domenica, 5 Dicembre 2021

Paese che vai

Home Paese che vai Pagina 3
Zaino in spalla, con Paese che vai si gira il mondo

Book&Bed, il particolarissimo ostello di Tokyo (FOTO)

Credits: bookandbedtokyo.com

A Tokyo, nel distretto commerciale del sobborgo di Toshima, si trova una particolarissima libreria, unica al mondo. A prima vista può sembrare più che normale: è composta, infatti, da scaffali in legno, divanetti appositi per dedicarsi comodamente alla lettura e un’illuminazione che consente di leggere in un’atmosfera perfetta. Chi ci entra, però, avrà una piacevole sorpresa.

Gli scaffali all’interno di Book&Bed – e, già dal nome, si capisce che non si tratta di una libreria qualunque – nascondono delle piccole cabine letto perché questo fantastico posto, oltre ad essere una libreria, fa anche da ostello. Le stanze, progettate da Suppose Design, sono state infatti pensate come aree tematiche di una biblioteca, con libri e gadget attaccati alle pareti.

A Tokyo, in Book&Bed, si è circondati da 1.700 libri, sia inglesi che giapponesi, che possono essere letti di giorno, in piedi o sulle poltroncine, o di notte, comodamente distesi nelle capsule che costituiscono le “camere” dell’ostello-libreria. Proprio perché Book&Bed si trasforma dopo la mezzanotte, diventando il luogo più amato dai cosiddetti topi da biblioteca: se fino alle 00:00 c’è la possibilità di girare tra i corridoi, consultare e acquistare i libri, dopo diventa un alloggio per turisti e viaggiatori.

Gli ospiti, accolti dal motto “Have a Book day. Have a Book Night“, possono passare una singolare notte al Book&Bed per un costo che va dai 3.800 ai 6.000 yen, ossia dai 29 ai 45 euro circa. Un prezzo economico, nonostante i posti letto siano solo 30. Ai clienti, però, sembra piacere molto l’idea di Makoto Tanijiri e Ai Yoshida, i due architetti che hanno progettato l’ostello-libreria, tanto che la struttura è sold-out da novembre, mese in cui è stata inaugurata.

A volte, anche se c’è un letto confortevole, si desidera un luogo semplicemente più interessante. Volevamo creare un luogo in cui le persone possano divertirsi e dormire” ha affermato uno dei responsabili della compagnia che gestisce l’albergo. E, a quanto pare, ci sono proprio riusciti.

Parigi: 5 posti insoliti da visitare (FOTO)

Credits: www.frenchmoments.eu

Notre Dame, gli Champs Elysées, il Louvre, la Tour Eiffel e la Senna: tutti luoghi che non possiamo fare a meno di visitare una volta arrivati a Parigi, la città dell’amore e della cultura. Ma la capitale francese non è solo questa, prettamente turistica, con itinerari percorsi e ripercorsi migliaia di volte, che fanno tappa in musei, monumenti e passeggiate che tutti ormai, anche chi a Parigi non ha mai messo piede, conosce da foto e racconti che permettono di visitare la città virtualmente.

Nella Ville Lumière, infatti, ci sono posti insoliti ed inesplorati, ma che vale la pena visitare per poter dire di conoscere pienamente la città. Anche perché portano con loro storie davvero interessanti, tutte da raccontare.
Pronti per questo “viaggio” diverso? Dopo tutto, Paris est toujours une bonne idée.

Stazione del metrò di Arts et Métiers

Credits: www.mondieviaggi.eu
Credits: www.mondieviaggi.eu

Questa stazione del metrò di Parigi si ferma su due linee, la 3 e la 11, ma solo in quest’ultima ha un’aspetto particolarissimo che la distingue dalle altre della città, e di tutto il mondo. La stazione di Arts et Métiers, sulla linea 11, è decorata come se fosse l’interno di un sottomarino: è composta, infatti, da grandi ingranaggi ed oblò. Sembra di stare proprio sott’acqua.

