora si bruciano circa dalle 680 alle 800 calorie.

Trekking

Questo sport fa bruciare circa 400 calorie in un’ora, e allena soprattutto le gambe. Secondo uno studio dei ricercatori della Quebec’s Laval Univerity di Ville de Quebec in Canada, fa dimagrire se praticato tre volte alla settimana, facendo una passeggiata di almeno 45 minuti e per un periodo di quattro mesi.

Ciclismo

Pedalare fa lavorare i muscoli, le articolazioni delle gambe e la cintura addominale; per non dimenticare il fatto che fa bruciare 850 calorie se fatto con una certa intensità. Si può praticare tutto l’anno, ed è ottimo per aumentare la propria capacità respiratoria e cardiaca.

Jogging

La corsa mette in moto il metabolismo aerobico, brucia i grassi e più di 800 calorie all’ora. C’è un trucco per individuare l’intensità ideale per ognuno di noi: bisogna sottrarre la propria età alla cifra 220 e si calcola il 70% del totale. Il risultato è il numero di battiti cardiaci al minuto da tenere durante la corsa, provate.

Ora che avete presente quali sono gli sport che fanno più bruciare calorie e dimagrire, a voi la scelta.

Stay tuned, stay fit

Il workout addominali da fare in spiaggia (MISS FIT)

Credit: thinkdonna.it

Visto che molti di voi sono ancora sotto l’ombrellone a prendere il sole e rilassarsi, ecco qualche consiglio si come tenersi in forma anche nella completa bambagia della vita al mare. Dopo i consigli di settimana scorsa, per un allenamento volto a tonificare gambe e glutei, eccoci a pensare al migliore workout da fare in spiaggia per addominali di ferro.

Innanzitutto, il consiglio numero uno è quello di iniziare con un po’ di riscaldamento: l’ideale sarebbe una bella corsetta sulla spiaggia, che ha più effetti benefici di quello che vi aspettate. Per il workout addominali vi servirà un telo, un asciugamano da stendere sotto la schiena durante gli esercizi.
Ecco i migliori.

Sdraiati a pancia in su, stendete le braccia lungo i fianchi e lasciate le gambe dritte. Da questa posizione dovete alzare leggermente il busto e le gambe, tenendo fermo il bacino. Praticamente come se testa e pedi fossero due poli opposti di una calamita che si avvicinano inesorabilmente. Nell’alzarvi portate con voi anche le braccia, tenendole sempre tese, e nel riabbassarvi non toccate mai terra completamente. Attenzione però a non alzare troppo il busto rispetto alle gambe, o viceversa: entrambi non devono sollevarsi più di 40 centimentri più o meno.
Essendo un esercizio non proprio per principianti, ascoltate il vostro corpo e non sforzatevi di farne più di quanto riuscite. Sarebbe meglio iniziare con 10 ripetizioni per 3 serie, e poi, man mano che si prende dimestichezza, aumentare.

Per il secondo esercizio dovete sedervi. Da qui alzate leggermente i piedi, tenendo fermo il più possibile il busto. Una volta trovato l’equilibrio unite le mani ed intrecciate le dita, dopodiché spostale le mani prima verso il fianco destro, fino a toccare terra, poi verso il fianco sinistro; così ripetutamente senza pausa. Se preferite potete tenere tra le mani un peso (che intensificherà l’esercizio) oppure una bottiglietta d’acqua, o qualcosa di leggero. 15 ripetizioni per parte (15 destra + 15 sinistra) per 3 volte, e avrete addominali obliqui da fare invidia a tutti.

Per l’ultimo esercizio dovete mettervi a carponi, nella posizione comunemente conosciuta come quella del gatto: palmi delle mani e ginocchia a terra. La posizione da tenere è con la schiena e il collo dritto e la testa che guarda in basso. Dopo aver espirato trattenete il respiro e spingete i muscoli addominali in alto e mantenete la posizione per minimo 5 secondi, quindi inspirate per poi tornare alla fase iniziale. Se riuscite a non perdervi nelle vostre apnee, questo esercizio è da ripetere 10 volte per 5.

