sabato, 10 Dicembre 2022

Animali

Home Animali
Notizie di attualità sul mondo degli animali, diritti e doveri per chi possiede un animale domestico, storie sugli amici a quattro zampe

David Beckham e il Principe William insieme per proteggere gli animali

David Beckham e il Principe William insieme per la campagna #WhoseSideAreYouOn: l’obiettivo è combattere il commercio illegale di specie selvatiche di animali. Il duca di Cambridge, presidente dello “United for Wildlife”, è oggi affiancato da una star d’eccezione: David Beckham è una delle numerosissime star internazionali che hanno deciso di sostenere la campagna di sensibilizzazione e protezione animali #WhoseSideAreYouOn.
La campagna mira a sfruttare il connubio perfetto fra sport e social media. Il messaggio è fortissimo: da che parte state? Dalla parte delle uccisioni illegali e stragi di animali o da quello della conservazione e protezione delle specie?

All’evento, tenutosi presso la Google Town Hall di Londra, il duca di Cambridge William ha affermato che il commercio illegale prospera, perché è nascosto – fattore che rende più facili le operazioni clandestine per i criminali. United for Wildlife voleva trovare un modo perfetto per mostrare al mondo cosa stesse succedendo e chiedere a tutti di unirsi a favore della campagna.
#WhoseSideAreYouOn chiede alle persone coinvolte di mostrare il loro sostegno su Facebook, Twitter o Google +, attraverso i social network e sui siti ufficiali.

http://www.youtube.com/watch?v=7pvKYBsfd94

United for Wildlife, che aveva già lanciato nel febbraio di quest’anno un appello al mondo intero, con uno sport realizzato proprio dal campione inglese e dal Principe di Inghilterra William, ha voluto riunire importanti associazioni di beneficenza sotto uno scopo comune: creare un movimento globale per il cambiamento.

Il Principe William per l’occasione di quest’oggi è stato raggiunto da David Beckham, che ha annunciato il primo gruppo di ambasciatori per la campagna. Questi ambasciatori, provenienti da tutto il mondo, si sono impegnati a sensibilizzare il commercio illegale di specie selvatiche mediante il sostegno Whose Side Are You On durante manifestazioni sportive e sui social media. Accanto al Principe William, il Principe Harry e David Beckham, gli ambasciatori sono: Andy Murray, Lewis Hamilton, Francois Pienaar, Rahul Drvaid, Yao Ming, Sir Matthew Pinsent, Hans Sarpei, e Leicester Tigers. Lewis Hamilton ha mostrato il suo sostegno durante il Gran Premio del Canada di ieri, Andy Murray aspetterà il Wimbledon e molti altri a seguire.

Il Principe William ha così dichiarato: “In tutto il mondo, il commercio illegale di specie selvatiche è responsabile del massacro di decine di migliaia di animali ogni anno, spingendo alcune delle nostre specie più amate sull’orlo dell’estinzione. I nostri bambini non dovrebbero vivere in un mondo senza elefanti, tigri, leoni e rinoceronti. È troppo, è troppo. E il momento di scegliere tra le specie in pericolo di estinzione e trovare i criminali che li uccidono per denaro”.

I gatti ci insegnano come essere felici (FOTO)

credits photo: bregmanvet.blogspot.com

Avete mai avuto un gatto come animale domestico? Se la risposta è positiva potete ben capire di cosa sto parlando. Tutti i gatti possiedono una loro personalità e sono diversi l’uno dall’altro, ma ogni singolo felino sa benissimo come ci si gode la vita.

Vivere come un gatto può essere considerato una filosofia e il loro stile di vita potrebbe renderci delle persone felici, rilassate e soddisfatte. Basta osservarli e lasciare che ci mostrino come si fa.

credits photo: blog.libero.it
credits photo: blog.libero.it

Cogli l’attimo

I gatti non programmano niente, anche se in certi casi potrebbe sembrare il contrario. Il passato è ormai andato, il futuro non è un problema. Vivono totalmente nel presente. Ho fame? Vado a mangiare. Ho sonno? Mi appisolo sul letto del mio umano. Cosa c’è di meglio nella vita?

Nessun rancore, solo dolci vendette

Avete mai provato a rifiutarvi di eseguire un ordine di un gatto? Inizialmente insisterà un pochino e poi rinuncerà ad ottenere ciò che vuole. La storia sembrerebbe chiusa, ma nel frattempo la palla di pelo sta aspettando il momento giusto per vendicarsi. E lo farà, ma dopo tornerà a volervi bene come prima. Nessun rancore, solo tante fusa.

credits photo: catsmob.com
credits photo: catsmob.com

Chiedono se hanno bisogno

Ti guardano con quegli occhi dolci e ti chiedono qualsiasi cosa gli serva, che sia cibo, giochi o coccole. Per loro chiedere e mostrare ciò che provano non è un problema. Dovremmo imparare a farlo anche noi e tutto sarebbe più facile, anche nelle relazioni.