Musée des Arts Forains

Credits: www.arts-forains.com
Credits: www.arts-forains.com

Il museo si trova nella zona del vecchio mercato di Bercy ed è facilissimo da raggiungere con la linea 14 della metro, alla fermata Cour Saint Emilion. Al suo interno sono presenti tre aree distinte: una dedicata alla Bella Epoque, con giostre da provare, un’altra per chi è appassionato di musica e carillon, e poi il salone veneziano, nel quale si può vivere l’atmosfera del carnevale.

Torre di Saint-Jacques-de-la-Boucherie

Credits: italianiaparigi.wordpress.com
Credits: italianiaparigi.wordpress.com

La tour è un bene protetto dall’Unesco, situato nel 4° arrondissement, tra le fermate di Hotel de Ville e Chalet: nasce come campanile della chiesa omonima, costruita nel 16° secolo, punto di partenza per chi si accingeva al cammino verso Santiago de Compostela. La torre però, nonostante la chiesa sia stata smantellata, continua a vivere ed ha la funzione di una stazione meteorologica.

Conciergerie

Credits: commons.wikimedia.org
Credits: commons.wikimedia.org

La Conciergerie, la cui torre ospita il primo orologio pubblico di Parigi, è famosa grazie al ruolo che ha avuto durante il Regime del Terrore, dopo la Rivoluzione. Proprio in quei difficili anni, la Conciergerie divenne una prigione, o meglio, “l’anticamera della ghigliottina“: oggi, visitandola, si può capire come vivevano i prigioneri proprio nel periodo precedente alla condanna a morte, come Maria Antonietta.

Campagna di Parigi

Credits: www.lejoyeuxbazar.fr
Credits: www.lejoyeuxbazar.fr

Fermata Porte de Bagnolette, sulla linea 3: una volta usciti, basta salire una ripida scalinata per ritrovarsi in Rue Irénée-Blanc. In questo magico luogo non sembra di essere a Parigi, dato che il paesaggio sembra quello di una campagna, con casette di pietra e mattoni tutte una di seguito all’altra. La pace e la tranquillità regnano sovrane in questo scorcio della città.

Tutto quello che non sapete sulla Spagna (FOTO)

Credits: zingarate.com

Si visita una città, due, ma anche tre, di un determinato Paese e ci sembra di conoscere tutto di quella cultura, delle loro usanze e delle loro tradizioni. Ma, soprattutto, si crede di sapere tutto sul suo paesaggio. Niente di più sbagliato. Non si conosce mai del tutto un Paese e queste curiosità riguardo la Spagna ce lo dimostrano alla grande.

Cabo de Finisterre

Credits: zingarate.com
Credits: zingarate.com

Dai romani era considerato il punto più ad occidente del mondo, quello in cui finiva tutto. Ma, ad illuminare questo bellissimo posto, c’è il faro della Costa de Muerte.

Deserto di Tabernas

Credits: zingarate.com
Credits: zingarate.com

Questo deserto si trova nella regione di Almeria. Curioso è il fatto che sia l’unico deserto presente in Spagna e l’unico propriamente detto in tutto il continente europeo.

Isla de los Faisanes

Credits: zingarate.com
Credits: zingarate.com

Quest’isola è divisa tra Spagna e Francia, ma non dal punto di vista territoriale: la isla è amministrata per sei mesi da un Paese e per i restanti sei dall’altro.

Cuevas del Drach

Credits: zingarate.com
Credits: zingarate.com

Nella costa orientale di Mallorca si trova questo grandissimo lago sotterraneo, all’interno di diverse grotte. Il lago è veramente enorme: 2 km e mezzo di lunghezza per 25 metri di profondità.

Llivia

Credits: zingarate.com
Credits: zingarate.com

In Francia, al confine con la Spagna, si trova Llivia: questo è la conseguenza di un trattata del ‘600, per cui un pezzo del Paese si trova in territori altrui.