Tutti i falsi miti del fitness (MISS FIT)

Credit. redefineyourbalance.com

Non è tutto oro quello che luccica, e non è tutto vero quello che dicono in giro. Anche sul fitness. Il mio obiettivo di oggi è quello di sfatare tutti quei falsi miti che fino ad oggi abbiamo sempre creduto veri. Incominciamo.

Sudare non fa perdere chili più in fretta

Siamo sempre stati convinti che sudare ci avesse fatto dimagrire più in fretta, ed eravamo anche quasi contenti di grondare di sudore senza far niente con il caldo di questi gironi. Purtroppo però, non è vero che sudare ci fa raddoppiare i risultati in termini di dimagrimento. Quello che fa però, è disperdere acqua e sali minerali, aiutando l’organismo a eliminare le tossine nocive presenti nel nostro corpo. Ma non fa dimagrire. Anche perché, dopo una sudata super post allenamento, bere acqua (come è vivamente consigliato) ci fa riprendere subito gli etti persi.

Più si fatica, più si dimagrisce

Sicuramente è vero che le attività fisiche ad alta intensità aumentano il battito cardiaco e il metabolismo, ma queste non sono le attività migliori per dimagrire. Sicuramente fare zumba, spinning, corsa veloce, step, aiuta a perdere peso, perché l’organismo sotto sforzo brucia velocemente prima lo zucchero di riserva e poi la massa magra. Ma per un dimagrimento costante e visibile nel tempo bisogna lavorare su attività a lunga durata. “Per dimagrire e mantenere nel tempo il risultato ottenuto bisogna optare per attività fisiche più dolci – avverte Claudia Conti, biologa nutrizionista – Camminate, bicicletta, nuoto sono l’ideale. Vanno svolte con costanza, per almeno 45 minuti di seguito a ritmo ragionevolmente sostenuto, con una frequenza minima di quattro volte la settimana”.

Bere acqua fa perdere peso

È di vitale importanza bere almeno un litro e mezzo d’acqua al giorno, sopratutto in una stagione calda come questa, perché, oltre a idratare l’organismo, depura, aiuta i reni a svolgere al meglio il loro compito, contribuisce alla fluidità del sangue. Ma non ha effetti miracolosi, per cui no, bere tanta acqua non fa dimagrire.

La cellulite si combatte a tavola

Un fondo di verità c’è eccome, ma avere abitudini alimentari sane non è sufficiente per combattere l’effetto buccia d’arancia sulla pelle. “Corresponsabile dell’alterazione è una cattiva circolazione del sangue e della linfa, quasi sempre riconducibile alla vita sedentaria (a cui si può dire basta) e all’appartenenza al genere femminile, per via del particolare assetto degli ormoni. E su questo non si può fare nulla”.
Le attività fisiche più consigliate per sconfiggere la cellulite sono quelle a basta intensità, come la camminata, che favorisce il corretto ritorno del sangue verso l’alto e svolge indirettamente un’azione drenante.

Si inizia a bruciare grassi dopo 20 minuti di fitness

Di solito si dice che solo dopo 20 minuti di attività fisica inizio a bruciare i grassi presenti nel nostro corpo. Ma questo avviene solo se ci sono effettivamente degli zuccheri presenti nel nostro organismo. Ecco quindi perché il movimento, sia esso una camminata o il nuoto, danno maggiori risultati in termini di dimagrimento se vengono effettuati durante una dieta povera di zuccheri semplici, cioè i dolci di ogni genere, i gelati, le torte e così via.

Lo stretching va fatto prima dell’attività fisica

Non c’è una vera e propria regola a riguardo. Tutto dipende dal tipo di esercizi che si intende fare: ci sono attività fitness che richiedono dello stretching prima di essere svolte, altre in cui è invece meglio farlo dopo. In ogni caso, un po’ di stretching sia prima che dopo lo sport non fa mai male.

Fare pesi gonfia i muscoli

L’idea che fare i pesi possa portarci ad avere braccia e gambe da bodybuilder è piuttosto diffusa. Tanto diffusa quanto sbagliata. Gli esercizi svolti in sala pesi, ovviamente se ben calibrati e svolti correttamente, servono ad aumentare i muscoli (che sono la massa magra), a tonificarli e a rendere il corpo più asciutto e più snello.