credits photo: xepler.com
credits photo: xepler.com

Mangiano solo quando hanno fame

Dovremmo smettere di mangiare quando siamo annoiati e prendere esempio dalla maggior parte dei gatti, che si avvicinano alla ciotola solo quando effettivamente hanno fame. Per loro non esiste girare intorno al frigorifero, aprirlo in uno stato di trance, guardarci dentro e prendere la prima cosa che capita a tiro. Al massimo lo fanno fare a noi per conto loro.

credits photo: amicimiao.wordpress.com
credits photo: amicimiao.wordpress.com

Si amano

Questo è forse l’insegnamento più bello che un gatto può trasmetterci. Loro si amano, si accettano e non temono giudizi. E, di conseguenza, non puoi far altro che adorarli anche tu. Ecco come hanno conquistato gli antichi Egizi.

credits photo: lagattabigia.files.wordpress.com
credits photo: lagattabigia.files.wordpress.com

Ti danno amore incondizionato

Possono sembrare dittatoriali e approfittatori, ma i gatti sanno come amarti. Anche quelli meno coccoloni hanno un lato tenero che vi mostreranno quando meno ve lo aspettate. A loro, poi, non importa se siete persone ansiose, ottimiste, alte, magre o grasse. Siete l’unico padrone che vale la pena avere.

Cuccioli-mania (FOTO)

J Nichole Smith

Americana d’origine, ma attualmente residente a Londra, la fotografa J Nichole Smith è l’autrice di quello che ha lei stessa definito uno dei migliori lavori che le siano mai stati affidati: Puppyhood (neologismo traducibile con “Cucciolezza”) rappresenta infatti una delle più belle raccolte di ritratti canini, che tutti i veri amanti dei cani dovrebbero conoscere.
Pubblicato già un paio d’anni fa, questo fantastico progetto fotografico si compone delle adorabili immagini di cuccioli appartenenti a 25 razze diverse, immortalati nel loro primo mese e mezzo di vita nell’intento di mostrare quanto, seppure alla stessa età, ciascun esemplare possa differire dall’altro: e per mostrarne al meglio le differenze, la Smith ha scelto di impiegare pagine da 28 x 33 cm, in modo da offrire col suo libro delle riproduzioni fedeli dei suoi soggetti a grandezza naturale.

Così, un trio di Pomerania di svariate tinte si mostra in tutta la sua piccolezza e morbidezza, mentre un Labrador miele riempie – da solo – l’intera pagina (lasciando presagire quanto grande diventerà) o mentre un “piccolo” alano di 8 kg stiracchia le sue enormi zampe. Le immagini riprendono tanto cani di razza quanto incroci, tra cui Basset hound, Bulldog francesi e Setter irlandesi. Alcuni cuccioli dormono beatamente, coccolandosi a vicenda, come il gruppetto di Weimaraner, altri si mostrano attenti e pronti a giocare, come il piccolo di Husky dagli occhi azzurri.

L’uno più bello, più morbido e più dolce dell’altro, insomma: una vera e propria cuccioli-mania nata nella Smith grazie alla sua stessa cucciola di Alano, Olivia, che attualmente è diventata grande e vive insieme alla sua padrona, al suo fidanzato Phil e al Bulldog francese Charleston. Un’attrazione per i cani che si è, infine, trasformata nella fondazione di uno studio fotografico appositamente dedicato a loro, il Dane and Dane. Ma pur sempre partendo dai cuccioli: tra pellicce ultra-soffici, zampette vellutate, pancini rosei e tondi, musetti minuscoli in cui si ravvisano già i tratti caratteristici che avranno una volta cresciuti, tutti i cuccioli rappresentano, in effetti, dei capolavori eccezionali.

Ecco cosa succede ogni notte in questo canile (VIDEO)

Se c’è ancora qualcuno che dubita dell’intelligenza dei cani si dovrà ricredere. Si, perchè spesso da questi animali domestici possiamo imparare tanto. La sensibilità, per esempio, e l’altruismo.
Ce lo insegna il protagonista inconsapevole di questo video girato nel canile Battersea Dogs & Cats Home di Londra.

Ogni mattina gli operatori del canile non si spiegavano perchè trovassero le gabbie aperte, le pipì nei corridoi, e il cibo sparso ovunque. Da qui la decisione di istallare delle telecamere nascoste e quello che scoprono è sorprendente.
Ogni notte, appena gli operatori andavano via, per i cani iniziava la festa.

Questo video dovrebbe far riflettere tutti coloro che ancora guardano ai cani, e agli animali in generale, come una razza inferiore. Il cane, riuscitosi a liberare ogni notte, innanzitutto si preoccupa di liberare anche i suoi compagni di vita. La domanda sorge spontanea, un uomo avrebbe fatto lo stesso?

Per il “party planner” per fortuna la storia si conclude con un lieto fine. Adottato subito, ha lasciato la sua “prigione” da cui riusciva ad evadere. Si spera che presto questo lieto destino tocchi anche agli altri cuccioli.