Os de Civis

Credits: zingarate.com
Credits: zingarate.com

Piccolo paesino di Les Valls de Valira, Os de Civis può essere visto solo una volta entrati per la strada che passa per Andorra.

Playa de Gulpiyuri

Credits: zingarate.com
Credits: zingarate.com

Una spiaggia che si trova a cento metri dal mare, ma è in campagna. Si forma, infatti, una piccola spiaggia appartata, unica in tutta Europa.

Cuevas del Agua

Credits: zingarate.com
Credits: zingarate.com

Altro piccolo paese della Spagna, in particolare vicino a Llanes, nelle Asturie. Questo ha la particolarità che si raggiunge solo attraversando una grotta.

San Valentino: i luoghi romantici più originali (FOTO)

Credits: www.viagando.com

Anche quest’anno il giorno più romantico dell’anno è alle porte: pronti per festeggiare insieme al vostro partner? E, soprattutto, avete deciso il regalo? Almeno a San Valentino dovete essere pronti a fare una sorpresa degna di essere chiamata tale, da far strabuzzare gli occhi al compagno/a e fargli/le ricordare per sempre questa bellissima giornata.

La scelta del regalo, però, è sempre difficile: come fare ad accontentare il fidanzato/a, assecondare i gusti, senza cadere nel banale e finire con il solito mazzo di fiori o il paio di mutande con tanto di scritta maliziosa ed ironica?

Una giornata lontano da tutti, per festeggiare il vostro amore, potrebbe essere la soluzione, magari facendo una nuova esperienza. A meno che non vogliate prendervi un weekend, tanto quest’anno San Valentino cade di domenica, e non avete nessuna scusa. Ecco, quindi, i luoghi romantici più originali per quest’importante giornata dedicata alle coppie.

Casa sull’albero

Credits: fashionablepeople.style.it
Credits: fashionablepeople.style.it

Sembrerà di essere in un’altra dimensione, immersi nella natura e senza le preoccupazioni che ci accompagnano nella vita quotidiana. All’Agriturismo “La Piantata”, ad Arlena di Castro, in provincia di Viterbo, trovate quello che fa per voi: una Suite ad otto metri d’altezza per tutte le coppie che vogliono festeggiare in modo particolare.

Cena con gli squali

Credits: www.acquariodigenova.it
Credits: www.acquariodigenova.it

Un’esperienza elettrizzante, ma anche molto romantica quella che vede i due innamorati celebrare il loro amore in mezzo agli squali, all’Acquario di Genova che, per l’occasione, organizza una cena per due proprio davanti alla vasca dei grossi abitanti del mare. A seguire, non manca la visita in alcuni padiglioni.

Suite a cielo aperto

Credits: www.guidadiviaggio.it
Credits: www.guidadiviaggio.it

La suite Cabriolet dell’Albereta Resort, sul Lago d’Iseo, nasconde un mistero: premendo un bottone, il suo tetto si apre, mostrando la bellezza del cielo, con stelle e luna ad osservarvi. Abbracciati nel vostro letto, potrete innamorarvi ancora di più ed esprimere tutti i vostri desideri.

Nel letto di John Lennon e Yoko Ono

Credits: it.wikipedia.org
Credits: it.wikipedia.org

I due, appena sposati, passarono la luna di miele nella suite presidenziale dell’Hotel Hilton, ad Amsterdam e, come tutti ricorderete, diedero accesso anche ai giornalisti: l’obiettivo era quello di promuovere la pace nel mondo, in modo del tutto innovativo. Per San Valentino c’è la possibilità di trascorrere la notte proprio in quella stanza, ovviamente senza giornalisti.

Hotel di ghiaccio

Credits: it.secondglobe.com
Credits: it.secondglobe.com

Grazie al ghiaccio, potrete passare tutta la notte stretti l’uno all’altra. In Svezia, infatti, si trova l’Ice Hotel, nel quale si può dormire in un igloo a temperature sotto zero: l’unico modo per scaldarvi è stare sotto le coperte vicini vicini.